B. D. nr. 1398

(28.  04. 1940)

 

La previsione di una catastrofe, con una piaga anticipata che colpirà un Paese

La voce di Dio tramite le potenze della natura

 

[nel tempo della fine …]

 

E’ necessaria dell’attenzione condivisa, per comprendere il seguente annuncio: “La Saggezza divina ha previsto un evento, i cui effetti saranno mostruosi! Si sta preparando per l’immediato prossimo tempo, una catastrofe, che non può essere trattenuta né indebolita dal potere terreno! Innumerevoli esseri spirituali entreranno in azione, e su Ordine divino porteranno l’interno della Terra in subbuglio! La Terra si spaccherà, e ne proromperanno delle masse d’acqua! Si svolgerà un’opera di distruzione di dimensioni catastrofiche che provocherà indicibile miseria sull’umanità che ne sarà colpita, …e questo succederà in brevissimo tempo!”

Ancora per un piccolo tratto di tempo voi uomini vi crederete pure potenti e al sicuro da ogni pericolo! Voi considererete solo l’avvenimento del mondo intorno a voi, …e vi crederete al sicuro e fuori pericolo, ma voi dimenticate che una Potenza governa su tutto, in e sulla Terra, e poiché dimenticate Colui che governa tutto secondo la Sua Volontà, allora Egli vi parlerà tramite le potenze della natura, e voi Lo dovrete sentire, e non potrete sfuggire alla Sua voce. Voi ignorate le direttive dall’alto! La sofferenza della Terra non cambia le vostre considerazioni; tuttavia la Voce divina non potete soffocarla, perché è più forte che tutto il rumore del mondo, e perciò vi è prima annunciato questo, affinché voi riconosciate il Signore, ….quando risuonerà la Sua voce.

Il mondo non ne vorrà sentire parlare! Cercherà di gestire la grande miseria in modo puramente terreno, ma rinnegherà sempre il Governo divino, e molti si aggregheranno a quest’opinione, e quindi, vedranno solo il bisogno, ma non ne riconosceranno la Volontà divina, che lascerà interi tratti di terreno in balia della distruzione, per via del miglioramento dell’umanità; e il tempo annuncerà questo: una piaga non meritata colpirà un paese, e quel paese sarà colpito da grande oppressione!

E così non sembrerà più possibile alcuna salvezza terrena, quando Dio stesso si muoverà e ordinerà agli elementi della natura di intervenire nelle regole terrene. E diventerà piccolo, ciò che prima si credeva grande, perché sarà necessaria la Sua Forza e Potenza per riedificare ciò che è distrutto. L’umanità ne avrà bisogno per il ristabilimento del suo stesso Paese, il quale, prima fiorente, ora giacerà desertificato e incolto, e richiederà molte forze attive, e sarà questo, il tempo in cui l’uomo si occuperà di altre questioni, che quelle di cui si è occupato fino ad ora.

Chi, infatti, sopravvivrà in questo tempo, …sarà veramente nel favore di Dio! Egli dimostrerà, …che si è unito al Signore! Egli nella massima miseria manderà i suoi pensieri al Padre nel Cielo, e il Padre ascolterà la preghiera di quell’uomo che Lo ha riconosciuto e Lo ha trovato nella più pesante afflizione. Egli, infatti, manda tutto il pesante sull’umanità, …solo affinché ritrovi la fede in Dio. E così Egli, ora, riporterà in alto anche la fede completamente sprofondata, dimostrando agli uomini la Sua Onnipotenza, e mostrando al mondo, …che Egli è il Signore su Cielo e Terra.  -  Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente