B. D. nr. 1842

(8. 03. 1941)

 

La conferma delle profezie

Ogni avvenimento mondiale è collegato allo stato spirituale dell’umanità

La catastrofe seguirà subito dopo la grande guerra dei popoli

 

[nel tempo della fine …]

 

Ti sia dato questo come conferma: si adempirà tutto, così come lo Spirito di Dio ti ha annunciato! Il mondo non vuol credere di trovarsi così vicino all’ora decisiva, poiché crede che il tempo menzionato dal Signore sulla Terra, non sia ancora venuto, e così esso non si troverà molto preparato ad affrontare l’avvenimento della natura. E pertanto, il Signore darà continuamente indicazioni, affinché gli uomini non si dimentichino di Lui.

Lo Spirito di Dio, infatti, non sbaglia, e dove agisce una volta, là è da credere in ciascuna Sua asserzione, e queste dovranno anche essere diffuse coraggiosamente! Infatti, esso è il linguaggio di Dio che il Suo divulgatore porterà ora in bocca! Essa ripeterà solo ciò che è la Sua Volontà, e chi Egli sceglierà, starà nella giusta conoscenza. Essi riceveranno e daranno nuovamente, così come Egli vorrà. Il pensare umano sarà guidato in modo tale, così che essi vedranno le cose come sono in verità. La forza di giudizio sarà acuita, l’amore per la giustizia e per la verità li proteggerà dal pensare errato, e se ora parleranno, ogni parola corrisponderà alla verità.

*

E così, riferisci la seguente trascrizione: ogni avvenimento mondiale è in collegamento con lo stato spirituale degli uomini! Certamente le cause sono solo controversie per motivi terreni, e quindi il loro sorgere e ripercussioni sono da ritenere puramente sotto l’aspetto umano, ma che l’avvenimento mondiale sia in un certo qual modo solo la conseguenza del basso stato spirituale dell’umanità e, contemporaneamente, deve dare un mezzo per recuperarla, non è chiaro agli uomini predisposti materialmente, e perciò essi non vogliono crederci, nonostante tutte le indicazioni. E così l’avvenimento della natura li raggiungerà impreparati, e non ci sarà nessuna possibilità di proteggersene, oppure sfuggirgli, e perciò è stolto il chiudersi alle indicazioni di Dio, quando saranno offerte agli uomini.

Che la lotta che oggi muove mezzo mondo1, rimanga impari, è Volontà del Creatore divino, poiché gli uomini non devono procurarsene il presunto diritto mediante la violenza delle armi! Dio ha dato agli uomini il comandamento di amarsi reciprocamente, e questo comandamento non è più osservato! L’umanità commette ogni male immaginabile, e perciò deve anche essere colpita sensibilmente; e Dio stesso deve assumere questa funzione di Giudice, affinché essa riconosca su di sé un Signore, il Quale conosce ogni ingiustizia.

E perciò, voi non dovete voler invalidare la voce di Dio! Non dovete metterne in discussione l’attendibilità e voler stabilire voi stessi, …il tempo in cui quelle profezie si adempiranno, poiché il mondo è nella grande necessità e potrà essere salvato solo attraverso quella catastrofe della natura che seguirà immediatamente la grande decisiva battaglia (l’offensiva), che porterà davvero la risoluzione in un imponente combattimento di popoli, il quale però, sarà privo di ogni nobile motivo, ed sarà unicamente una lotta …per il potere e la grandezza, e a questa lotta sarà posta una fine mediante un Potere superiore, …e sarà come è stato annunciato.    Amen!

 

_________________

1la lotta che oggi…’ : sebbene il riferimento è del 1941, in piena guerra mondiale, tutto il dettato si riferisce ad un tempo in cui si sarebbe manifestato un avvenimento per fermare la lotta tra i popoli, cosa che non è ancora avvenuto. Pertanto, così come già più volte accennato, e quale tema di questo fascicolo, tutti i riferimenti sono indicativi per un tempo che non si è ancora avverato, e che si riferisce all’ultima parte del tempo della fine, che inizierà a breve man mano che l’avversario di Dio si rafforzerà poco prima del Giudizio finale.

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente