B. D. nr. 2437

(5. 08. 1942)

 

Segnali per l’avvenimento della natura sulla Terra menzionato da Gesù

 

Non è un caso che nella natura aumentino i segnali che fanno dedurre uno sfogo di elementi, poiché Dio manda in anticipo tutti questi segnali, per preparare gli uomini ad un avvenimento della natura portentoso, il quale sorprenderà gli uomini all’improvviso e in modo inaspettato, e si trascinerà un’inimmaginabile miseria. Gli uomini devono associare questi indizi con la Sua parola, poiché Gesù Cristo ha già menzionato questo tempo, quando ha vissuto sulla Terra, perché volle indicare all’umanità quali conseguenze, un giorno, avrebbe procurato il loro modo di vivere.

E ora il tempo è vicino, ora gli uomini devono badare, …ai segni che annunciano l’avvenimento. Non devono trascurare nulla di ciò che diverge dall’ambito del naturale. Dio annuncia Se stesso, cioè il Suo intervento, nell’Ordine mondiale esistente. Egli non vuole che gli uomini vivano qualcosa da impreparati, ciò che deve e può fruttare loro un successo spirituale, se viene loro chiarito il nesso di tutti gli avvenimenti. E perciò Dio indicò incessantemente il tempo a venire, e (ora) dà agli uomini conoscenza che è giunto il tempo che richiede l’intervento divino.

E ora dipende da ogni uomo, …se si predispone verso questo annuncio, se lo crede, regolando conformemente la sua vita, unendosi a Dio e, …affidandoGli rassegnato la sua sorte. Questi non sono in così grande pericolo come gli uomini cui manca qualunque fede in un intervento. Costoro nemmeno si prepareranno, bensì, tutte le indicazioni ed esortazioni riecheggeranno non ascoltati dai loro orecchi.

E per loro l’avvenimento della natura sarà terribile, poiché una profonda fede dà all’uomo una fiducia che Dio lo protegge in ogni pericolo; ma il miscredente sarà senza alcun sostegno, se nell’ultima ora non riconosce su di sé un Signore e si raccomanda alla Sua Grazia. Dio invia già molto tempo prima dei precursori per smuovere l’umanità alla riflessione, e questi pre-segni sono riconoscibili da ogni uomo che vuole riconoscere. Essi saranno stimolati alla riflessione perché non compariranno solo un’unica volta, bensì si ripeteranno regolarmente, e spesso in modo da attirare l’attenzione di ogni uomo. Ciò nonostante, l’uomo, tutt’al più si dà da sé una spiegazione, e questa è secondo la sua predisposizione verso Dio.

Non appena egli mette in correlazione questi fenomeni con la Volontà di Dio, li osserva e da ciò ne trae lui stesso un vantaggio, perché si prepara al tempo in arrivo, questo è di grande successo per la sua anima. Quello che Dio ha annunciato nella Parola e nella Scrittura, si adempie irrevocabilmente, e per l’uomo, solo il tempo è ancora incerto. E perciò essi devono badare ai segnali di cui Dio ha menzionato. E quindi sapranno che la Terra si trova dinanzi a grandi sconvolgimenti, e che l’umanità subirà per questi, …molta indicibile sofferenza.

E ora dipende da lui di formarsi così, …che possa attendere con calma il tempo in arrivo. Egli deve lottare e chiedere una forte fede, affinché non diventi debole in vista dell’opera di distruzione che ora è riservata all’umanità. E Dio si prenderà cura di ognuno che bada alle Sue parole e, coscientemente, …attende l’intervento divino!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente