B. D. nr. 2784

(22. 06. 1943)

 

La mancanza di conoscenza spirituale sarà la causa della lotta di fede

 

[nell’ultimo tempo del tempo della fine]

 

La mancanza di conoscenza spirituale diventerà particolarmente evidente nella lotta di fede veniente, perché ora gli uomini difenderanno o accetteranno ciò che possono affermare convinti, e sarà la non-conoscenza in campo spirituale il motivo per cui rigetteranno ogni fede e la combatteranno. Solo l’uomo sapiente conosce il collegamento di tutte le cose, sapendo del senso e dello scopo della Creazione e del compito terreno dell’uomo; e poiché ora è profondamente credente e può rappresentare tutto, convinto, ora riconoscerà anche la guida di Dio e la Sua Volontà, e quindi la sua via terrena sarà molto più facile, nonostante l’ostilità del mondo, e supererà vittorioso le prove della fede. Infatti, …è la conoscenza la sua arma, la sua forza e il suo vigore! L’uomo sapiente non sarà oppresso da nulla, non appena sa di essere unito a Dio.

L’uomo sapiente non ha nemmeno nessun dubbio sulla fine della lotta di fede, mentre l’uomo senza conoscenza spirituale è sottoposto costantemente a dubbi e ripensamenti, perché la convinzione dei credenti lo rende titubante e lui stesso suppone scoraggiato, senza avere nessuna garanzia per l’esattezza delle sue supposizioni.

All’uomo conoscitore, ciascuna fase della lotta di fede gli sarà comprensibile, nulla lo sorprenderà, poiché saprà che tutto deve arrivare così come era stato annunciato agli uomini attraverso la Parola di Dio, poiché lui stesso è diventato sapiente attraverso la Parola di Dio, e quindi saprà anche del risultato di una lotta, che sarà rivolta solo contro la Luce spirituale, perché le tenebre combattono contro tutto ciò che riguarda la Luce. – E così una parte si combatterà in una rabbia cieca contro ogni rappresentante della Verità divina, senza riconoscere né sapienza né amore, …nelle disposizioni alle quali dovranno subordinarsi gli uomini.

Non si bramerà a nessuna costruzione, bensì si svolgerà solamente un’opera di distruzione rivolta a qualsiasi conoscenza spirituale che riguarderà particolarmente quelle organizzazioni i cui insegnamenti invitano alla fede in Gesù Cristo come Redentore del mondo, …poiché a queste sarà dichiarata la lotta più brutale, e l’uomo ignorante non avrà nessuna spiegazione di ciò, rinunciando pure alla scarsa fede in Dio per dare ascolto alle argomentazioni di coloro i quali sono ancora più ignoranti.

Nonostante ciò, i meno prenderanno consiglio presso i credenti, i quali soltanto potranno dare loro il chiarimento, e soltanto la conoscenza potrà rendere loro comprensibile l’avvenimento mondiale1; solo l’uomo sapiente potrà sottoporre al prossimo la necessità e lo scopo della lotta di fede. Solo l’uomo sapiente potrà confortare il prossimo e indicare loro, l’Uno, il Quale può aiutarli e lo farà, …se essi stessi si rivolgeranno fiduciosi a Lui e resisteranno contro i nemici, e questi uomini sapienti potranno parlare convincenti, e Dio stesso parlerà attraverso la loro bocca per conquistare per Sé pure degli uomini deboli, indecisi, la cui volontà non è ancora del tutto distolta da Dio, senza perciò riuscire nemmeno a rinnegarLo.

E pertanto, Dio guida prima questo sapere sulla Terra, Egli istruisce i Suoi combattenti, avviandoli alla verità e dando loro conoscenza sul tempo veniente, affinché diventino forti nella verità della Sua parola, quando sarà giunto il tempo in cui Egli avrà bisogno di loro per operare per Lui.

 

______________

1l’avvenimento mondiale’ : trattasi dell’avvenimento catastrofico profetizzato, che coinvolgerà tutta la Terra attraverso la caduta di un grosso asteroide, sia direttamente sui paesi colpiti, sia indirettamente per gli sconvolgimenti nell’atmosfera conseguenti l’impatto, [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”], e avvierà il tempo della fine.

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente