B. D. nr. 2904

(30. 09. 1943)

 

L’avversario usando la maschera dell’amore, priva se stesso di un arma

Le forze del male, li riconoscerete dai loro frutti

 

Solamente degli afflussi divini possono stimolare gli uomini a comportamenti verso il bene, giammai però delle forze dal basso insegneranno l’amore agli uomini e li spingeranno a condurre una vita compiacente a Dio. “Dai loro frutti li riconoscerete…”, (e saprete a) quali forze gli uomini si dedicano, e questo vi basti, a voi che siete nel dubbio. Quale spirito dovrebbe insegnarvi l’amore, …se non Dio stesso? L’Amore è divino e perciò non verrà mai rappresentato da quegli esseri che si sono distolti da Dio! E dove talvolta viene insegnato ed esercitato l’amore, qui è anche spezzato il potere dell’avversario, quindi lui priverebbe se stesso di un’arma, se a causa di una maschera volesse stimolare prima a un operare nell’amore; egli darebbe in mano agli stessi uomini il miglior mezzo con il quale riconoscerebbero lui stesso e il suo operare, …come distolto da Dio.

Egli invece cerca di accecare gli uomini, indebolirli nella loro capacità di giudizio e avvolgerli certamente egli stesso nel manto dell’amore, ponendo se stesso come buono e nobile, e ora influire sugli uomini per delle azioni contro l’amore. Egli mette se stesso come rappresentante del bene, cercando di raggiungere solo dei vantaggi tra i suoi pari, che tuttavia sono realmente riconoscibili come terreni, e vengono sempre raggiunti a spese del prossimo. Non sono delle opere d’amore a cui egli spinge gli uomini, benché si avvicini loro sotto un manto dell’amore. Non sono delle mete spirituali che egli persegue, e in queste, ecco che riconoscerete altrettanto, …il lavoro dal basso o dall’alto.

Non appena viene insegnata la trasformazione dell’essenza più profonda per l’amore, dovrete riconoscere l’origine divina, e sapere che solo i messaggeri del Cielo vi trasmettono una tale Dottrina. Poiché mediante l’amore l’uomo si redime, tramite la forza dell’amore egli si libera dal potere dell’avversario di Dio. Costui, però, cerca di incatenare gli uomini nuovamente a sé, e li spinge sovente a intrecci privi d’amore, spingendoli all’aperta lotta contro Dio e contro ogni bene, cercando di distrarre i pensieri degli uomini dal bene e far perseguire loro solo cose materiali; e la sua influenza è rivolta a qualsiasi distruzione di ciò che testimonia per Dio e da Dio. E dunque, egli cerca dapprima di rafforzare gli uomini nell’amor proprio, …senza giammai predicare il vero amore per il prossimo, poiché solo così egli conquista le anime per sé.

Invece, l’Amore divino, si rivela educando gli uomini all’amore disinteressato, indicando loro la via che conduce alla riconquista dello stato primordiale, …che era l’Amore nella forma più pura. E pertanto, tutto ciò che insegna l’amore, deve essere di origine divina, deve inevitabilmente testimoniare di Dio, perché Dio stesso è l’Amore, ed Egli cerca di riportare indietro a Sé tutto ciò che si è allontanato da Lui, il che è possibile solo se l’uomo stesso diventa amore, per cui tutti gli sforzi degli esseri di luce riguardano solo a una meta: …istruire gli uomini nella Dottrina dell’amore e aiutarli a raggiungere Dio!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente