B. D. nr. 3204

(29. 07. 1944)

 

È necessaria una grande trasformazione terrena e spirituale

In quest’epoca lo spirituale sarà esente da ostacoli

Dopo la conclusione di quest’epoca, un successivo Giudizio finale

 

Sono imminenti i più grandi cambiamenti, sia nella vita terrena sia in quella spirituale, poiché, la svolta spirituale che è inevitabile, condizionerà in ogni modo anche un sovvertimento terreno. Questo sarà riferito dapprima alle creazioni naturali che dovranno sperimentare una totale trasformazione, perché nella forma attuale esse non saranno più sufficienti per il processo di maturazione dello spirituale ; infatti, lo spirituale che insiste a svilupparsi verso l’alto, dovrà ora percorrere la via dello sviluppo in un tempo più breve di com’è avvenuto finora, e per questo avrà bisogno di altri involucri, nei quali poter essere attivo servendo, anche se nello stato di legato, e questa trasformazione delle creazioni della natura agirà anche radicalmente su quella razza umana che starà vivendo sulla Terra prima della rimodulazione.

Precederanno dei tempi in cui si abbandonerà ogni ordine! Sarà un processo di totale dissoluzione anche in rapporto al terreno! Gli uomini contravverranno ogni Ordine divino, portando all’esecuzione una fortissima volontà di distruzione, e ci sarà un caos che non potrà essere superato, poiché essi avranno solo pensieri terreni, eccetto quei pochi partecipi della Grazia divina, che la chiederanno coscientemente! E siccome un’infrazione contro l’Ordine divino deve infine condurre alla distruzione, da ciò, si vede già che l’esistente, anche se non distrutto, dovrà comunque essere riformato, affinché riaffiori nuovamente un ordine che è assolutamente necessario per lo sviluppo dello spirituale.

Le creazioni della natura si modificheranno, …e certamente secondo la Volontà di Dio! Lo spirituale che in precedenza come uomo si era del tutto allontanato da Dio, prenderà dimora in queste creazioni della natura, e poiché il nuovo periodo di sviluppo sarà di durata inferiore rispetto al precedente, le creazioni saranno di una natura tale, …che si differenzieranno del tutto da quelle della vecchia Terra. In un certo qual modo esse saranno più dure e quindi più costrittive, e questo, per lo spirituale legatovi, significa uno stato molto più tormentoso che ogni altro percorso terreno precedente gli abbia procurato. In tal modo, la volontà renitente a Dio sarà spezzata in minor tempo, affinché lo spirituale possa essere liberato e continuare il suo percorso di sviluppo in altre creazioni. Di conseguenza, l’intero processo di trasformazione significherà anche una completa svolta, sotto l’aspetto spirituale.

Comincerà un tempo in cui lo spirituale tendente verso l’alto, non sarà ostacolato da nessun potere opposto, poiché questo spirituale avrà sostenuto le tentazioni e le prove, e quindi non ne avrà più bisogno. Esso starà in un grado di maturità, in cui, nell’unificazione con Dio, è diventato un ricevitore di Luce e di Forza, dove potrà condurre un’esistenza felice e piena di pace, sottomesso effettivamente alla vita nell’eternità, ma che condurrà ancora sulla Terra; infatti, con esso prenderà inizio una nuova razza umana che è necessaria per lo spirituale non ancora maturo nella Creazione, cioè, dovrà adempiere dei compiti terreni che aiutino lo spirituale che ancora lotta, verso l’alto. Quindi, sarà un paradiso celeste sulla Terra, e beato chi potrà vivere da abitante della nuova Terra lo stato paradisiaco. Sarà un tempo di calma e di pace, poiché la lotta tra la Luce e le tenebre sarà temporaneamente cessata.

L’oscurità, è da intendere come massima lontananza da Dio; la Luce, come più stretta vicinanza a Dio. Ciò che è distante da Dio, sarà relegato e avrà bisogno di uno spazio di tempo per la sua redenzione, mentre a colui che è vicino a Dio, è assicurata una vita spirituale indisturbata, la quale sarà inimmaginabilmente bella per quegli uomini che sopravvivranno alla fine della vecchia Terra, perché nel tempo della lotta oltremodo difficile, essi restarono fedeli a Dio, e ora potranno scambiare lo stato caotico con uno stato della più profonda pace e Ordine divino.

Su questi prevarrà lo Spirito di Dio! Il Suo Amore avrà cura di loro! Egli stesso dimorerà come un Padre con i Suoi figli, nella Parola e anche visibilmente, e un nuovo periodo di redenzione comincerà dopo la conclusione della vecchia epoca, …che terminerà con il Giudizio finale. E questo Giudizio finale [Ap. 20, 7-10], equivarrà alla dissoluzione di tutto ciò che l’attuale Terra mostra: …materia solida, mondo vegetale e animale. Ed anche la razza umana sperimenterà una totale trasformazione, …come l’Amore e la Sapienza di Dio avranno determinato e la Sua Onnipotenza porterà all’esecuzione, affinché lo spirituale infedele a Dio, cambi la sua volontà renitente e si dia per vinto!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente