B. D. nr. 3306

(26. 10. 1944)

 

Gli uomini pianificano un orribile opera che Dio utilizzerà per un avvenimento di aiuto allo spirituale

Gli uomini sono manovali di Dio, malgrado la cattiva volontà

 

Chi guida il mondo non potrà in nessun modo fermare un avvenimento che è determinato dalla Volontà divina fin dall’eternità, bensì ne contribuirà inconsapevolmente, cioè sarà la volontà umana la causa di ciò che la Volontà di Dio porterà all’esecuzione, nonostante la volontà umana prevedrà e si aspetterà un effetto del tutto diverso. Gli uomini pianificano qualcosa di anti-divino, e Dio lo lascia accadere, ma guida l’effetto in certo qual modo al Bene, così che all’anima umana ne possa derivare un vantaggio, se non si dispone apertamente contraria a Dio. L’uomo, però, deve portare anche le conseguenze dell’agire e pensare in modo anti-divino, affinché in questo, riconosca quale effetto abbia lo sforzarsi in una volontà contraria e camminare secondo questa volontà contraria.

Quello che però, Dio ha deciso per l’ultima fine, la volontà umana non lo può più fermare, e perfino il potere del mondo dovrà riconoscere la sua impotenza, di fronte a un avvenimento che si svolgerà senza il contributo umano e testimonierà di una Potenza che governa tutto. Il potere del mondo può perciò prendere delle disposizioni senza intralciare, ma comunque non può impedire o fermare nulla, …se il Piano di Dio è diverso. E il Piano di Dio tende ad un sovvertimento che spiritualmente è significativo, ma che si farà notare anche sul piano fisico, poiché solo attraverso lo scuotimento del pensiero tramite tribolazioni e miserie terrene è raggiungibile un cambiamento spirituale degli uomini. E perciò, …Dio utilizza il pensare errato degli uomini come motivo di un avvenimento che scoppierà nella natura: distruzioni e annientamenti provocati dalla volontà umana, …faranno scaturire delle forze della natura sulle quali l’umanità non conta!

La volontà umana pianifica un’opera di annientamento di un’orribile dimensione, e la Volontà divina la lascia giungere a effetto in una dimensione inimmaginabile, comandando agli spiriti della natura di ribellarsi contro la volontà umana di annientamento, cosicché ora saranno attivi con una tale forza, che la Terra tremerà e innumerevoli uomini perderanno la loro vita! E la volontà umana non sarà in grado di imporre nessun arresto, l’intervento umano sarà senza successo e il potente sulla Terra riconoscerà la sua impotenza di fronte al Creatore del Cielo e della Terra. Tuttavia non Lo riconoscerà, si ribellerà contro tale Potenza che è più forte di lui, e così facendo si metterà completamente nel potere di Satana, al quale era già succube prima. E Satana, …lo utilizzerà per la lotta aperta contro Dio.

E questo è il preludio alla lotta di fede veniente1 che è inevitabile, tramite la quale, Dio si porrà contro il Suo avversario, mentre i fedeli a Dio combatteranno contro i figli di Satana e, sotto la Guida di Gesù Cristo, conquisteranno anche la vittoria! E’ l’ultima lotta che l’avversario conduce su questa Terra, poiché finirà con la sua cattura. Non appena avrà abusato così del suo potere cercando di spingere gli uomini in un pensare che è completamente anti-divino, si sarà giocato il suo potere, poiché il procedere contro Dio stesso non può tendere ad altro, se non il suo rinnovato incatenamento, perché altrimenti la Creazione non potrebbe più adempiere il suo scopo, togliendo ogni possibilità allo spirituale giunto all’ultimo gradino di sviluppo per l’ultima decisione, per la definitiva liberazione dalla forma. Infatti, quest’ultima decisione è una questione del libero arbitrio, il quale può rivolgersi verso l’Alto oppure verso il basso, e inoltre deve pure anche avere assolutamente la conoscenza dei due Poli, …ai quali può ambire.

Questa conoscenza, tuttavia, gli viene nascosta tramite l’agire di Satana, così ogni conoscenza su Dio, su Gesù Cristo, sulla Sua Dottrina d’amore e sulla Sua Opera di redenzione viene minata; e Satana, per questo, si serve di uomini che portano in sé la sua volontà anti-divina. Infatti, questo è un rischio per tutto lo spirituale, che immancabilmente dev’essere isolato, mentre all’avversario di Dio sarà tolto ogni potere e un tempo di pace spirituale e della Luce più chiara darà il cambio al tempo di lotta fra Luce e tenebra.

La Potenza di Dio, infatti,  è maggiore, …e la Sua Volontà governa Cielo e Terra, e anche se gli uomini sulla Terra si credono potenti, …perché non vogliono riconoscere una Potenza superiore, essi con i loro decreti e provvedimenti saranno sempre solo i manovali della Somma Potenza, lavorando certamente nella volontà in direzione opposta, e tuttavia saranno utilizzati per l’Opera che Dio stesso ha previsto fin dall’eternità, poiché tutte le forze devono servirLo, le buone e le cattive, e queste presteranno i servizi liberamente, oppure obbligatoriamente, perché tutte stanno sotto la Sua Volontà.

E così l’avvenimento mondiale prenderà anche il suo corso secondo la Volontà divina, benché la volontà umana si rivolgerà completamente contro Dio e compirà delle azioni che sono opere di Satana. E Dio non li ostacolerà in questo, ma parteciperà involontariamente all’esecuzione del Piano, che è deciso fin dall’eternità. Essi stessi accelereranno il Giudizio che li colpirà, il che significa una fine per questa Terra e per tutti gli uomini, e anche per ogni creatura vivente, eccetto la piccola schiera di combattenti fedeli a Dio che il Signore stesso verrà a prendere2, …prima che sia giunta la fine.    Amen!

 

______________

1la lotta di fede’ : nell’ultimo periodo del tempo della fine, dopo l’avvenimento della natura tema di questo fascicolo, seguirà un ultimo breve tempo, contrassegnato dalla lotta di fede più cruenta dei non credenti contro i fedeli a Dio, in cui i fedeli dovranno testimoniare la loro fede ed esortare gli ultimi salvabili prima del Giudizio finale. [vedi il fascicolo n. 38 – “La lotta di fede”]

2verrà a prendere’ : trattasi dei rapiti in cielo, quei fedeli a Dio che resteranno vivi fino all’ultimo, e tramite un atto al di fuori delle leggi della natura saranno rapiti in cielo. [vedi il fascicolo n. 42 -  “La rimozione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente