B. D. nr. 3371

(17. 12. 1944)

 

Fine della lotta fra i popoli, separati dal Potere divino

A nessuna delle potenze litiganti spetta il diritto di vittoria

 

[nel tempo della fine …]

 

Tutto ciò che vi è d’utilità, lo apprenderete se vi lascerete istruire da Me stesso, e così, …badate alla Mia voce che sarà percepibile dolcemente in voi! Voi avrete una concezione assolutamente sbagliata dell’ulteriore decorso dell’avvenimento mondiale, se credete di emergere dalla lotta come una delle potenze litiganti, da vincitori, poiché la Mia Volontà lo ha deciso diversamente, perché non deve essere promosso il benessere corporeo, ma la salvezza dell’anima, e questa richiede una totale trasformazione delle vostre condizioni di vita, che però può avvenire solo, quando tutti i piani terreni vengono a mancare. E l’umanità si trova dinanzi a un evento straordinario che scuota il loro pensiero!

Un normale risultato1 della lotta dei popoli non avrebbe per conseguenza una modifica della vita abituale; d’altronde, nessuna delle potenze litiganti è senza colpa, e perciò a nessun potere gli spetta la legittima vittoria. E perciò Io intralcerò il piano degli uomini, …non importa quale risultato assumano! Io farò mancare tutte le loro aspettative e porterò una soluzione che nessuno si aspetta, e da nessuno sarà nemmeno desiderata, poiché Io finirò la lotta in un modo che non potrà più essere perpetuata, anche se gli uomini fossero pur disposti a farlo. Io infatti, separerò i combattenti, l’uno dallo spazio dell’altro, farò sorgere degli ostacoli naturali che non potranno essere superati così facilmente, e perciò toglierò agli uomini ogni possibilità di continuare a lottare reciprocamente. E così la lotta dei popoli sarà interrotta, non ci sarà nessuna decisione, nessuna vittoria di una potenza, ma l’umanità comprenderà che il loro potere è alla fine, e che dovrà essere riconosciuta la Potenza divina, il cui risultato sarà troppo chiaramente riconoscibile.

Provocherò Io la fine, e quindi punirò anche sensibilmente i colpevoli! Infatti, essi si vedranno ingannati nella loro certezza di vittoria, si vedranno indeboliti e senza successo, e di fronte a una grande misera e a una grande povertà! E questa fine l’avrò già annunciata molto tempo prima, affinché fosse con ciò dimostrata la verità della Mia parola, di cui ancora dubiteranno. Io stabilisco una fine quando è raggiunto il culmine della crudeltà da parte degli uomini, affinché il mondo riconosca in ciò, …che c’è un Dio nel Cielo che punisce il peccato, che così, …Egli procede chiaramente rivelato, affinché essi riconoscano che non gli uomini ne determinano il risultato, …bensì Io stesso, e questo, diversamente da come gli uomini se l’aspettano, …e l’ora non sarà più lontana!

E perciò Io Mi annuncerò a quelli che credono nel Mio intervento e per far sapere la Mia intenzione a coloro che Io incarico di indicarla agli uomini, e li invierò come profeti tra l’umanità! Allora, questa dovrà prima essere avvisata, perché Io non lascerò mai venire un tale avvenimento sugli uomini senza darne loro conoscenza, affinché pensino seriamente alla salvezza della loro anima, …e si preparino. Poiché, …nessuno sa chi ne sarà colpito! Il Mio intervento richiederà innumerevoli vittime, ovunque dove esso si svolgerà.    Amen!

 

_________________

1un normale risultato’ : si potrebbe pensare che tale atto potrebbe essere stato la conclusione della II guerra mondiale a seguito dello scoppio delle due bombe sul Giappone (il 6 e 9 Agosto 1945) e il conseguente periodo di pace - senza altra guerra atomica – quindi una certa fine della lotta dei popoli. Però, nelle Rivelazioni del Signore non si accenna mai ad una specifica guerra o fase terrestre, ma l’ipotesi è sempre riferita allo ‘spirituale’, per un tempo di là da venire rispetto alla data del dettato.

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente