B. D. nr. 3516

(17. 08. 1945)

 

Il tempo della fine, e all’ultimo la lotta di fede, porterà una separazione

 

[nel tempo della fine]

 

L’avversario di Dio lavora con successo il suo campo, sradica tutto ciò che è buono e sparge la cattiva semenza, e l’erbaccia ricopre ogni altra pianta, e quando verrà il tempo del raccolto, ci saranno solo pochi buoni frutti da salvare, …e tutta l’erbaccia sarà bruciata.

Quante volte Dio ha già menzionato questo tempo ed ha indicato il potere di Satana nei confronti degli uomini! Quante volte Egli ha indicato i segni sotto con i quali l’operare di Satana avrà successo, per avvertire gli uomini, per esortarli a essere vigili di fronte alle sue trappole! Invece queste previsioni restano inosservate, allo stesso modo di come gli uomini non prestano attenzione al suo potere su di loro, né a quale pericolo si trovano. Volontariamente essi si danno alla sua influenza e, …volontariamente eseguono ciò che lui pretende da loro: azioni disamorevoli che soffocano in loro ogni buon sentimento, rendendoli maturi per il tracollo.

E’ il tempo della fine, il quale durerà così a lungo, …finché gli spiriti non si saranno separati, finché anche i tiepidi, gli indecisi, non avranno disposto di andare verso l’alto o verso il basso, poiché questa separazione deve ancora avvenire. Innumerevoli uomini devono ancora chiarirsi a quale Spirito vogliono aderire, poiché, …in molti uomini non c’è ancora nessuna chiarezza su questo, essendo ciechi nello spirito, ed essi pronunciano il Nome di Dio credendosi appartenenti a Lui, …anche se il loro pensare e operare contraddice completamente i Suoi Comandamenti, mentre dei singoli lottano ancora per la conoscenza e, pur iniziando ad aborrire il male, non riescono ancora a trovare la via verso la Verità e la Vita, quando si astengono dai piaceri del mondo, pensando seriamente alle loro anime.

E questa definitiva separazione deve ancora procurarla il tempo della fine, e perciò sarà un tempo di terrore, un tempo dove si svilupperanno tutti gli istinti, buoni e cattivi, ma questi ultimi saranno in maggioranza, così che il bene avrà le sue difficoltà di affermarsi. Sarà aperta la porta a tutti i vizi e alle brame, e il mondo troverà sempre più seguaci attraverso i quali l’avversario di Dio li sedurrà con successo, ma anche Dio chiamerà i Suoi. E chi sentirà la Sua voce, la seguirà anche, perché la riconoscerà come la Voce del Padre. Ed Egli darà una grande forza ai Suoi, affinché resistano. Egli fortificherà i deboli, aiuterà chi è debole nella fede, cosicché possa credere fermamente. Egli attirerà e chiamerà gli indecisi e mostrerà loro la giusta via, prendendosi cura di tutti coloro che tenderanno seriamente a essere buoni per resistere contro le forze cattive che li opprimeranno, …e avrà luogo la separazione degli spiriti!

Sempre più chiaramente si farà notare la differenza fra il bene e il male, fra gli uomini rivolti a Dio e gli uomini lontani da Lui, perché subentrerà un’aperta ostilità: i cattivi procederanno contro gli uomini aggrappati a Dio, e cercheranno di annientarli. E allora sarà giunto l’ultimo tempo, il tempo della fine che subentrerà nell’ultima fase non appena inizierà la lotta contro i credenti. Allora l’operare di Dio si manifesterà visibilmente, affinché i Suoi superino questo tempo, affinché fuoriescano vittoriosi dall’ultima lotta, la quale troverà la sua fine nella venuta del Signore nelle nuvole, quando Egli porterà i Suoi, via nel Suo Regno, …e terrà il Giudizio sulla Terra, per rendere beati quelli che credono in Lui, e per relegare i seguaci del Suo avversario, il quale, pure lui, …sarà relegato per lungo tempo.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente