B. D. nr. 3560

(27. 09. 1945)

 

Nessuno al di fuori del precursore conosce il momento della fine

 

[nel tempo della fine …]

 

E’ veramente errato, definire il momento della dissoluzione della Terra, ponendolo come lontano. È dannoso per le anime, perché esse, così, non valutano gli ammonimenti e avvertimenti dell’ultima epoca; però, è altrettanto errato voler stabilire il tempo, poiché questa conoscenza è nascosta agli uomini! Per questo, Dio accenna sempre, mediante veggenti e profeti, alla vicina fine: per incitare gli uomini a vivere secondo una fine che subentrerà velocemente, e per rendere in loro consapevole, la responsabilità nei confronti dalla propria anima, e prepararsi tenacemente alla fine.

La fine è vicina, ma nessuno conosce il giorno, eccetto Dio. I segni del tempo indicano là, verso la fine; tuttavia, essa verrà per tutti gli uomini, improvvisa e inaspettata, e anche per i credenti che sanno e si sforzano di vivere conformemente alla fine vicina. La mente e l’intelletto umano non sono in grado di penetrare nel Piano divino, disposto dall’eternità, e pertanto non possono stabilire né il tempo, né il modo della fine. Solo dove lo Spirito di Dio è attivo, Egli informa gli uomini in quale modo si svolgerà la fine; comunque, lasciando sempre aperto il giorno e l’ora in cui questo succederà! Dio, infatti, ha riservato questo per Sé, e perciò agli uomini ne ha nascosto la conoscenza.

I credenti saranno in grado di riconoscere il tempo della fine nel basso livello di sviluppo spirituale, e se quotidianamente l’aspetteranno, come anche la venuta del Signore ed entreranno in intima relazione con Lui, ugualmente percepiranno quando il giorno del Giudizio starà per avvicinarsi. Chi però vuole stabilirne prima il tempo, chi crede di essere iniziato senza l’evidente operare dello Spirito, si sbaglierà con il suo annuncio, e gli uomini non dovranno attribuirgli alcuna attendibilità, poiché ciò porterà solo a rafforzare l’incredulità nella fine.

Persino il precursore del Signore, inviato da Dio stesso sulla Terra per la salvezza di chi è ancora indeciso, …persino costui, non rivelerà il giorno! Anche lui annuncerà la vicina fine, ed esorterà gli uomini ad aspettarla ogni giorno e in ogni ora. Egli è illuminato dallo Spirito di Dio, e lo Spirito del Padre che si esprime in e attraverso di lui, conosce veramente il giorno e l’ora. Eppure, anche lui lo terrà segreto agli uomini, perché a loro non servirà a nulla il saperlo.

E così, l’ora verrà all’improvviso e inattesa, …come Dio l’ha annunciata, e la Sua voce risuonerà in mezzo all’attesa esitante del mondo: ai miscredenti per il terrore; per i credenti, invece, …per il conforto e la gioia!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente