B. D. nr. 3569

(6. 10. 1945)

 

Ai fedeli la protezione anticipata per la lotta di fede

La venuta del Signore all’apice della miseria terrena

 

[nell’ultimo tempo del tempo della fine]

 

Chi si professa per la Chiesa di Cristo sarà attaccato dal mondo, e la sua sorte sulla Terra sarà gravosa; tuttavia solo di breve durata, poiché non appena la miseria apparirà insopportabile, Dio salverà i Suoi e ogni afflizione finirà. E Dio, ai credenti indicherà continuamente la fine, affinché resistano agli assalti dall’esterno, affinché perseverino fedelmente finché Lui non li libererà.

Egli, già molto tempo prima, li informerà di come Satana infurierà, e prometterà loro la Sua Protezione, affinché riconoscano la verità delle Sue parole e rimangano forti nella resistenza, e come, nel decorso dell’avvenimento del mondo, nel decorso della lotta di fede1 e della mentalità brutale dei potentati terreni, possano riconoscere la verità della Parola divina, per difendere con maggior fervore tale Sua parola; cosicché la loro fede diventerà sempre più profonda e le disposizioni umane non riusciranno a scuoterli.

E riceveranno forza da Dio secondo la loro volontà e la loro fede, e così nel tempo difficile resisteranno, poiché Dio non lascia perire coloro che vogliono rimanerGli fedeli, a meno che Egli non li porti nel Suo Regno ancor prima della fine di questa Terra, la cui fine corporea è giunta secondo lo scopo divino.

Tuttavia Egli ha bisogno di forti rappresentanti della Chiesa di Cristo sulla Terra nel tempo della fine, affinché possa compiersi la separazione degli spiriti. Egli ha bisogno di uomini, che annuncino la Sua parola e che predichino ai non credenti la Dottrina dell’amore di Cristo, e questo senza paura né timore, affinché i non credenti riconoscano la forza della fede e siano pure scossi dalla letargia del loro spirito, affinché anche nell’ultima ora possano riflettere e prendere la via verso Cristo, l’Unico che può portare loro la salvezza, l’Unico che li può redimere, fortificando la loro volontà di sciogliersi dal maligno e sforzarsi verso Dio.

Gli uomini sono dei mezzi di Grazia, affinché ai miscredenti sia indicata visibilmente la forza della fede; ma questa sarà utilizzata solamente poco, perché l’umanità è impegolata nelle reti di Satana, perché adula il mondo all’eccesso e vede la meta della sua vita nell’esuberante godimento della loro stessa. E perciò, …la fine si avvicinerà molto, e sarà riconoscibile in questo: che si procederà contro la fede in un modo che può essere chiamato davvero diabolico! Allora quelli che si dichiarano per Cristo devono unirsi e attendere l’aiuto e la venuta del Signore, poiché allora ogni giorno e ogni ora può essere l’ultimo, perché la miseria terrena raggiungerà un apice che richiederà l’immediata apparizione di Dio, affinché si adempiano le promesse che Dio ha dato agli uomini tramite la Sua parola, …che Egli salverà i Suoi dalla più grande afflizione!    Amen!

 

______________

1la lotta di fede’ : nell’ultimo periodo del tempo della fine, dopo l’avvenimento della natura, quale penultimo Giudizio, seguirà un ultimo breve tempo, contrassegnato dalla lotta più cruenta dei non credenti contro i fedeli a Dio, denominata ‘la lotta di fede’, in cui i fedeli dovranno testimoniare la loro fede ed esortare gli ultimi salvabili prima del Giudizio finale. [vedi il fascicolo n. 38 – “La lotta di fede”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente