B. D. nr. 3606

(20. 11. 1945)

 

Una terribile tempesta prima dell’ultimo Giudizio

Il paradiso sulla Terra, con Dio fra i Suoi

 

L’ultimo Giudizio porrà una fine a tutte le atrocità, e ci sarà pace sulla Terra per lungo tempo. Sulla Terra ci sarà uno stato di Ordine divino, dove regnerà solo l’amore, dove l’amore legherà gli uomini reciprocamente, dove l’amore del singolo garantirà anche l’azione di Dio attraverso il Suo Spirito, dove ognuno sarà in grado di sentire la voce di Dio e sarà oltremodo felice di sapersi così vicino a Dio; dove Dio dimorerà anche visibilmente fra i Suoi, …in un modo ancora inimmaginabile per gli uomini del tempo attuale!

Gli uomini della nuova Terra vivranno di nuovo nel paradiso (terrestre) nell’armonia delle loro anime, nella nostalgia di Dio e del Suo Amore e, in costante adempimento del loro desiderio, … tutto il male sarà bandito per lungo tempo.

*

 Tuttavia, prima che questo stato possa manifestarsi sulla Terra, su di essa verrà una tempesta che avrà un effetto purificante e distruttivo, una tempesta1 cui resisteranno solo gli uomini profondamente credenti, i fedeli a Dio. Questi saranno in grande difficoltà, sebbene il tempo della loro futura vita sulla nuova Terra li risarcirà abbondantemente per tutte le miserie e sofferenze di prima; infatti, non appena il maligno sarà reso impotente, essi non saranno più oppressi, …e la loro sorte sarà la pace più beata sulla Terra. E quindi il tempo dell’ultima tempesta1 non dovrà essere temuto dai credenti, perché la volontà di Dio sta sopra ogni avvenimento, l’amore di Dio agirà fra i Suoi e il Suo potere spezzerà il potere di Satana al momento giusto, e qualunque cosa minacci anche i credenti, nessun potere mondiale, odio umano o disamore, potrà mai impedire la futura beatitudine sulla Terra, o anche nel regno dell’aldilà, …per coloro che rimangono fedeli a Dio!

Quelli, non possono uccidere l’anima, benché vogliano uccidere il corpo! Ciò nonostante, Dio proteggerà anche questi, perché vuole far sperimentare ai Suoi, …il paradiso sulla nuova Terra, perché essi dovranno formare la stirpe della nuova razza, e siano risarciti per il tempo della miseria precedente, in segno dell’ultragrande Amore di Dio che vuole preparare ai Suoi una sorte nella beatitudine già sulla Terra. Perciò saranno anche provveduti da Dio di straordinaria forza nel tempo tempestoso, e grazie a questa forza potranno vincere ogni male, tanto da essere resi capaci di resistere ai più gravi attacchi. Infatti, …sarà scosso il baluardo della loro fede con ogni violenza, e solo a chi ha superato il desiderio per il mondo terreno, aumenterà la forza per resistere.

Chi però, si lascerà ancora catturare dal fascino del mondo, e non gli porgerà alcuna resistenza, non farà parte della schiera dei fedeli a Dio. Costui venderà la sua anima per un pessimo salario, poiché ciò che crede di aver conquistato, …si sbriciolerà il giorno del Giudizio.

E tutte le atrocità, …avranno fine con questo giorno! Tutti gli spiriti avversi a Dio saranno banditi, e nell’intero Universo subentrerà uno stato di calma, uno stato di pacifica attività, che non è paragonabile alla calma della morte! Quest’ultima è la sorte dello spirituale bandito, che sarà relegato, del tutto privo di forza, nella solida materia, …e per un tempo infinito non potrà più attivarsi!

*

Voi uomini andate incontro a questo tempo, e non ne avete più molto, di tempo. E così, se vorrete affermarvi nell’ultimo tempo prima del giorno del Giudizio, allora dovrete ancora essere assiduamente attivi su di voi; dovrete entrare sempre nel più stretto contatto con Dio; dovrete attingere forza giornalmente e, in ogni ora, sostare nell’intima preghiera, affinché riceviate anche costantemente forza, non appena aprirete il vostro cuore e desidererete la Grazia e la forza di Dio. Ed Egli sarà con i Suoi e vi rimarrà fino alla fine; dimorerà con loro nel paradiso sulla nuova Terra, …e resterà unito con loro indissolubilmente, per tutta l’eternità.    Amen!

_______________

1una tempesta’ : nel tempo della fine, poco prima del Giudizio finale, si manifesterà un evento della natura di proporzioni mondiali inimmaginabili, coinvolgendo tutta la popolazione mondiale e sarà scatenato dalla volontà degli uomini asserviti al maligno, sprigionandosi dall’interno della Terra, affinché gli ultimi salvabili si rivolgano a Dio. [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente