B. D. nr. 3623

(8. 12. 1945)

 

“Chi Mi professa davanti al mondo, Io lo riconoscerò davanti al Padre Mio”

 

Chi si professa per Me davanti al mondo, …anch’Io lo voglio riconoscere davanti al Padre Mio. E così sarete costretti dal mondo, dagli uomini che sono di mentalità mondana, di professarvi per Me oppure rinnegarMi. E allora dovete resistere; dovete sapere che anch’Io rivendico questa confessione, e vi dovrete decidere, se per Me oppure per il mondo, poiché non potete entrare nel Regno del Padre, se sulla Terra non vi siete dichiarati come appartenenti a Lui.

Questa decisione sarà pretesa da voi, affinché il Mio operare sui Miei diventi evidente. Questa sarà l’ultima occasione per coloro che sono ancora indecisi e sono ancora deboli per associarsi a voi, pur riconoscendo quale forza si trova nella fede in Me e nel Mio Nome.

Inoltre, la piccola cerchia di quelli che Mi sostengono, dev’essere separata da coloro che Mi rinnegano, e questo può avvenire solo attraverso la confessione davanti al mondo; cosicché si distinguano quelli che vogliono rimanere fedeli a Me, e siano riconoscibili coloro che sono contro di Me, nell’ultima lotta su questa Terra. Infatti, la piccola schiera dei credenti deve incoraggiarsi reciprocamente con conforto e forza; deve ristorarsi alla Fonte di Grazia che il Mio Amore ha dischiuso loro per questo tempo difficile, e deve attendere consapevolmente la fine, la Mia venuta e il Giudizio finale.

Chi si professa apertamente davanti al mondo, porta davanti a sé il segno della Croce, nonostante il campo dell’avversario sembri di gran lunga superiore, …e il Padre celeste gli prepara la dimora nel Suo Regno. Io stesso lo guiderò nel giorno del Giudizio, e lo riconoscerò davanti al Padre Mio, …come lui Mi ha riconosciuto davanti al mondo!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente