B. D. nr. 3708

(9. 03. 1946)

 

Non aspettatevi nessuna svolta spirituale sull’attuale Terra

 

Un sovvertimento spirituale, quindi un totale mutamento dello stato spirituale degli uomini, richiede anche una totale trasformazione di tutto ciò che è portatore dello spirituale. Questo è da intendere, in modo che le creazioni visibili devono innanzi tutto liberare lo spirituale, affinché possano arrivare in una nuova formazione per l’ulteriore maturazione. Di conseguenza anche lo spirituale incorporato come uomo deve privarsi della sua forma esteriore, poiché questo spirituale è decisivo per lo stato spirituale sulla Terra che ora ha raggiunto un basso stato, come mai prima in questo periodo di sviluppo, e che quindi è motivo di una totale trasformazione della Terra.

Questo spirituale sviluppatosi in retrocessione, deve innanzi tutto essere portato nella forma che corrisponde alla sua maturità, prima che lo spirituale incorporato come uomo possa muoversi in uno stato spirituale superiore, quindi, prima che subentri una svolta spirituale, nella quale l’uomo sia più vicino a Dio, e tutto ciò che è lontano da Dio non lo possa più opprimere. Una tale svolta spirituale richiede perciò la distruzione delle creazioni visibili e anche il naufragio corporeo degli uomini, con l’eccezione di coloro che attraverso la loro fede e l’amore hanno stabilito il collegamento con Dio, e quindi sono vicini a Lui e non hanno da temere nessun ripetuto cammino terreno.

Questi, attraverso il loro aumentato stato di maturità, vivranno la svolta spirituale e saranno testimoni del totale annientamento di tutti gli esseri viventi sulla Terra e della totale distruzione della loro forma esteriore, e malgrado ciò, essi stessi non ne saranno colpiti. Essi dapprima passeranno attraverso l’abisso più profondo della mentalità umana, …per poi essere elevati tramite il grande Amore di Dio.

Il precedente stato di mancanza di Luce sulla Terra farà posto a uno stato di Luce più limpida, sarà un cambiamento d’enorme portata, una trasformazione di qualunque modo di pensare degli abitanti della Terra, che stabilirà dapprima il giusto rapporto con Dio, per il cui motivo gli uomini sulla Terra saranno anche partecipi di felicità e beatitudini, iniziando ora un nuovo periodo di sviluppo nella pienissima armonia e in azioni d’amore; e questo sovvertimento spirituale non potrà svolgersi fino a quando gli spiriti, ancor prima, non si saranno definitivamente decisi, …fino a quando a essi stessi non sia chiara la direzione della loro volontà.

Tutto il pressappochismo dovrà decidersi, dovrà precedere un’aperta dichiarazione per Dio o per il Suo avversario, poiché, …Dio non condanna fondamentalmente ciò che non Gli sta di fronte come avversario. Egli ha Compassione di ogni debolezza di volontà, e cerca di riparare; Egli cerca di portare l’Aiuto ai deboli, così che trovino la retta via e la percorrano. Tuttavia, se l’essere deciderà in contrapposizione a Dio, allora giungerà anche l’ora della fine, e sarà tratto il dado che deciderà il destino dello spirituale per delle eternità. Allora sarà il Giorno del Giudizio, la completa separazione degli spiriti e l’intera distruzione di ciò che cela dello spirituale sulla Terra. Allora subentrerà il momento, …cui farà seguito la svolta spirituale, uno stato sulla Terra in cui l’uomo porti in sé solamente dello spirituale rivolto a Dio, in cui viva nell’amore e in intima unione con Dio, nella pace e nella beatitudine, …in cui agisca e crei secondo la Volontà di Dio, e dove tutto lo spirituale ancora legato nella forma tenda verso l’alto, e continui il suo percorso di sviluppo interrotto, dove però, la materia dura sia portatrice dello spirituale incorporato come uomo sulla vecchia Terra, che ora, inizierà nuovamente il suo percorso di sviluppo attraverso le creazioni della nuova Terra, e dovrà ripercorrerlo sotto condizioni dure, per giungere un giorno, …nuovamente alla libera decisione della volontà.

E perciò voi uomini non aspettatevi nessuna svolta spirituale su questa Terra, poiché questa diventerà impossibile a causa dell’immane lontananza da Dio, la quale potrà essere diminuita solamente nel modo summenzionato. Voi dovete familiarizzare con il pensiero di una totale dissoluzione e distruzione delle creazioni visibili al vostro occhio, altrimenti non vi sarà possibile avere nessuna comprensione per l’ultimo Giudizio, né per la nuova Terra1, …né per il suo stato paradisiaco.

Dovete credere a ciò che vi è reso noto, altrimenti non potrete nemmeno attendere la venuta del Signore, la quale vi potrà sembrare possibile solamente nella profonda fede, nell’Onnipotenza, nell’Amore e nella Giustizia di Dio, che umanamente non troverebbero nessuna spiegazione; ed è perciò che si svolgeranno anche solamente quando sarà giunto l’ultimo Giorno, quando a tutti i miscredenti sarà resa impossibile una continuazione della vita come essere umano, …e per i credenti il miracolo della venuta del Signore non significherà più nessuna costrizione2 di fede, giacché, a chi è risvegliato spiritualmente, è tutto comprensibile, perché l’Amore e l’Onnipotenza di Dio, per lui, …sono motivazioni per tutto ciò che avverrà!    Amen!

 

______________

1sulla nuova Terra’ : è la realizzazione della promessa per i salvati che saranno premiati con una nuova vita sulla nuova Terra riformata dopo il Giudizio. [vedi il fascicolo n. 45 – “La nuova Terra”]

2nessuna costrizione’ : è l’atto finale di salvataggio dei fedeli a Dio prima del giudizio finale, attraverso cui, in un modo contrario alle leggi della natura, i credenti saranno sollevati dal suolo terrestre per volontà di Dio e portati in un luogo tra il materiale e lo spirituale, fino a quando non sarà completato il rinnovamento della Terra. [vedi il fascicolo n. 42 – “La rimozione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente