B. D. nr. 3711

(12. 03. 1946)

 

La lotta della Luce contro la tenebra e la vittoria finale

 

[nell’ultimo tempo del tempo della fine]

 

Tutto il Divino, cioè, tutto l’operare e pensare bene tendente a Dio, …sarà aggredito! Dovunque è riconosciuto un Dio del Cielo e della Terra, là insorgerà l’avversario nella figura di uomini completamente disamorevoli, i quali proveranno il credente in ogni modo. E i credenti saranno anche riconoscibili attraverso l’attività nell’amore, e questo attirerà i nemici, poiché degli uomini completamente privi di qualsiasi amore, sentono inconsciamente il predominio di colui che vive nell’amore. E così essi saranno spinti dall’avversario di Dio a opere dell’odio e del disamore verso quegli uomini che egli cerca di rendere innocui. E’ una lotta aperta contro Dio che si svolgerà fra breve.

Gli uomini che portano Dio nel cuore, davanti al mondo appariranno deboli e inermi, poiché non troveranno nessuna protezione terrena e saranno esposti alle misure e persecuzioni tramite uomini ostili a Dio. Tuttavia, avendo a fianco un Aiutante invisibile che custodisce le loro anime e li aiuta a portare la miseria terrena, essi saranno colmi di forza e non temeranno l’avversario, il quale cercherà di violentarli spiritualmente in ogni modo. E così, dipenderà dall’uomo stesso, cioè dalla sua volontà, a quale Potere vuole essere sottomesso. Lui non è obbligato ad assecondare il desiderio dei nemici di Dio, non appena in lui c’è una piccola scintilla di fede nell’eterna Divinità, il Quale è amorevole e onnipotente, e pertanto non abbandona nessuno dei Suoi seguaci al nemico.

La volontà a credere, ha per conseguenza che anche la fede più debole viene fortificata, che l’uomo viene sempre più interiormente convinto dell’agire e operare di Dio, …e si affida del tutto alla Sua protezione, …e l’avversario di Dio incontrerà una dura resistenza! I credenti non si lasceranno confondere, e nonostante le disposizioni del mondo, nonostante le minacce e disposizioni più rigide contro di loro, essi agiranno senza esitazione, così come Dio lo pretenderà da loro, poiché riconosceranno solo Lui come avente il Potere; pertanto, non appena gli ordini terreni saranno rivolti contro i Comandamenti divini, essi non li considereranno e, in tal modo, deporranno anche davanti al mondo una dichiarazione aperta, …per Dio e per la Sua Dottrina! E così menzioneranno anche il Nome di Gesù senza timore, malgrado il divieto, malgrado disposizioni e minacce che riguarderanno la confessione del Suo Nome.

Infatti, gli uomini credenti riconosceranno l’andirivieni dell’anticristo e di conseguenza anche la verità di ciò che Dio avrà annunciato tramite i Suoi messaggeri, poiché su questo viavai, Egli l’avrà indicato molto tempo prima, e se ora si adempiono i Suoi annunci, questo aumenterà solamente la forza della fede, e gli uomini si sentiranno più che mai uniti a Dio. La lotta contro Dio, contro tutto il bene, contro la Sua Dottrina e contro il Suo Nome, s’infiammerà veemente, tuttavia sarà condotta anche da parte dei credenti con perseveranza e tenacia, …e sotto la Guida dello stesso supremo Condottiero dell’esercito!

Dio combatterà con i Suoi credenti e infonderà loro una forza sovrumana, e benché la schiera dei Suoi combattenti sia solo piccola rispetto all’avversario, essi saranno comunque insuperabili, e la lotta finirà in una totale sconfitta di questi, poiché Dio non lascerà durare a lungo la prova dei Suoi credenti. Egli stesso abbrevierà i giorni, Egli stesso terminerà la lotta, non appena gli spiriti si saranno completamente decisi, non appena gli uomini si saranno schierati per l’uno o per l’altro lato dei combattenti, e di conseguenza avranno deposto l’ultima prova: chi riconoscono come il loro sovrano! E poi, è la fine, è il giorno del Giudizio, …il giorno della vittoria della Luce sulla tenebra.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente