B. D. nr. 3967

(2. 02. 1947)

 

Nell’ultima fase, la lotta di fede sarà della massima importanza

 

[nell’ultimo tempo del tempo della fine]

 

E quando sarà scosso il baluardo della fede, è giunto il tempo della fine, e ogni giorno ci sarà da aspettarsi l’ultimo Giudizio. Allora la lotta di fede sarà condotta in una forma dalla quale voi uomini potrete riconoscere infallibilmente quale ora è suonata, poiché sarà un visibile procedere contro tutto ciò che è per Me e testimonia per Me. Sarà una lotta il cui unico fine sarà di minare la conoscenza su di Me come eterna Forza creatrice, come Creatore e Conservatore di tutte le cose, e togliere agli uomini ogni fede in un Essere sommamente perfetto, in un Potere, …che è insuperabile nella Sua Sapienza e Forza.

E quest’ultima lotta è della massima importanza, è il segnale per rovesciare il Mio avversario, per la relegazione di lui per lungo tempo, poiché costui ora supera i limiti che Io gli ho posto, cercando di escluderMi completamente e agitarsi sul Trono, per rendere in tal modo impossibile la redenzione dello spirituale ancora non-redento, che può avvenire solamente se l’uomo si sforza verso di Me volontariamente. Inoltre, per lui è tuttavia assolutamente necessaria la conoscenza della Mia Esistenza, poiché se deve scegliere il suo Signore, deve imparare a conoscerLo e averne la possibilità.

Invece il Mio avversario cerca di togliere agli uomini questa possibilità, infuriando nel mondo così tanto, da influenzare mentalmente gli uomini a rifiutarMi, cioè di dichiararMi come non esistente e così ampliare l’immenso abisso già esistente fra gli uomini e Me. Ma al Mio avversario non spetta questo diritto e quindi Io gli sottrarrò il suo potere e forza per lungo tempo, relegandolo sulla Terra insieme allo spirituale caduto con lui che era accessibile alla sua influenza, separandosi da Me nella libera volontà.

Nondimeno, dapprima lo lascio infuriare, affinché il suo proposito sia visibile a tutti, affinché essi stessi prendano posizione verso di Me o verso il Mio avversario quando saranno posti davanti all’ultima decisione. E questa prova di fede sarà dura, …ma inevitabile. Solo pochi la sosterranno, e precisamente, solo coloro che sono istruiti nella pura Verità e che Mi hanno riconosciuto come amorevole Padre, come Creatore saggio e pieno di forza, …come Guida dell’universo. Costoro non vacilleranno, bensì staranno saldi verso ogni pretesa del mondo, dichiarandoMi, oppure rifiutandoMi.

Tuttavia, anche per questi sarà difficile, poiché Satana lavora con tutti i possibili mezzi per respingere i Miei via da Me. Con astuzia e violenza si cercherà di ottenere una separazione da Me, e il Mio avversario troverà sostegno da tutte le parti, poiché gli stessi uomini non vorranno più essere sottoposti a un Potere superiore, credendo di potersene liberare se Lo rifiutano, senza pensare che davanti a questa Potenza dovranno risponderne nel giorno del Giudizio.

Chi però è penetrato nella verità, chi è stato istruito attraverso il suo spirito, potrà seguire anche la lotta di fede, e in accordo a questa, riconoscere la verità delle Mie parole con le Mie previsioni, e persevererà, poiché combatterà con Me nella piena consapevolezza della Mia guida, della Mia protezione e della Mia vittoria su Satana. Suo malgrado anche lui stesso dovrà combattere con la spada della bocca, dovrà difendersi contro tutti gli attacchi del nemico, ma lo coprirà lo scudo della fede, e la sua anima ne uscirà indenne dall’ultima lotta.

Chi però non sta nella piena verità, non resisterà, bensì trapasserà anche troppo facilmente nel campo del nemico; vacillerà nella fede, poiché gli mancherà quella conoscenza che gli avrebbe potuto dare spiegazioni per tutto ciò che – come apparentemente non di origine divina – sarebbe stato motivo per dubbi o miscredenza. Chi è nella conoscenza della pura verità, riconosce anche il collegamento di tutti gli avvenimenti con lo sviluppo di tutte le creature; invece agli ignoranti manca la conoscenza, manca la convinzione, e perciò anche la fede.

E pertanto, la costante attenzione dei servitori che nell’ultimo tempo opereranno nel Mio incarico sulla Terra, dovrà essere di trasmettere agli uomini la giusta conoscenza sul significato e sullo scopo della Creazione e del compito dell’uomo sulla Terra. Dovranno far capire le correlazioni e influenzarli sempre su questo: che sia loro resa nota la Mia Volontà! Allora, infatti, matureranno nella conoscenza e la loro fede diventerà forte e irremovibile, e anche dall’ultima lotta di fede nel giorno del Giudizio, risulteranno da vincitori.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente