B. D. nr. 4014 a/b

(2. 04. 1947) e (3. 04. 1947)

 

Il totale rinnovamento della Terra affinché sia riconosciuta la Volontà di Dio, ha i suoi motivi

 

Che si stia preparando il processo di una completa dissoluzione sulla Terra, è riconoscibile fin troppo chiaramente; infatti, le distruzioni provocate dalla volontà umana, sono già il preludio, sono i primi segnali, poiché il mondo non ha ancora vissuto un’opera di distruzione1 di tale dimensione, e questo dovrebbe far riflettere ogni singolo uomo. Da ciò, sorgerà un tempo di miseria che toccherà quasi ogni uomo, così che anche ogni uomo, possa trarne la conclusione finale, il che significa: è giunto il tempo menzionato nella Parola e nella Scrittura, fin dall’inizio dell’epoca di redenzione!

Chiunque si guardi intorno, vedrà anche il declino spirituale dell’umanità, che di per sé, avrà per conseguenza – inevitabilmente – una totale dissoluzione! Certamente, questa potrebbe essere ancora rimandata per il grande Amore e la grande Misericordia di Dio, ma la miseria del tempo richiederà che lo sviluppo dello spirituale sia terminato, altrimenti l’eterna Divinità non sarebbe riconosciuta, anzi sarebbe piuttosto respinta completamente dall’ambito del pensiero umano, e questo significherebbe – per lo spirituale che è già nell’ultimo stadio – un’immensa retrocessione! Così, Dio vuole fermarla! E perciò Egli darà la libertà dalla materia a ogni spirituale legato, affinché si decida nuovamente: per Dio, oppure contro di Lui!

Che ora, già prima della completa dissoluzione attraverso la Volontà di Dio, molto dello spirituale diventi libero illegittimamente ad opera degli uomini, oppure sia portato all’esecuzione attraverso la volontà dell’uomo2, indica perciò, sorprendentemente, l’ultima grande dissoluzione. È la volontà umana, certamente di nuovo, il motivo indiretto, perché è rivolta contro Dio, e limita questa dissoluzione di ogni opera di creazione, per il cui motivo essa sarà nuovamente legata3.

E Dio pronuncerà il Suo Giudizio, …secondo il Diritto e la Giustizia! Egli attirerà a Sé quelli che portano in sé la Sua Volontà, che si sottomettono a Lui, ed Egli legherà gli uomini totalmente lontani da Lui nelle creazioni della nuova Terra. Egli aiuterà lo spirituale ancora immaturo, allo sviluppo verso l’alto; scioglierà lo spirituale legato nella dura materia, e darà a ogni spirituale la possibilità elevata, di svilupparsi verso l’alto! Ciò significherà: un’interruzione dello sviluppo per tutto lo spirituale sulla Terra, e anche una rinnovata risalita, affinché niente sia condannato eternamente, ma abbia continuamente la possibilità di avvicinarsi nuovamente a Dio, se si è allontanato troppo da Lui.

Tuttavia, nel basso stato spirituale riconoscibile nel tempo a venire, una totale dissoluzione delle opere di creazione sarà di un’urgente necessità, e sarà di massimo beneficio; solamente, procederà da Dio stesso, e  si esprimerà tramite la Sua Volontà, affinché Dio sia riconosciuto come Autore di una tale dissoluzione. Ciò che precederà alla distruzione di ogni genere, non avrà per causa, la Volontà divina ma sarà tuttavia concessa da Dio, affinché gli uomini stessi riconoscano il loro pensare e agire ingiusto, affinché siano liberi nel loro pensare e agire, e lascino diventare attiva la loro volontà nella giusta direzione.

La Sua Volontà avvierà ben l’ultima opera di distruzione1, dopo che Egli – ancora una volta – si farà riconoscere con evidenza, dopo che Egli si sarà rivelato all’umanità attraverso la natura! Già questa sarà un’opera d’annientamento di un’insolita misura, ma sarà superata ancora attraverso l’ultima totale opera di dissoluzione1, che seguirà poco dopo, poiché gli abitanti della Terra avranno perduto, il diritto a una lunga vita pacifica, non avendolo utilizzato secondo la Volontà di Dio!

E così si svolgerà una trasformazione delle Opere da Lui create, e tutto lo spirituale, in base al suo stato di maturità, sarà di nuovo incorporato3 in una nuova forma dopo la dissoluzione della vecchia, e la creazione della nuova Terra, poiché Dio è infinitamente amorevole, …oltremodo saggio e onnipotente, e la Sua Volontà è di rendere felici tutte le Sue creature, …e la Sua Sapienza trova le giuste vie!    Amen!

 

_________________________

1 un’opera di distruzione/dissoluzione’ : trattasi di un avvenimento catastrofico, che coinvolgerà tutta la Terra, direttamente o indirettamente, a causa delle conseguenze che porterà con sé: polvere, terremoto, sconvolgimenti della natura, ecc. [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”]

2tramite la volontà dell’uomo’ : si pensi all’uso del petrolio o dei gas naturali, e anche allo sfruttamento delle miniere di carbone e altri materiali portati sulla superficie della Terra.

3 nuovamente legata’ – ‘di nuovo incorporato’ : è il Giudizio degli empi insieme all’avversario di Dio, la cui anima, cioè l’elemento spirituale originario negativo degli uomini non salvati, sarà di nuovo relegata nella materia. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente