B. D. nr. 4128

(22. 09. 1947)

 

“Solo chi rimane nell’amore rimane in Me, e Io in lui!”

 

In voi deve divampare l’amore, se volete essere uniti a Me. Solo chi rimane nell’amore, rimane in Me, e Io in lui! E così, dovete sentirvi spinti nel cuore, a dare amore al prossimo, renderlo felice e conquistare il suo affetto! Dovete trovarvi in costante armonia con lui, dovete essere amici e fratelli per il prossimo, dovete condividere con lui, gioia e dolore e, sempre, adoperarvi di agevolare il suo destino sulla Terra. E deve essere sempre la vostra volontà di guidarlo spiritualmente in modo retto, perché questa è la più importante e più bella attività nell’amore: salvare o promuovere la sua anima!

Se vi spinge l’amore, allora vi sentite incitati nel più intimo di voi all’azione d’amore, e Io sono intimamente unito a voi, poiché la sensazione dell’amore è già la Mia presa di possesso di voi, è un riversare della Mia forza d’Amore su di voi, è la conseguenza della vostra volontà su di voi, di rivolgervi al bene, ossia, un rivolgervi inconsciamente a Me. Io potrei ben attirarvi tutti al Mio Cuore, potrei accendere in voi l’amore in un attimo, e poi conquisterei tutti voi per Me, …se lo volessi, ma allora non avrei delle creature che sarebbero a Mia immagine, bensì, solo degli esseri giudicati, a cui mancherebbe la libera volontà, il segno della loro divinità.

Ciò nonostante Io voglio agire con degli esseri perfetti e crearli; voglio dare loro la più grande felicità, perché il Mio Amore per loro è infinitamente profondo e, nondimeno, questo solamente in un certo grado gli uomini sulla Terra possono e devono anche raggiungere. E pertanto devo continuamente esortarvi alla fervente attività d’amore, perché voglio essere unito a voi, per poter solo agire ora in voi in tutta la pienezza, e così aumentare la forza dell’amore, affinché voi stessi diventiate degli esseri divini come fu la vostra destinazione originaria.

Io voglio essere Uno con voi, …ma voi dovete realizzare quest’insediamento nella libera volontà! E pertanto dovete esercitare voi stessi l’amore; dovete continuamente applicarvi a eseguire buone opere; dovete cambiare i vostri sentimenti, se non sono ancora infiammati in voi come amore; dovete voler essere buoni! Allora sarà possibile anche esserlo, poiché una tale volontà Io la benedico, e vi darà anche forza per la realizzazione.

Dovete voler essere uniti a Me, ed Io verrò da voi per possedervi, per non lasciarvi mai più andar via e staccarMi mai da voi. Il Mio Amore, infatti, è così profondo, che non avrà pace finché non avrà avuto luogo la completa unione, perché questo era lo stato primordiale, perché le Mie creature hanno avuto la loro origine in Me, sono potenza da Me e, inevitabilmente, …devono ritornare di nuovo da Me!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente