B. D. nr. 4213

(22. 01. 1948)

 

La rinascita spirituale premette una fede convinta

 

(manca il testo tedesco!!!)

 

Conquistarsi una fede convinta, è pre-condizione per la rinascita spirituale. Lo potrete comprendere del tutto solo quando sarete rinati spiritualmente, vale a dire, se vi sarete formati in modo che il Mio Spirito possa agire in voi. Solo allora potrete fare una differenza tra una fede morta e una vivente, e solo allora saprete anche che, senza amore, non può esistere nessuna fede vivente, come anche, senza amore non può aver luogo una rinascita spirituale. Amore e fede sono strettamente collegati, quindi l’uno non è pensabile senza l’altra. L’uomo giunge alla rinascita spirituale, solo se è completamente convinto che sono Io, e che può entrare coscientemente in contatto con Me. Deve sapere che Io sono intorno a lui; deve poter parlare con Me nel pensiero, come può anche chiamarMi per l’aiuto. Allora questa sarà una fede convinta, e solo questa permetterà il Mio operare attraverso lo spirito in voi, perché una semplice fede formale non potrà mai condurre al successo di udire Me stesso percettibilmente, oppure di accogliere i flussi dei pensieri che corrispondano assolutamente alla verità.

Solo a un uomo profondamente credente può affluire la Mia parola come segno del Mio Amore. Può rinascere spiritualmente solo quelluomo il cui percorso di vita corrisponde alla Mia volontà, quindi alla Volontà del suo Dio; che quindi accetta la Parola che gli è offerta da Me come pura verità, e cerca di vivere di conseguenza, perché questi avrà anche una fede convinta. Diversamente, non eseguirebbe abbastanza seriamente il lavoro sulla sua anima, e non accoglierebbe abbastanza seriamente la Parola, la quale, risuonando in lui come dimostrazione della sua rinascita, potrà farlo rinascere spiritualmente.

La fede convinta porta anche alla maturazione dei frutti; ovvero l’anima non rimane ferma sullo stesso gradino di sviluppo, ma si raffina, va verso il suo perfezionamento; è come dire: avanza fuori dalla valle della vita terrena nella sfera del regno spirituale, e il cambiamento da un regno nell’altro è la rinascita spirituale. L’anima, sotto l’aspetto puramente terreno, rinasce nuovamente, nonostante sia ancora nella stessa sfera precedente; e tuttavia si trova già del tutto al di fuori secondo il suo spirito, il quale si è messo in contatto con l’anima e ora l’attira nel regno spirituale, sebbene il corpo rimarrà ancora sulla Terra fino alla sua morte.

Chi invece non ha conquistato questa ferma vivente fede, non sperimenterà nemmeno la rinascita sulla Terra, perché la fede formale, la fede solo secondo la bocca e non secondo il cuore, non porta in sé nessuna vita. E ancor meno, un uomo può afferrare con una tale fede formale, il mistero del divenire del suo spirito in sé, con il Mio Spirito di Padre, perché non penetra abbastanza a fondo l’effetto della forza d’Amore e di fede. E così tali uomini non possono afferrare né l’atto della rinascita spirituale, né la ricezione della Mia parola, perché questi valori spirituali sono cose della pura fede, che possono essere dimostrate solamente mediante se stessi. E questa dimostrazione vale solamente sempre per l’uomo che possiede quella fede convinta, ma mai per il prossimo, la cui profondità di fede lascia ancora molto a desiderare, la cui fede è ancora senza vita, perché innanzitutto gli mancano le opere d’amore che porterebbero con sé la trasmissione di profonde sapienze, e secondariamente perché la forza di conoscenza che gli affluisce con la verità, è una facoltà come dono per ciascuno che si affida a Me, per farsi istruire da Me.

Quest’ultimo, però – che Io posso e voglio istruire gli uomini, e che lo faccio quando l’uomo esaudisce le condizioni che Io vi ho collegato – premette anche la fede in Me. E così, una cosa è impensabile senza l’altra! Amore, fede, grazia, forza e unione spirituale, quindi la rinascita dello spirito avverrà quando tutto questo ha raggiunto un certo grado. Ma allora sarete beati già sulla Terra, perché la vostra anima si protenderà già nel regno spirituale, regno che è la sua vera Patria, ed essa non bramerà altro, che solo lo staccarsi dal corpo, per rimanere in eterno nei campi della luce e della beatitudine, …per essere unita in eterno con Me.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente