B. D. nr. 4466

(21. 10. 1948)

 

La materia esercita una grande influenza sull置omo, contro la quale egli deve lottare per liberarsene

 

La materia giudicata esercita una grande influenza sull置omo, nella misura in cui lo spirituale legato in questa lo incalza ad unirsi con essa, il che, dopo, ha per effetto il desiderio dell置omo di possederla. Lo spirituale legato nella materia, si spinge nell誕more dell置omo, cercando di renderglisi indispensabile, tendendo all置nificazione con lui, perch con ci si sente pi forte nella resistenza contro Dio, poich percepisce anche la resistenza nella quale l置omo rimane ancora contro di Lui, cio incita quelluomo che nella sua immaturit resiste ancora a Dio, e tali uomini si lasciano anche facilmente influenzare. Essi stessi hanno il pi grande desiderio per la materia, e cos lo spirituale affine, si unisce solo con ci che si trova su di un differente gradino di sviluppo.

L置omo, per, nel pericolo di sprofondare dal suo gradino di sviluppo gi pi alto, se si incatena alla materia, per cui non pu essere avvertito abbastanza di non tendere alla materia ed essere costantemente ammonito a superarla. Lo spirituale nella materia pu certamente essere anche premuroso nel servizio e nell誕iutare l置omo nel suo sviluppo verso l誕lto, come anche, viceversa, l置omo pu aiutare lo spirituale nella materia alla sua risalita, ma allora si tratta di oggetti d置so che non attizzano gli uomini alla brama del possesso, quindi dopo non risvegliano l誕more sbagliato per il possesso materiale.

Non appena la materia serve all置omo, anche gi spezzata la resistenza contro Dio; ma la materia che non adempie nessuno scopo al servizio, spesso risveglier nell置omo un accresciuto desiderio di possederla, ed questa materia il pericolo per l誕nima dell置omo, perch la sua influenza sull誕nima grande, e pu avere l弾ffetto che l誕nima stessa sprofondi fino allo stadio in cui sar di nuovo incorporata nella materia. Allora, lo spirituale legato ha raggiunto ci che voleva, ha attirato gi a s lo spirituale libero e, in certo qual modo, ha rafforzato la sua forza. L置omo, cos, caduto vittima dell段nfluenza dell誕vversario di Dio, il quale ha agito sulla sua volont per usarla nella direzione opposta, presentandogli sempre della materia morta per smuoverlo alla ricaduta, perch con ci aumenta il suo regno, il suo potere e la sua violenza, e stimola continuamente gli esseri alla costante ribellione nell弛pporre resistenza a Dio.

Ci che si rivolge a Dio, lui lo perde, e cerca di impedirlo con tutti i mezzi. La materia stessa, cio lo spirituale legato in essa, nella sua immaturit, gli ancora succube, bench l誕vversario di Dio non possa agire in modo determinante sullo spirituale, ma poich lo stesso spirituale non ha rinunciato all弛pposizione contro Dio, spinge nella stessa opposizione anche quelluomo a cui l誕vversario di Dio indica la materia, presentandogli davanti agli occhi la stessa come mezzo di seduzione del mondo. L置omo pu sottrarsi a tale influenza, oppure difendersene mediante la sua volont, invece sovente sfrutta il libero arbitrio in modo errato, e dopo, cede alla spinta del nemico della sua anima.

Perci la lotta contro la materia la vera lotta che l置omo deve condurre nella vita terrena, poich quando l檀a vinta, assicurata anche la sua risalita, perch allora non esiste pi nulla che lo trattenga sulla Terra, e quindi la sua anima pu librarsi nelle sfere spirituali, e allora non sar pi ostacolata da nulla nel volo verso l誕lto, e quindi non esister pi nessun pericolo di risprofondare nello stadio che ha gi da molto tempo superato. E cos, l置omo, contemporaneamente, aiuta alla risalita lo spirituale nella materia che utilizza, aiutandolo con ci al servizio, per cui lo spirituale nella materia potr liberarsi da ogni forma, finch anch弾sso avr raggiunto l置ltimo stadio, e potr servire come essere umano nella libera volont. Amen!

 

* * * * *

Pagina precedente