B. D. nr. 4533 a/b

(5. 01. 1949 e (6. 01. 1949)

 

L’umanità sta davanti a una svolta spirituale

La totale trasformazione della Terra per la redenzione dello spirituale

 

Potete essere certi, che il mondo si trova davanti a una svolta spirituale, come anche terrena! La stessa Terra sta davanti a una totale trasformazione, davanti a una trasformazione della sua superficie come pure davanti a grandi trasformazioni interne, e gli uomini, altrettanto, devono prepararsi a un evento che avrà un effetto spirituale, poiché tutto ciò che vive sulla Terra, uomo e animale, cesserà di essere, non appena si svolgerà tale trasformazione. Quindi, è ben comprensibile che l’intera trasformazione avrà dei motivi spirituali, giacché si creerà una nuova scuola spirituale, la quale, tuttavia, richiederà una precedente distruzione di tutto il vecchio. Infatti, così com’è adesso, la Terra non può continuare a esistere, se non vuole orbitare completamente senza scopo attraverso il cosmo, …fra le altre creazioni e costellazioni.

Dovrà subentrare un cambiamento, e quest’atto di trasformazione sarà vissuto da uomini cui Dio darà la Grazia di sfruttare le ultime possibilità di maturazione, poiché Dio benedirà l’ultimo tempo1 di sussistenza di questa Terra, facendo giungere sugli uomini, Grazie su Grazie; e questi saranno davvero in grado di maturare completamente fino all’ultimo giorno.

Che i Doni di Grazia non saranno considerati, che non saranno accolti dalla maggior parte degli uomini, quindi non assunti, sarà solo una dimostrazione che è giunto l’ultimo tempo! Solamente pochi, potranno quindi seguire l’ultimo atto della trasformazione, perché staranno nella Volontà di Dio e avranno anche conoscenza del suo Piano di salvezza dall’eternità. A costoro, l’atto della trasformazione non causerà nessun danno, perché saranno rimossi2 dalla vecchia Terra prima dell’ultima opera di distruzione3, e così, saranno vittime della trasformazione solo nella misura in cui scambieranno il loro soggiorno con un regno di pace4, finché saranno di nuovo riammessi alla Terra completamente rimodellata, come stirpe della nuova razza umana.

Gli altri, però, fino all’ultimo giorno avranno ancora abbondante occasione di cambiare se stessi, e quindi anche di salvarsi; poiché, non appena la trasformazione spirituale in loro avrà avuto luogo, inizierà il ritorno dell’anima a Dio, verso Cui essi si erano finora ribellati nella resistenza più dura. Anime, queste, pure aspiranti al Regno dei beati, le quali non avranno più bisogno di temere il naufragio della vecchia Terra. Delle creazioni della vecchia Terra non esisterà più nulla, come anche, nessun uomo che non sia stato prima rimosso2 dall’Amore di Dio, …rimarrà vivente!

La completa distruzione dell’intera superficie della Terra avrà anche per conseguenza la fine di ogni creatura, e dove un’anima sarà ancora capace di cambiare, anche questo cambiamento si svolgerà nell’ora dell’ultimo giudizio. Il cambiamento spirituale sarà quindi decisivo per l’uomo, se egli sopravvivrà alla fine di questo periodo terreno e, …potrà vivere sulla nuova Terra come figlio di Dio.

 

(6. 01.  1949)

Tutti gli uomini sarebbero ancora capaci di cambiare, ma solo pochi sono volonterosi a farlo, e così l’atto della trasformazione si compirà poi sulla Terra, perché la volontà dell’uomo non prenderà più la giusta direzione, e la Terra non corrisponderà più al suo scopo originario.

Della vita terrena, …se ne fa abuso, e così, l’intera umanità sta davanti a una svolta spirituale che però non si svolgerà più sulla vecchia Terra, e sarà vissuta coscientemente solo da poche persone, mentre la maggior parte entrerà certamente in uno stadio di sviluppo completamente diverso, quindi saranno anche sfiorati dalla svolta spirituale, …tuttavia in un senso molto retrogrado! Essi, perderanno la vita corporea, …e continueranno a condurre l’esistenza in una forma totalmente diversa5! La ‘vita’ cesserà, e lo stato di ‘morte’ circonderà lo spirituale, perché ha fallito come uomo, perché non ha sfruttato la possibilità di cambiare, per redimersi!

Nell’Universo, però, l’atto della trasformazione significherà un periodo di redenzione totalmente nuovo e la conclusione di un’epoca che era oltremodo considerevole, perché Dio stesso si è incarnato sulla Terra per essere d’esempio all’umanità nella trasformazione da Essere umano a Essere divino, che tutti gli uomini dovrebbero compiere in sé. La Terra, che ha portato il Suo Amore terreno, dovrà ora aiutare anche lo spirituale più duro alla redenzione: la solida materia e ogni creatura, dovranno sperimentare una trasformazione nella propria forma esterna!

Tutto ciò che è legato sotto una forma, deve poter adempiere come uomo l’impulso verso l’alto, che sarà certamente possibile attraverso una totale trasformazione della Terra, giacché, l’Amore dell’Uomo-Dio-Gesù valse anche per lo spirituale non ancora redento, che Egli volle aiutare attraverso la Sua opera di redenzione., Questo tratto di redenzione va ora alla fine, e questo significa anche, una fine per tutte le creazioni in, su, e di là della Terra, affinché poi, un nuovo sviluppo nelle creazioni sulla nuova Terra possa avere il suo inizio per tutto lo spirituale non ancora redento, il quale, secondo la sua volontà in rapporto a quella di Dio, …vivificherà delle forme differenti, fino alla sua definitiva redenzione.    Amen!

 

____________

1l’ultimo tempo’ : è il tempo della fine, detto anche ‘tempo della miseria’, ma anche ‘tempo di Grazia’, cioè quello seguente l’evento apocalittico, che avrà breve durata, ma sarà oggetto della lotta di fede più cruenta, affinché i fedeli si difendano dai non credenti e testimonino la fede. [vedi il fascicolo n. 38 – “La lotta di fede”]

2 ‘saranno rimossi’ : è l’atto finale di salvataggio dei fedeli a Dio, prima del giudizio finale, attraverso cui, in modo contrario alle leggi della natura, i credenti saranno sollevati dal suolo terrestre per volontà di Dio. [vedi il fascicolo n. 42 – “La rimozione”]

3 – ‘l’ultima opera di distruzione’ : questo accenno profetico è riferito agli uomini che causeranno un ultima opera di distruzione, tramite un enorme scoppio nella/sulla crosta terrestre al fine di spostare l’orbita delle terra. Questo, quindi, poco prima dell’impatto dell’asteroide guidato dalla Volontà di Dio. Dopo, l’ultima fase del tempo della fine con la lotta di fede. [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”]

4 – ‘un regno di pace’ : è il regno seguente la distruzione e trasformazione della Terra, la cui fase iniziale si svolgerà in un luogo segreto, anticipato in un'altra rivelazione del 1905. [vedi “Il futuro regno” - la 2° parte del “Legame del Cielo”]

5 – ‘in una forma totalmente diversa’ : è il Giudizio degli empi insieme all’avversario di Dio, la cui anima, cioè l’elemento spirituale originario negativo degli uomini non salvati, sarà di nuovo relegata nella materia più dura. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente