B. D. nr. 4661 a/b

(7. 06. 1949) e (8. 06. 1949)

 

L’annuncio di un imminente Giudizio tramite un avvenimento della natura

Il segno premonitore sarà: l’arrivo di una Stella

 

[nel tempo della fine …]

 

Vi è stato annunciato un imminente giudizio, ma voi ne dubitate e non prendete abbastanza sul serio le Mie parole, altrimenti non pianifichereste più nessun intento terreno, e piuttosto vi preparereste soltanto a quel giorno in cui si adempiranno i Miei annunci! Voi non sapete quando sarà questo giorno, ma dovrebbe bastarvi che Io, come vostro Creatore e Padre dall’eternità, ve lo indichi a breve come imminente, per mostrarvi che è tempo per i vostri preparativi, altrimenti non ripeterei continuamente le Mie ammonizioni e avvertimenti, e non vi annuncerei ciò.

Così ascoltate, dunque, poiché il tempo si accorcia sempre più, e trascorrerà oltremodo velocemente: tutte le preoccupazioni terrene saranno inutili, perché provvederò Io stesso ai Miei, affinché abbiano ciò che è loro necessario! Gli altri, però, non potranno attenersi a niente, nemmeno quando avessero un patto con il Mio avversario, quantunque a quel tempo saranno messi bene con il suo aiuto terreno, tanto da arrampicarsi sempre più in alto, sia con i beni terreni sia con gli onori, o mediante la sapienza terrena!

Ma il Mio avversario non potrà proteggerli nel giorno dell’orrore, perché Io porterò gli uomini alla riflessione mediante la natura, così che essi pensino al loro Dio e Creatore e si affidino a Lui nell’afflizione più grande! Poi, allora tutto sarà in balia delle violenze della natura! Alla gente non sarà conservato nulla, eccetto ciò che Io voglio conservare per loro, e perciò che essi dovranno cercare di conquistare Me! Dovranno unirsi con Me mediante un comportamento amorevole e meditativo! Dovranno parlare con Me e ascoltare la Mia risposta1 e, da ciò, otterranno un guadagno molto maggiore, che quando si preoccupano del benessere del loro corpo e della ricchezza e dei successi terreni.

Credetelo: si adempierà presto ciò che Io ho già predetto tanto tempo fa! – Credetelo: non c’è più molto tempo! E non preoccupatevi più di come poter conquistare dei vantaggi terreni, perché questa preoccupazione è inutile, e molto presto lo riconoscerete! Ed Io voglio darvi un segno (anticipato), a voi che diffondete la Mia parola, affinché la rappresentiate con piena convinzione: Io voglio farvi sapere…

(08. 06. 1949)

che è in arrivo una Stella, la quale, a causa della sua velocità, si sta avvicinando in modo assai rapido alla Terra, e tale breve apparizione precederà2, poiché Io vi avverto di ciò, con il costante annuncio! E allora, voi iniziati che sapete quale ora è suonata, fate secondo la Mia volontà: informate il prossimo su ciò che avverrà; indirizzate a questo tutta la vostra attenzione, e voi stessi unitevi il più intimamente possibile a Me, affinché Io possa trasmettervi direttamente la forza di cui avete bisogno, per l’ora del pericolo!

Non temete, bensì credete solamente che Io vi salverò da ogni necessità, perché possiate eseguire la vostra missione, …per la quale Io stesso vi ho istruito; e affinché poi, portiate alle persone il Mio Vangelo, considerando che, molti cuori affamati usciti indenni da quest’avvenimento, accoglieranno la Mia parola! Quindi, …sappiate che non avrete più molto tempo, prima della fine, e questa fine sarà preceduta da ciò che Io vi annuncio continuamente! Credetelo e preparatevi a questo, perché il tempo è scaduto, e Io Mi manifesterò molto presto!    Amen!

 

______________

1 – ‘la Mia risposta’ : nel tempo della fine il Signore ha promesso ai Suoi fedeli credenti il ‘dono’ della parola interiore, cosicché per ogni bisogno e azione, basterà che essi si rivolgano a Dio nel Cuore ed Egli darà a ciascuno la risposta.

2 – ‘tale breve apparizione precederà’ : l’arrivo di una stella sarà profetizzato a B. Dudde al dettato n. 7405 dopo altri dieci anni di comunicazioni, che impatterà sulla Terra. Qui è detto che la sua apparizione ‘precederà’, cioè gli astronomi riusciranno a indicarla all’umanità in anticipo, così da prepararci all’impatto.

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente