B. D. nr. 4794 a/b

(7. 12. 1949) e (8. 12. 1949)

 

Per sapere se gli insegnanti e guide sono nella verità, occorre osservare la loro condotta di vita

 

Per voi uomini è della massima importanza essere istruiti nella verità, e che per questo vi uniate in quella mentalità che rappresenta la verità, le cui guide e insegnanti sono istruiti da Dio stesso, i quali perciò rendono possibile in sé l’operare dello Spirito divino. E voi potrete sempre riconoscere il grado di questa verità, nella condotta di vita di coloro che pretendono di essere rappresentanti della verità da Dio; e così saprete sempre quale valore può essere assegnato ai loro insegnamenti. Pertanto, badate prima come le guide e insegnanti di una corrente spirituale pongono se stessi verso i Comandamenti divini, verso i Comandamenti dell’Amore di Dio e amore verso il prossimo.

Non dovete lasciarvi ingannare solo tramite discorsi, bensì solo l’attuazione di colui che insegna, mettendo gli uomini unicamente nel servizio per Dio, è decisiva, poiché una tale condotta di vita, secondo la Volontà di Dio, rende l’uomo un aspirante del Regno spirituale, e dunque, il pensiero di costui è giusto; infatti, un uomo che adempie i Comandamenti di Dio, riconosce la verità, e il suo giudizio è enormemente rafforzato tramite […]

 

(8. 12. 1949)

[…] l’illuminazione del suo spirito, il quale diventa energico come conseguenza dell’attività d’amore.

A un uomo la cui condotta di vita corrisponde alla Volontà di Dio, può sempre essere data fede, e se questi rappresenta ora una certa attitudine spirituale, sarà anche attivo per Dio e per il Suo Regno, perché Dio non lascia mai diventare un uomo colpevole di una menzogna, se quest’uomo tende verso di Lui e vuole rappresentare la verità. Ci starà sempre la volontà dell’uomo in primo piano e, di questa, dopo, Dio se ne prenderà cura, oppure si distoglierà da lui.

La giusta volontà è tuttavia quella piena di umiltà e obbedienza verso Dio; egli quindi non cercherà mai di ergersi, quindi non vorrà mai raggiungere né vantaggi terreni oppure onore e fama, né considerazione oppure alta posizione. Egli servirà Dio solo in silenzio e umiltà, e rappresenterà la verità per amore della verità stessa, perché sentirà che solo la verità conduce a Dio, ed egli vorrebbe condurli a Dio per amore per il suo prossimo. Gli stessi insegnanti, …devono essere istruiti da Dio; tuttavia solo l’amore procurerà loro questa straordinaria agevolazione, e perciò il bene spirituale dell’uomo che sta nell’amore dev’essere riconosciuto come verità, come conoscenza ricevuta direttamente da Dio.

Dove voi uomini sentite dunque la mancanza d’amore in qualcuno che si fa chiamare servo di Dio, là rifiutate anche il suo bene spirituale, poiché non è dall’alto, è solo illusionismo di Satana, che sotto il manto della religiosità cerca di spargere l’errore, e trova del buon terreno sempre là, dove manca l’amore. Esaminate e chiedete assistenza a Dio, affinché il vostro giudizio sia giusto; tuttavia non accettate nulla senza esaminare, se non avete la certezza di ricevere la Parola di Dio direttamente dall’alto. Esaminate tutto ciò che vi viene indicato al di sotto della chiamata di Dio, …e ritenete il meglio. Così lo vuole Iddio, …affinché il Suo Spirito diventi attivo in voi!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente