B. D. nr. 4875 a/b

(6. 04. 1950) e (7. 04. 1950)

 

La grande svolta per interrompere lo sprofondare dello spirituale

L’ultimo Giudizio: bandire le anime ribelli dalle creazioni della nuova Terra

Conoscere il Piano di salvezza per credere e convertirsi

 

Uno sviluppo crescente verso l’alto su questa Terra non è più possibile, giacché gli uomini non rimangono nemmeno fermi sullo stesso gradino, ma sprofondano continuamente sempre più in basso! Essi vanno alla deriva, senza limiti, e si allontanano talmente da Me, che camminano privi di ogni forza attraverso la vita terrena; quindi, anche questa è del tutto inutile! E pertanto è previsto un grande cambiamento, per imporre allo spirituale nell’umanità un’interruzione del suo sprofondare, e per preparare una nuova via che lo conduca di nuovo verso l’alto!

Per voi uomini il Mio piano di salvezza è sconosciuto, eccetto che per i pochi ai quali Io Mi rivelo; però voi potreste prenderne conoscenza se solo vi venisse mai in mente, di chiedere qual è il motivo di tutto l’avvenimento intorno a voi. Tuttavia le vostre domande suonano differenti: esse si riferiscono solo ai vantaggi terreni, e ai mezzi per ottenere grandi vincite di beni terreni! Voi allargate la vostra conoscenza solamente su questo campo, e lasciate inosservato tutto lo spirituale. Perciò, sarete anche sorpresi di ciò che accadrà nel tempo a venire, e non ne troverete alcuna spiegazione, se cercherete di darvela secondo l’intelletto!

Conoscere il Mio piano di salvezza vi darebbe invece una spiegazione per tutto! Conoscere il Mio piano di salvezza vi permetterebbe di vedere tutto sotto un altro punto di vista, e il vostro senso di responsabilità si risveglierebbe, perché sareste voi a determinare il destino dell’anima dopo la morte, con il vostro modo di vivere. E inoltre, si potrebbe parlare ancora di una piccola risalita, sebbene solo pochi prenderebbero sul serio ciò che sarà loro offerto come spiegazione da quelli che sanno. Ed è per questo, che Io terminerò un periodo di sviluppo e ne lascerò iniziare uno nuovo!

( 7.04.1950 )

Questo (la nuova relegazione) è ben da considerare come una svolta spirituale, e non come un ritorno o un’improvvisa risalita nello sviluppo dello spirituale, bensì da un lato come un totale fallimento, e dall’altro, con la creazione di una nuova possibilità di sviluppo. Infatti, ciò che ha fallito nel vecchio periodo di sviluppo, comincerà di nuovo nel più profondo abisso il suo (nuovo) percorso di sviluppo; dunque, esso non continuerà un processo di purificazione interrotto! Perciò, è assai importante il tempo prima della fine di quest’epoca, dato che esso formerà l’indicibile destino di tante anime: per la vita o per la morte!

Una continuazione dell’esistenza su questa Terra non sarebbe per nulla un vantaggio per queste anime, perché esse, avendo da tempo spezzato il vincolo con Me, quindi sarebbero completamente senza fede, e inoltre in un tale stato non sfrutterebbero nemmeno la Grazia che potrebbe loro assicurare una risalita spirituale.

Fino alla fine sarà fatto ogni tentativo di salvarle una ad una, cioè renderle consapevoli della loro destinazione; tuttavia, contro la loro volontà non potrà avvenire alcun avanzamento, se questa tende verso il basso ed è dedita esclusivamente alla materia, la quale cela in sé lo spirituale nello sviluppo più basso. Infatti, Io rispetto sempre la dichiarata volontà dello spirituale! A lui, …sarà dato ciò che desidera!

E così, la dura materia, …diventerà l’involucro di ciò che aveva già raggiunto nell’ultimo stadio di sviluppo sulla Terra! Le anime delle creature a Me totalmente distanti, saranno di nuovo bandite dalle creazioni della nuova Terra, e quest’orribile destino dovrà essere continuamente rimproverato agli uomini; continuamente, nel tempo della fine, dovrà essere data loro conoscenza del Mio eterno Piano di salvezza, quando ciascuno dovrà rendersi conto della grande responsabilità che ha verso la sua anima, e che può ancora sfruttare l’ultimo tempo per la sua salvezza, se ne ha la volontà.

Egli deve sapere che arriverà una fine e cosa significherà questa fine per la sua anima. Deve sapere che non dovrà esserci più indugio, poiché si compirà ciò che veggenti e profeti hanno annunciato dall’inizio di quest’epoca di redenzione: che la fine verrà irrevocabilmente e, con essa, l’ultimo Giudizio in cui sarà deciso su vita o morte, su luce o tenebra, su ricompensa o castigo, su inferno e dannazione, oppure, …su paradiso e beatitudine!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente