B. D. nr. 5238

(21. 10. 1951)

 

La sottomissione della propria volontà a Dio

Dio vuole prendere dimora nel cuore

 

AccoglieteMi nei vostri cuori, e d’ora in poi non sarete più soli, d’ora in poi non porterete più nessuna responsabilità per il vostro pensare e operare, poiché ora sono Io stesso che vi guiderò e vi spingerò a pensare e agire secondo la Mia volontà. – Non appena avrete stabilito il legame con Me, non appena avrete purificato il vostro cuore tramite l’agire nell’amore e accolto in voi Me stesso, non sarete in grado di vivere diversamente se non secondo la Mia volontà, poiché poi, sarà questa ad entrare completamente in voi, cioè, sottomettendo la vostra volontà alla Mia, vi muoverete completamente nel Mio eterno Ordine, senza peccare, dunque, senza più trasgredirMi.

Solo l’amore riesce a portare questo. Solo l’amore per Me vi lascia pensare e agire come compiace a Me, perché l’amore vuole solo il bene. L’amore vuole subordinarsi, vuole rendere felice, vuole ciò che dona gioia all’oggetto dell’amore. Ma l’amore per Me è già presente, quando l’uomo mostra amore al più vicino, poiché, ogni amore che si esprime in modo disinteressato, è divino, e quest’amore deve essere praticato, finché raggiunge quel grado che Io stesso prenda possesso del cuore dell’uomo, che Io stesso quindi prenda dimora in lui. Poi, però, sulla Terra avrete raggiunto la meta, avrete trovato l’unificazione con Me, e non avrete più nulla da temere, perché il Padre vostro sarà con voi, e voi ora starete completamente sotto la Sua custodia.

Tuttavia, contro la vostra volontà, Io non posso entrare né fermarmi presso di voi. Voi stessi dovete aprirMi la porta, dovete rendere ricettivo il cuore per Me, dovete formarlo in conformità al Mio ingresso, e tutto questo l’ottiene solo l’amore! Io posso stare solo, dove è l’amore, e pertanto, pongo la prima condizione alla trasformazione del vostro essere, se dapprima portate in voi ancora l’amore dell’io, e questo non deve avere nessuno spazio là dove Io voglio dimorare. Io voglio possedere tutto il vostro cuore, senza alcuna limitazione, per poi, però, essere anche la vostra Guida e il vostro Protettore nel vostro cammino attraverso la valle terrena.

Poi, però, il vostro cammino sarà bello e leggero, allora Io sarò il vostro costante Accompagnatore, non sarete mai soli, e dovrete sempre rivolgervi solo fiduciosi a Me, per essere sempre guidati bene fino alla fine della vostra vita terrena, affinché Io poi, possa accogliervi nel Mio Regno, …che non è di questo mondo; affinché possa guidarvi in regioni beate, dove sarete altrettanto uniti con Me, ma potrete creare e agire come degli esseri spirituali beati, secondo la Mia volontà, che poi è ancora la vostra, perché l’unificazione con Me, significa essere della stessa volontà e dello stesso pensiero, ed aumenterà sempre, …solo il grado della vostra beatitudine.

Io voglio regnare in e su di voi, e vi dovete sentire felici di questa sovranità, perché riconoscendo il Mio Amore, voi stessi divamperete nell’amore ardente per Me, che farà di voi delle creature le più felici, veri figli del Padre vostro, …che ora voi rispetterete per sempre.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente