B. D. nr. 5324

(27. 02. 1952)

 

La brutalità della lotta di fede nell’ultimo tempo

Temprarsi prima, per l’ultima lotta

 

[nell’ultimo tempo del tempo della fine]

 

E’ assolutamente necessario che vi tempriate nell’ultima lotta di fede, poiché vi saranno avanzate delle pretese che non potrete sostenere senza una solida, irremovibile fede! Certe cose vi sembreranno insuperabili, se non approfitterete della Mia forza, la forza della fede, poiché il nemico procederà in modo quasi disumano contro le vostre anime, e si avvarrà di quelli che sulla Terra hanno del potere. Inoltre, essendo essi pieni di astuzia e perfidia, dichiareranno guerra a tutti quelli che saranno ancora credenti.

Sarà un procedere così aperto da parte del potere satanico, che riconoscerete chiaramente quale ora è suonata, cosicché sappiate che è l’ultima fase del tempo della fine, e che durerà solo un breve periodo di tempo, finché sarete liberati da questo potere, che tuttavia non può danneggiarvi se potrete menzionare proprio come ‘vostra’, una salda fede.

Il procedere del nemico si rivolgerà in modo così evidente contro Me stesso, che già da questo riconoscerete di quanto ha superato la sua autorizzazione del potere concessogli; e Io vi ho già detto: …che allora la fine è prossima! Infatti, l’uomo sulla Terra deve decidersi tra due poteri, e perciò, …deve anche conoscere entrambi i poteri; ma non appena la forza (del maligno) impedirà la conoscenza della seconda Potenza (dell’esistenza del Regno di Dio), supererà il suo diritto, …e ciò non rimarrà impunito, e ora la lotta di fede si accenderà!

Allora sarà chiaramente visibile quale potere è all’opera! E questo tempo deve venire prima, poiché Io non interverrò prima del necessario, affinché dia ancora occasione di un cambiamento della volontà e della fede a quelle anime insospettite dal procedere del potere satanico cosicché riflettano su se stessi.

Gli uomini devono essere afferrati duramente, …giacché non ascoltano la voce del Padre che parla loro amorevolmente. Ma la voce di Satana può ancora fare un effetto sulle singole anime e predisporre il loro ritorno a Me, tuttavia, solo allora: quando costui ha ancora in sé una scintilla di fede in un Dio e vuole abbandonarsi a questo Dio, piuttosto che a colui la cui cattiveria ora riconosce! La forza della fede dei Miei li farà diventare pensierosi, i quali, nonostante la grande afflizione, non rinunceranno a Me! Quanto più loro confesseranno il Mio Nome, tanto più saranno minacciati.

Dovete temprarvi per l’ultima lotta di fede per via di voi stessi, ma anche per via del vostro prossimo, la cui vostra fede potrà ancora aiutarli a credere nella fede in un Dio, il Quale può e vuole aiutare, e aiuterà quando la miseria sarà diventata insopportabile e la sua opera, quella di Satana, …sarà compiuta, quando i Miei saranno minacciati di morte e solo Io, …posso portare loro l’aiuto!

Allora verrò e prenderò i Miei!1 Terminerò Io la loro miseria e oppressione, ma allo stesso tempo giudicherò anche tutto ciò che è contro di Me, …nell’ultimo giorno2 di questa Terra! Allora ci sarà giubilo e lode presso i Miei, e negli altri l’orrore della morte! Allora è giunto il giorno di cui sta scritto: «Io giudicherò i vivi e i morti, i credenti e gli increduli!» [Ap. 20, 12], poiché la Mia parola si adempie, giacché essa, …è Verità!    Amen!

 

_______________

1prenderò i Miei’ : trattasi dell’atto finale del salvataggio dei credenti in un modo soprannaturale, oltre le leggi della natura. [vedi il fascicolo n. 42 – “La rimozione”]

2giudicherò … nell’ultimo giorno’ : il giudizio dei miscredenti avverrà attraverso un atto della Divinità, anche verso tutto lo spirituale negativo. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

 

Pagina precedente