B. D. nr. 5339

(18. 03. 1952)

 

E’ possibile evitare il giudizio della relegazione tramite la preghiera del cuore

Dio ha impiegato innumerevoli mezzi per gli uomini, ma l’avversario li ha conquistati per il mondo

 

Voi uomini potreste ben sviare il Giudizio in arrivo, potreste fermare un’opera di distruzione su questa Terra, se Me lo chiedeste seriamente, tuttavia non con una preghiera espressa solamente dalla bocca, ma sentita dal profondo del cuore! Una tale preghiera presuppone, però, la fede in Me, e questa fede a voi manca; e ovviamente la maggior parte di voi dovrebbe ammettere questa incredulità, se solo si rendesse conto sul serio dei propri pensieri.

Il Mio Nome è ben ancora sulla bocca di molte persone, ma il cuore non ne sa più niente già da molto tempo, pertanto voi non siete in grado di esprimere una tale preghiera, che Mi obbligherebbe ad annullare il Giudizio annunciato. Inoltre, le persone nemmeno ci credono, quindi non approfittano della Grazia di una giusta preghiera, che da sola potrebbe cambiare la Mia Volontà!

Se Io vi annuncio così risolutamente ciò che dovrà avvenire, allora è perché conosco lo stato di fede degli uomini, e la loro volontà Mi è nota fin dall’eternità! Ma Io non posso cambiare obbligatoriamente tale volontà, se essa è ancora rivolta al Mio avversario ed è totalmente distolta da Me!

Io permetto alla volontà dell’uomo il libero corso, fino a un certo limite; tuttavia, non appena quel limite è oltrepassato, l’afferro e gli tolgo la possibilità di sprofondare ulteriormente in un abisso senza fine. Io so quando devo imporre un fermo, quando devo spezzare il potere del Mio avversario, …e perciò so anche come sottrarre gli uomini al suo potere e alla sua influenza. Io so anche, che una relegazione nella materia più solida per lo spirituale a Me infedele, sarebbe più vantaggiosa e piena di speranza, che se lasciassi agli uomini – in tale bassa posizione spirituale – la vecchia Terra, e così anche la loro vita aggravata, dove essi diventerebbero totali diavoli a causa della sua influenza. Inoltre, Io Mi sono già avvicinato a ogni singolo uomo per conquistarlo a Me, e ogni singolo uomo ha avuto abbastanza occasioni per convertirsi a Me, imparare a conoscerMi e sperimentare il Mio Amore di Padre, …se soltanto l’avesse voluto.

Ho impiegato innumerevoli mezzi, li ho attirati con Parole d’Amore, li ho ammoniti e avvertiti mediante sofferenze e miserie; Mi sono avvicinato a loro nella gioia e nel dolore, ho parlato loro anche tramite la bocca di altri uomini, …e ho guidato i loro pensieri nel campo spirituale! Il Mio avversario, però, li ha conquistati per sé con il mondo e con la sua materia, e loro non hanno badato a Me, eccetto quei pochi che Mi hanno riconosciuto e amato, i quali perciò, …non devono temere la fine!

Tuttavia, essi sono ben consapevoli della misera dell’umanità in questo tempo, e per loro è comprensibile il come e il perché Io metto fine a un’epoca che porterebbe solo a uno stato spirituale più basso, e mai a un cambiamento verso il bene, verso la fede e alla risalita spirituale. Voi uomini potreste certamente ottenere molto mediante la profonda fede e l’intima preghiera, ma il vostro desiderio è solo per il mondo e per i suoi beni, e perciò questi passeranno, …perché il loro tempo è compiuto!     Amen!

 

*  *  *  *  *

 

 

Pagina precedente