B. D. nr. 5640

(30. 03. 1953)

 

Il ponte verso il Regno spirituale è Gesù Cristo

 

Il Ponte verso il regno spirituale è stato costruito da Me stesso quando discesi sulla Terra per redimere gli uomini, e su questo Ponte voi tutti potete procedere, …se volete seguirMi. E così, comprendetelo bene: chi Mi segue, chi Mi ha eletto sua Guida, costui può e deve andare per la medesima via che Io stesso ho percorso, e non avrà bisogno di temere di sbagliare!

Ed Io stesso, come Uomo, ho anche mantenuto il collegamento con il Regno dal quale provenivo. Inizialmente, come Uomo-Gesù, fu certamente anche a Me celata la Mia Origine. Io ho vissuto sulla Terra ma non sapevo più degli altri uomini, tuttavia, la Mia anima cercava incessantemente Dio, la Mia anima si rivoltava continuamente indietro, …là dove era la Mia vera Patria, …nel Regno degli spiriti più beati. E la Mia brama d’Amore per Dio era così grande, che Egli venne da Me, e anche presto Mi diede chiarimento sulla Mia Missione sulla Terra. E così riconobbi anche già nella primissima gioventù, che Io e anche tutti gli uomini eravamo solo ospiti su questa Terra, ai quali, nell’ora della morte, per ognuno si schiudeva di nuovo il Regno spirituale, il quale era solo molto diverso nelle sue sfere.

Io, come Uomo sulla Terra, seppi di questo, e potei prendere sovente visione in tali sfere. Io vidi la grande beatitudine, come anche l’ultragrande angoscia degli esseri spirituali, e la Mia anima ne ebbe nostalgia, ma ne fu anche sconvolta. Questa Mia contemplazione nel mondo spirituale fu un grado di maturità che la Mia anima raggiunse sulla Terra, e perciò per essa non esistette più il pericolo di entrare nelle diverse sfere nel Regno spirituale, poiché Io stesso, avendo già tracciato il Ponte mediante la trasformazione del Mio Essere nell’Amore, perciò, potevo passare senza rischio sul Ponte nel Regno spirituale.

E voglio ben spiegarvi, che l’amore in voi uomini può tracciare, e lo farà sempre, un ponte nel Regno spirituale, e poi, non sarete più voi stessi, bensì, lo spirito di Dio in voi risvegliato tramite l’amore, vi condurrà là, perché vuole introdurvi nel Regno che è la vostra vera Patria, e vi offrirà dei tesori incomparabili, …che potrete ricevere nel Regno dell’aldilà. Allora potrete anche dare tranquillamente uno sguardo nel regno delle tenebre senza pericolo, perché poi l’amore in voi vorrà aiutare tutti quelli che hanno bisogno d’aiuto.

Il Ponte dalla Terra al Regno spirituale è da prendere alla lettera, …come anche metaforicamente. Io ho preparato per voi la Via che conduce a Dio, e anche voi dovete percorrerla, al seguito di Gesù. Tuttavia, Io vi ho anche dimostrato attraverso la Mia resurrezione al terzo giorno, che ho vinto la morte, che per la vita in voi, per l’imperituro, non esistono barriere, che la vostra anima può e deve in ogni tempo, dimorare nel Regno spirituale, e che il Mio Spirito, se l’avete risvegliato, vi accompagnerà in quelle sfere, che altrimenti vi saranno imperscrutabili.

Invece, è diverso se tali collegamenti con il Regno spirituale sono stabiliti senza la fede in Me, …senza il tendere spirituale e senza amore. Allora gli uomini entrano non autorizzati su un ponte, prendendo così possesso illegalmente, per poter dare uno sguardo nel Regno che ad essi è celato. Questi esseri umani, non riconoscendoMi, non possono quindi mai trovarsi sul Ponte che Io ho tracciato, …tramite la Mia morte sulla Croce. Tuttavia, anch’essi, di là nel Regno spirituale, vedranno un ponte, un illusione, che il Mio avversario farà credere loro, perché vuole attirarli a sé, ..il che gli riesce anche facilmente, cosicché vi precipiterà in tenebre sempre più profonde, perché nelle tenebre non c’è da prendere più nessuna luce. Chi però desidera la Luce, a lui verranno anche incontro degli esseri di Luce e lo forniranno abbondantemente con Luce e con la pura Verità, che può venire sempre, solo dal Regno di Dio, dal Regno dell’eterna Verità.

Dal regno delle tenebre proviene solamente male, dal Regno di Luce, solo Benedizione. Voi dovete anche chiudervi al regno delle tenebre, ma dovete aprirvi al Regno della Luce, perché da questo Regno, Io stesso vi esclamo: «Venite da Me, voi che siete stanchi e aggravati, voglio ristorarvi!». E quando Io vi chiamo, affinché veniate, allora dovete quindi anche percorrere il Ponte che Io stesso ho tracciato dalla Terra nel Regno spirituale, per appianarvi la via che conduce in Alto, a Me, che tuttavia, può sempre essere trovata solo mediante l’amore.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente