B. D. nr. 5743

(9. 08. 1953)

 

Sulla nuova Terra i salvati dovranno testimoniare la passata fine ai posteri

Dopo tempi, per i relegati, una nuova reincarnazione

Ancora lotta alla fine del regno millenario 

 

E voi, sarete i Miei testimoni sulla nuova Terra! Testimonierete di Me e della Mia magnificenza, del Mio potere e amore, poiché, …alla fine di questa Terra lo apprenderete: Mi vedrete venire sulle nuvole, …nel raggiante splendore della Mia magnificenza! Apprenderete il Mio Amore, quando vi salverò dalla miseria più grande, quando vi rimuoverò davanti agli occhi del vostro prossimo che attenterà alla vostra vita con una mentalità davvero diabolica.

Sperimenterete le dimostrazioni della Mia forza, perché anche l’ultima opera di distruzione su questa Terra si svolgerà davanti ai vostri occhi, e così entrerete nel Regno della Pace tramite una vicissitudine che dovrete conservare nella vostra memoria, per testimoniare ora di Me al mondo dei posteri, agli uomini che otterranno la conoscenza degli avvenimenti sulla vecchia Terra solo dal tramandare, affinché anch’essi la diano agli altri, e tale conoscenza resti perciò conservata per lungo tempo sulla nuova Terra. – Voi, …dovrete testimoniare di Me e della Mia Gloria!

Una razza veramente credente, dedita a Me, che non dubiti della Mia forza e potenza, del Mio amore e perfezione, vivrà sulla nuova Terra, e finché Io stesso potrò dimorare fra loro perché lo permetteranno la loro fede e il loro amore, …per Me non sarà nemmeno necessaria una testimonianza di ciò che hanno vissuto; mentre non appena sorgerà da loro una nuova generazione, a questa dovrà essere data anche la conoscenza, e l’evento della fine della vecchia Terra dovrà essere evidenziato particolarmente, affinché gli uomini che poi vivranno, si uniscano intimamente con Me, e siano, …e restino figli Miei.

La viva testimonianza influirà insolitamente sui loro cuori, …e anch’essi nei tempi futuri dovranno annunciare ciò che sarà stato dato loro da voi. La fede e l’amore per Me saranno dunque conservate per lungo tempo, la razza umana vivrà a lungo in pace e in accordo, in armonia con l’Infinito, in costante contatto con Me, e il Mio Spirito potrà influire nei loro cuori ed essi saranno in grado di sentire la Mia parola ed essere felici.

E tuttavia, anche questo tempo cambierà! L’influire di forze avverse sarà dapprima molto debole, …poi sarà riconoscibile sempre più decisamente, poiché lo spirituale legato nelle creazioni1 arriverà di nuovo alla reincarnazione come uomo, e questo maturerà nuovamente in modo differente, così che in tale stadio come uomo emergeranno delle attitudini e istinti che ancora tradiranno una silenziosa opposizione a Me, e richiederanno un maggior cambiamento; e perciò sulla Terra vivranno di nuovo degli uomini, …che necessiteranno di mezzi d’educazione particolarmente efficaci, e allora sarà necessario dare loro conoscenza dell’effetto di un cammino di vita, non corrispondente alla Mia Volontà.

Allora inizierà di nuovo la lotta fra la Luce e la tenebra2, giacché il desiderio per la materia diventerà di nuovo più forte nei cuori degli uomini, la Mia parola non potrà più essere percepita direttamente, e degli annunciatori della Mia parola parleranno loro su Mio incarico; e affinché questo avvenga in modo vivo, …dovrà anche essere testimoniato della fine della vecchia e dell’inizio della nuova Terra.

E perciò, voi uomini di questa Terra che avrete vissuto la fine, che Mi sarete rimasti fedeli fino alla fine, anche sulla nuova Terra avrete un compito: provvedere affinché la conoscenza resti conservata, che anche i nuovi posteri, un giorno, possano mantenere davanti agli occhi tali avvenimenti, che da ciò siano animati a rimanere nella Mia Volontà, che Mi lascino diventare vivente nel loro cuore e, in ogni tempo, …tendano a Me!    Amen!

 

____________

1cioè quello spirituale che era stato legato nelle creazioni al tempo del Giudizio. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

2 la lotta fra la Luce e la tenebra’ : vedi il concetto di Gog e Magog su: “Apocalisse 20, 7-10

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente