B. D. nr. 6227

(3. 04. 1955)

 

I salvati alla fine e dopo, quali abitanti della nuova Terra

Senza l’agire dell’avversario, tutto tenderà verso l’alto

 

Quando attraverso la Mia volontà e la Mia potenza si svolgerà la distruzione di questa Terra, cioè di tutto ciò che vive su di essa, allora si dimostrerà quanti potranno essere considerati come veramente redenti, poiché solo questi, sopravvivranno alla fine e potranno entrare nel Mio paradiso sulla nuova Terra; infatti, per sopravvivere a quest’ultima opera di distruzione ci vorrà la pienissima fede e dedizione in Me, …in Gesù Cristo, dunque, …un totale staccarsi dal Mio avversario! Per questo è necessario lo stato di libertà che Gesù ha acquistato per gli uomini, …mediante la Sua morte sulla Croce.

Solo un essere redento tramite il Suo sangue potrà abitare sulla nuova Terra, dove Satana non avrà più nessun potere, dove Io stesso potrò stare in mezzo ai Miei, …perché sarà stabilito nuovamente lo stato nel quale essi erano in principio. La salvezza tramite Gesù Cristo potrà essere certamente sperimentata in precedenza da alcuni di voi, anche prima che Io li chiami da questo mondo, …prima che sia venuta l’ultima fine. Anch’essi saranno degli abitanti beati del Mio Regno, dove nessun potere maligno potrà più danneggiarli o opprimerli, appunto perché, essi, …saranno i salvati! Gli uomini che abiteranno sulla nuova Terra, vivranno nella stessa beatitudine, nella totale libertà, pieni di luce e forza, ma ancora in sfere terrene, perché dovranno costituire la stirpe della nuova razza, e dovranno procurare alla successiva generazione umana la totale redenzione, sussistendo sulla Terra finché tutto non si sarà completamente spiritualizzato.

Come loro stessi si saranno salvati – i primi uomini – così potranno agire ovunque sulla nuova Terra per la benedizione dei loro posteri e di tutto lo spirituale che li circonderà, ancora legato nelle creazioni della nuova Terra. – E così, questo spirituale potrà quindi, …percorrere più velocemente il suo cammino di sviluppo, e il tempo dovrà essere ben utilizzato, giacché il Mio avversario sarà sempre legato in catene, …e non avrà nessun accesso sugli uomini della Terra, infatti, la forza e la luce dei ‘redenti’ sarà così forte, che gli sarà impedito ogni avvicinamento agli uomini.

Proprio come nell’ultimo tempo prima della fine il suo agire e infuriare sarà riconoscibile senza inganno, proprio come lui ha impiegato tutta la sua influenza per attirare gli uomini nell’abisso, così, … sulla Terra predominerà ben l’influenza del Divino. Tutto tenderà verso l’alto, e giungerà anche in modo assai leggero in alto, perché nessuna forza opposta potrà impedirlo, e dalla razza umana redenta, discenderanno di nuovo degli uomini pieni d’amore, nei quali, così, predominerà il Principio divino, i quali matureranno nel più breve tempo possibile, per riuscire aentrare nel Mio Regno di Luce, …quando la loro vita terrena sarà finita.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente