B. D. nr. 6230

(6. 04. 1955)

 

La Terra dovrà continuare il suo scopo

Un’imponente opera di trasformazione per far sorgere nuove creazioni

 

E andrà come Io vi ho annunciato: la Terra perderà il suo attuale aspetto, subentrerà una svolta spirituale e terrena, avverrà una separazione dei caproni dalle pecore, ..i Miei giungeranno alla beatitudine, e quelli che appartengono al Mio avversario, …saranno condannati alla nuova relegazione! E dovrà avvenire così, altrimenti non ci sarà più nessuno sviluppo verso l’alto, perché tutto lo spirituale tende verso il basso, eccetto le poche persone che Mi resteranno fedeli fino alla fine. La Terra dovrà però, continuare a mantenere il suo scopo: …servire allo spirituale che deve arrivare in alto!

Invece gli uomini del tempo attuale che hanno già percorso la via attraverso le creazioni, …rendono inutile tutta la via precedente dello sviluppo, e quelli che hanno già raggiunto il gradino più alto dello sviluppo attraverso il percorso terreno antecedente, falliscono ora nell’ultimo stadio e sprofondano così in basso, …che l’entrata nel Regno spirituale rimarrarrà loro vietata, e dovranno essere relegati nella materia più rigida, per riuscire ad essere ancora una volta ammessi all’ultima prova di volontà come essere umano, …dopo un tempo infinitamente lungo.

Il numero di quelli che usano la loro vita terrena davvero bene per il loro perfezionamento, si è molto ridotto, perché lo spirito di colui che è il Mio avversario, agisce in modo così velenoso su tutti gli abitanti della Terra, così che questa deve dapprima essere purificata, per poter adempiere di nuovo al suo scopo essenziale. Ed Io questa purificazione voglio dunque compierla mediante un’imponente opera di trasformazione, alla quale gli uomini non potranno più sfuggire, perché essi stessi Me ne danno il motivo tramite il loro comportamento e il loro atteggiamento del tutto opposto a Me.

Deve essere creato un cambiamento, perché si tratta delle Mie creature, le quali dovranno soffrire infinitamente a lungo, …se non completeranno il loro cammino di sviluppo sulla Terra secondo la Mia volontà, e questo momento giungerà, sebbene a voi non sembri possibile che qualcosa debba svolgersi nella Creazione, nella natura, …tale da non trovare conferma in simili avvenimenti sulla Terra.

La Terra si trova nell’ultimo periodo dell’esistenza, …nella sua attuale forma! Voi non potete afferrare cosa significhi, …che tutto cesserà di esistere, che uomini, animali e tutte le opere di creazione troveranno la loro fine e sorgerà una Terra del tutto nuova, che i vostri pensieri più arditi non possono neanche immaginare, infatti, sorgeranno delle opere di creazione talmente nuove, che il vostro occhio non ha mai visto, e che per voi significheranno meraviglie su meraviglie, …da sperimentare e vivere (su) la nuova Terra.

Attraverso i tempi Io ho indicato agli uomini che “…sorgerà una nuova Terra e un nuovo Cielo…” [Ap. 21,1]. Gli uomini non hanno afferrato che cosa questo significhi, ma la Mia parola è verità, …e si adempirà, ma solo per pochi sarà una dimostrazione della Mia Divinità: costoro sono diventati Miei nella profonda fede in Me, e ad essi Io posso dischiudere il paradiso della nuova Terra, perché sono figli Miei, …e lo resteranno in eterno! Questi pochi afferrano pure le Mie parole nel loro senso, e attenderanno Me e la Mia venuta nella ferma fede; ed Io li salverò1 dalla miseria che precederà l’ultima fine, perché sono i Miei figli, …che Io verrò a prendere quando il tempo sarà compiuto!    Amen!

 

______________

1Io li salverò’ : è l’atto finale di salvataggio dei fedeli a Dio, prima del Giudizio finale, attraverso cui, in modo contrario alle leggi della natura, i credenti saranno sollevati dal suolo terrestre per volontà di Dio. [vedi il fascicolo n. 42 – “La rimozione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente