B. D. nr. 6314

(17. 07. 1955)

 

La rinascita spirituale è decidere di abbandonare le cose terrene

Lo scopo della vita terrena è lo sviluppo dell’amore

 

Il punto di svolta nella vostra vita è il momento in cui intraprendete la via spirituale, il momento in cui i vostri pensieri, …si avventurano in un campo che è da cercare al di fuori del terreno; il momento in cui diventate consapevoli del termine, quindi riconoscete che vi ha creato un Essere superiore, Cui ora siete subordinati, tanto secondo il corpo, …come anche nell’anima. Questo momento può ora essere per voi l’inizio di una rapida risalita verso l’alto, non appena incominciate a occuparvi più di tali pensieri, che di quelli terreni. Tuttavia può anche passare molto tempo, prima che vi stacchiate dal mondo, quindi i vostri pensieri possono continuamente fluttuare indietro nel mondo terreno, e allora si esige una lotta, finché non proseguirete finalmente con fermezza sulla via che avrete riconosciuto come l’unica giusta, …se la trovate soprattutto già durante la vostra vita terrena.

Se ora l’uomo sulla Terra ha una vita terrena che lo soddisfa del tutto, difficilmente egli intraprende poi quella via, bensì si inebria continuamente e i suoi sensi restano oltremodo fermamente radicati alla Terra, e difficilmente se ne potrà distaccare. E così dev’essere indotto ad altri pensieri, …attraverso dei colpi del destino. Gli dev’essere tolto ciò che gli è d’ostacolo, …per trovare la retta via. E da ciò, risulta che per lo sviluppo dell’uomo, non sarebbe di benedizione se egli fosse accontentato con una vita terrena facile e bella, poiché con una simile, seppure esistesse la possibilità di un cambiamento di volontà dell’uomo, essa dovrebbe durare molto più a lungo.

E nondimeno, gli assistenti della vita non dovrebbero necessariamente essere preoccupazione e sofferenza, poiché all’uomo è possibile in ogni circostanza di vita, sviluppare in sé l’amore per il prossimo, e tale amore, è quello che condurrà anche sicuramente, …sulla via per la rinascita spirituale. È l’amore che indirizzerà anche ininterrottamente i pensieri all’eterno Amore stesso, il Quale poi, inevitabilmente, prenderà anche possesso di ogni essere umano, …e lo attirerà sulla giusta via! Quanto piacevole sarebbe perciò la vita per tutti voi sulla Terra, e come gioireste anche di questa vita, …se voleste formare il vostro essere nell’amore. Allora non sarebbe davvero necessario dovervi far passare attraverso sofferenze e afflizioni, allora i vostri pensieri sarebbero spesso in quelle sfere, …e anche la vita terrena vi donerebbe ciò che vi rende felici.

Lo scopo della vostra vita terrena è la trasformazione in amore, il cambiamento di ciò che dimora in voi di amore dell’io, …nell’amore disinteressato per il prossimo. E ciò che ora fareste liberamente da voi stessi, non dovrebbe essere raggiunto solo attraverso dei mezzi, …che per voi sono di natura dolorosa. Non avreste bisogno di soffrire, se accendeste in voi l’amore e lo faceste divampare nel più chiaro ardore, poiché allora lo scopo della vita terrena sarebbe raggiunto, e avreste intrapreso la via che conduce in alto. Allora i vostri pensieri si indirizzerebbero molto più spesso a quel regno, perfino quando sulla Terra avreste da adempiere dei compiti, oppure foste trasferiti in un circuito di obblighi, …che pretendono molto da voi.

Meritereste ambedue. La vostra anima si sentirebbe presto molto bene nelle sfere nelle quali la spingerebbe il suo spirito, che là, …laddove deve ancora soffermarsi il corpo. Tuttavia, sofferenze e afflizioni potrebbero essere estranei all’uomo, poiché allora egli vivrebbe anche senza di questi, rispetto alla Volontà di Dio, …e la Sua benedizione gli sarebbe certa, umanamente e spiritualmente. Infatti, Egli ha promesso agli uomini che si prenderà cura dei Suoi figli, …paternamente. È l’amore a Dio e al prossimo, …che manifesta la figliolanza di Dio, …e conduce alla più completa unificazione con Lui e all’eterna beatitudine.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente