B. D. nr. 6403

(15. 11. 1955)

 

È la volontà dell’uomo a determinare la durata della lontananza da Me

 

Anche se vi rivoltate contro il Mio Amore…, un giorno vi renderete accessibili a tale Mio Amore, un giorno vi rivolgerete liberamente a Me, …e i vostri cuori saranno colpiti dal Mio Raggio d’Amore. Vi spingerete incontro a Me e Mi afferrerete, …e non vi separerete più in eterno, da Me! Tuttavia, potranno sì passare ancora delle eternità, prima che possiate rinunciare in breve tempo alla vostra difesa, e così la vostra esistenza nello stato legato termini, e voi entriate nella pienissima libertà e pienezza di Luce nel Mio Regno, …quando abbandonerete la vita terrena.

Questo è possibile, poiché dipende unicamente dalla vostra libera volontà, se volete scambiare lo stato dell’infelicità, lo stato della lontananza da Me con uno stato nella beata libertà; perciò vi do ancora ogni possibilità per questo cambiamento della volontà, e Io stesso vi vengo sempre così vicino, affinché possiate riconoscerMi come un Dio dell’Amore, …e possiate cercare di entrare in collegamento con Me. Io faccio di tutto, per abbreviare il tempo che avete trascorso ancora a grande distanza da Me, ma posso agire su di voi, solamente e sempre, …senza coercizione. E perciò esiste ugualmente, pure il pericolo che la vostra vita terrena termini prima che abbiate trovato la via del ritorno a Me.

La vostra volontà è libera, e siete voi stessi a determinare la vostra sorte dopo il naufragio di questa Terra, …che concluderà la vita di tutti voi. E ciò che Io adesso non ottengo, l’otterrò comunque un giorno; essendo solo voi i sofferenti, se vi prolungate il tempo dell’infelicità, potendo invece voi stessi, completarlo. Nondimeno, l’Amore per voi non cede, e seppur ancora lo respingete, …disponendovi ancora da antagonisti contro di Me, il Mio Amore v’inseguirà, creandovi sempre nuove possibilità per ritornare a Me, badando al minimo cambiamento della volontà e vi provvederà di conseguenza, affinché la vostra via vi riporti verso l’alto, quando di nuovo sarà giunto il tempo in cui, …dovrete resistere sulla Terra come uomo. Tuttavia, ogni periodo di sviluppo è infinitamente lungo. Perciò, poco prima della fine Io riverserò le Mie Grazie in tale eccezionale misura, affinché ciascuno, queste Grazie, …potrà conquistarsele solo se le desidererà. Ciascuno sarà aiutato, perché il Mio Amore è per tutti voi, …e vorrebbe salvare tutti da una nuova relegazione1. Ma un rifiuto, un rigettare le Mie Grazie, è anche un rifiuto del Mio Amore, e quindi un sostare nella libera volontà in uno stato disgiunto, cui Io non oppongo violenza.

Il Mio Amore è per tutti voi, e vi rimane anche conservato, ma resterà di nuovo inefficace per un tempo infinitamente lungo1. Voi lo potrete sentire di nuovo solamente nello stadio come uomo; allora però, dovrete lasciarvi irradiare da Me senza resistenza, dovrete aprirvi e, per voi, …ogni miseria finirà! Perciò è benedetto, ed è da lodare già sulla Terra, chi si dà coscientemente a Me e cerca l’unificazione con Me, poiché ha rinunciato alla sua resistenza e, …non si oppone più al Mio Amore.

Egli sarà presto libero da qualsiasi involucro materiale, …e risplenderà chiaramente nella Luce e nella Forza, e ora, l’anima riconoscerà che il Mio Amore si era sforzato continuamente di condurla alla beatitudine, nonostante non potesse agire su di essa, …contro la sua volontà. Ed è in questa conoscenza, che essa vorrà aiutare di nuovo altre anime di uomini, sulla Terra e anche nel Regno spirituale. Anch’essa darà incessantemente amore, perché costantemente riceve da Me, Amore, e l’amore è una forza che non riposa mai, …bensì opera (eternamente) nella Mia Volontà.    Amen!

 

______________

1nuova relegazione - un tempo infinitamente lungo’ : il riferimento è alla relegazione nella materia dopo il Giudizio. Vedi il fascicolo n. 44La nuova relegazione”.

 

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente