B. D. nr. 6439

(30. 12. 1955)

 

Pensate alla fine! Pensate alla vostra anima!

Ogni ora riflessiva nell’intimo è di grande benedizione

 

A tutti gli uomini Io rivolgo lo stesso ammonimento: pensate alla vostra fine, poiché è destinata a voi tutti! Innanzitutto, voi dovete aspettarvi tutti in una richiamata naturale da questa Terra, quando è giunta la vostra ora. Molti di voi, però, dovranno lasciare anticipatamente la vita terrena, che Io non voglio lasciar cadere nelle mani del Mio avversario perché la loro forza di resistere non è abbastanza robusta, …per sopportare le sue oppressioni nell’ultimo tempo; ma anche le persone che vivranno la fine devono contare su una durata più breve della vita, di come presumono naturalmente, infatti, questa prossima fine, …vi sta vicina, e voi, …non siete tutti così maturi da poter aspettare tale fine senza esitazione. E pertanto, in vista della vicina fine, Io vi esorto tutti a lavorare sempre più zelanti sulla vostra anima!

Vi esorto a vivere consapevolmente e a non lasciar passare nessun giorno in cui non avete compiuto un atto d’amore, in cui non avete offerto qualcosa alla vostra anima, …che l’aiuti a salire in alto! Io vi esorto tutti urgentemente a comprendere la Mia parola nell’ascolto, a lasciarvi interrogare da Me, per prendere in cambio, con la Mia parola, anche la forza, …che vi aiuti a salire in alto! Non solo dovete vivere la vostra vita terrena, bensì immergervi ogni giorno almeno una volta nella Mia parola! Trattenetevi per breve tempo a colloquio con Me, …e raccomandatevi a Me e alla Mia Misericordia! Già un intimo pensiero a Me è un ristoro per la vostra anima e, se leggete o ascoltate la Mia parola in silenziosa devozione, apporterete all’anima un nutrimento che l’aiuterà certamente a maturare.

Io vi esorto, … a vivere solo coscientemente in ciò: a pensare che la vostra vita non dura più a lungo, e che procuriate alla vostra anima, …una sorte sopportabile dopo la morte del suo corpo! Non lasciate che il tempo rimasto, …ancora fino alla fine, trascorra lasciandolo passare inutilizzato per la vostra anima, di considerare la vostra anima solo quando vi date a pensieri spirituali, quando vi collegate mentalmente con il vostro Dio e Creatore dall’eternità, il Quale è il Padre di tutti voi, il Quale vorrebbe accogliervi nel Suo Regno, ma inoltre, è necessaria la vostra stessa volontà: creare all’anima uno stato, …che le permetta l’entrata nel Mio Regno! Perciò vi esorto continuamente: …ricordatevi la fine!

Finché state nel bel mezzo della vita, resistete sempre a questi pensieri (cattivi), perché non sapete che, dopo, …può esservi respinta una sorte oltremodo beata. Il Mio Amore, tuttavia, vorrebbe prepararvi una sorte felice, perciò vi risuona costantemente questa chiamata d’esortazione dall’alto, perché voi stessi dovete voler diventare beati, …cosicché siate salvati! Ogni ora meditativa, ogni tempo nel raccoglimento interiore, …sarà della più grande benedizione per voi, ma guai a quelli che di tempo non ne trovano mai, che sono attaccati al mondo, …che non sono capaci di staccarsene per breve tempo! Costoro, infatti, il Mio avversario li ha induriti nel suo potere, ed essi difficilmente si libereranno di lui, se non saranno aiutati attraverso l’amorevole intercessione, attraverso la chiamata di Gesù Cristo, …cosicché Egli stesso li aiuti!

Potete chiamarMi in qualsiasi momento, e Io vi ascolterò, poiché voglio liberarvi dai suoi legami, …ma non prolungare la vostra prigionia! Ricordate la fine, …e ricordate lo stato della vostra anima! InvocateMi, …per l’aiuto! Questi Miei incessanti continui richiami devono riuscire a ottenere questo: che restiate in relazione, …solo con Colui che può aiutarvi, che rivolgiate i vostri sguardi e attendiate dal Cielo il richiamo, e sarete e resterete sempre consapevoli, …che non vivrete in eterno su questa Terra!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente