B. D. nr. 6479

(18. 02. 1956)

 

Davanti a Dio mille anni sono come un giorno

La Terra-scuola sussisterà ancora per tempi eterni

Tutto lo spirituale caduto deve potersi incarnare come uomo sulla Terra

 

Passeranno ancora dei tempi eterni affinché tutte le opere della Creazione e l’intero mondo materiale che cela lo spirituale irredento, …possano essere dissolti, …affinché tutta la materia sia spiritualizzata, e tutto lo spirituale imperfetto, …raggiunga di nuovo la perfezione! Passeranno …dei tempi eterni, ma davanti a Dio mille anni sono come un giorno, poiché per Lui, di eternità in eternità, …ogni tempo è come un attimo; mentre per lo spirituale imperfetto sono tempi infiniti, finché esso non giungerà nuovamente alla perfezione, ma allora il tempo della ri-trasformazione gli sembrerà pure come un attimo.

E così, voi uomini potete tranquillamente credere che anche la Terra sussisterà ancora per tempi eterni, per adempiere il suo grande compito di aiutare gli uomini alla figliolanza di Dio; potete crederlo: su questa Terra vivranno continuamente degli uomini, e perciò, una ‘fine’ dell’opera di creazione ‘la Terra’ …non sarà fattibile ancora a lungo! Ma che la Terra cambi continuamente, cioè si rinnovi, che continuamente debba essere ripristinata per adempiere il suo compito, e che questo si svolgerà sempre in determinati spazi di tempo, potete pure crederlo con convinzione, sebbene il processo di sviluppo non sarà ancora completato per tanto tempo, …e non si potrà parlare di una fine del mondo, se con ciò intendete una totale cessazione delle creazioni materiali-terrene.

Ancora molto dello sterminato spirituale, attende la sua redenzione! Ancora, solo una minima parte dello spirituale una volta caduto, …è redento ed è ritornato a Dio! Ancora, la maggior parte si trova pure nel Giudizio, cioè, …è legato in creazioni d’ogni genere, e tutto questo spirituale legato deve ancora giungere allo stadio come essere umano, e quindi, …gli sia permesso poi di incarnarsi come uomo su questa Terra. E perciò la Terra risorgerà ancora, continuamente, quando un tale periodo di sviluppo verrà meno; ma il sorgere di una nuova Terra, significherà sempre: la totale trasformazione della sua superficie terrestre! Una fine …per gli uomini che vivono su questa Terra, eccetto pochi, cui il cammino terreno ha procurato la maturità! E perciò agli uomini deve anche essere annunciata una fine imminente! Deve essere reso comprensibile cosa è da intendere con ciò, perché essi non vogliono e non possono credere al cessare di un’intera Creazione di mondi, e gli argomenti, per questo, …non potete contestarli loro.

Ciò nonostante, per gli uomini è indifferente se sarà possibile, …una ‘fine del mondo’! Essi devono solo prendere confidenza con il pensiero che per loro stessi giungerà la fine, che questo pianeta Terra sperimenterà una trasformazione di cui gli uomini cadranno vittime, anche se passeranno ancora delle eternità, prima che la Terra sia totalmente spiritualizzata.

Ancora, questo momento non è arrivato, e tuttavia, …l’umanità sta davanti alla fine, perché un regolare continuo sviluppo dello spirituale sulla Terra pretende una dissoluzione e una nuova formazione della Creazione, e questa si svolgerà sempre in determinati spazi di tempo. Questa conoscenza potrà essere trasmessa agli uomini solo per via spirituale e, quindi, a malapena troverà fede. E sarà creduta tanto meno, quanto più ci si avvicinerà alla fine, perché anche l’assenza di conoscenza degli uomini sarà un segno che lo sviluppo verso l’alto dello spirituale sulla Terra ha subito un arresto, giacché gli uomini non hanno più raggiunto il grado di maturità che avrebbero dovuto, …e potuto anche raggiungere. Diversamente, avrebbero compreso il Piano di salvezza di Dio.

La Terra resterà ancora eternamente la stazione di scuola per lo spirituale profondamente caduto, ma sarà sempre nuovamente ripristinata per portare lo spirituale alla maturità secondo il divino Piano della salvezza. E continuamente vivranno delle nuove razze umane sulla Terra; infatti, Dio stesso guiderà gli uomini sulla Terra nuovamente formata, da cui, …dovranno evidenziarsi razze tali, che alla fine di un periodo di redenzione si trovino poco dinanzi alla loro perfezione, così che possa di nuovo cominciare ogni epoca nella pienissima armonia con Dio e si tenda all’unificazione con Lui, e poi sia sempre data garanzia che gli uomini arrivino alla perfezione, così che degli esseri spirituali, come beati che stavano nella Luce, …ritornino di nuovo al loro Padre dell’eternità.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente