B. D. nr. 6770

(25. 02. 1957)

 

Un avvenimento della natura quale ultimo ammonimento prima della fine

 

[nel tempo della fine …]

 

Continuamente vi è raccomandato di pensare alla fine che attende l’intera umanità, ma che può raggiungere pure prima ciascuno di voi, perché nessun uomo può opporvisi, quando Io lo richiamo da questa Terra. Continuamente siete esortati e avvertiti! Continuamente vi si ricorderà vecchie previsioni di veggenti e profeti che, altrettanto, riguardano la fine di questa Terra, e continuamente sarete ammoniti alla morte mediante vicissitudini che vi riguardano. – Tuttavia, solo quando vi occupate seriamente di tali pensieri e tenete anche giudizio con voi stessi, allora sottoponete il vostro cammino di vita a una seria critica, sforzandovi ancora di raggiungere per questo una conquista spirituale su questa Terra! Ma se tutte queste istruzioni e ammonizioni e avvertimenti non vi toccano, allora la fine vi sorprenderà, e ne sarete le sue vittime, del tutto impreparati!

Se degli uomini su incarico Mio vi portano cognizione, voi poi li cacciate, li deridete e vi burlate di loro, …e credete di essere spiritualmente superiori a loro, allora resta ancora solo un mezzo più credibile per istruirvi: che le potenze della natura vi ammoniscano ad una fine! Io dovrò impiegare questo mezzo, per via dei molti uomini miscredenti che continueranno a vivere come se la loro esistenza sulla Terra sia illimitata. Ciò che la Mia parola non otterrà, potrà ancora riuscire questo avvenimento della natura: un raccoglimento interiore e anche un rivolgersi coscientemente a Me! Ma potrà anche, tanto più, far lottare gli uomini per la loro vita, …e anche opporsi a Me mentalmente!

Tuttavia, il Potere che non vorranno riconoscere, deve mostrarsi, e l’avvenimento della natura avrà perciò un enorme impatto, perché Io voglio parlare dappertutto agli uomini, …e desidero guidare i loro pensieri sulla fine. E pertanto, tutti gli esseri umani devono anche avere conoscenza sul Mio intervento, sebbene questo sarà ancora mantenuto nei limiti, quindi non riguarderà l’intera Terra. Ma la Mia voce non potrà non essere sentita, essa sarà pure l’ultima indicazione sulla fine di questa Terra, che non molto tempo dopo c’è da aspettarsela!

Prima, però, posso sempre annunciare solo tramite la Mia parola una fine, come anche questo avvenimento della natura, e continuamente sarà fatta menzione dai Miei servi su ciò che ancora ha da aspettarsi l’umanità! E ogni insolita sofferenza, come pure un tempo di afflizione che ogni uomo avrà da passare, dovrà essere sostenuto da quei servi, …e richiederà considerazione alle loro parole, poiché ogni uomo apprenderà che può diventare vincitore, se crederà e invocherà Me stesso nella sua afflizione.

Considerando il basso stato spirituale degli uomini, anche il Mio intervento non significherà più una costrizione di fede, perché essi cercheranno di spiegarsi tutto razionalmente, e poi non riconosceranno ancora un Potere che comanda su Vita e morte. Tuttavia deve essere loro dischiusa ogni possibilità per cambiare il loro pensare, e sarà ancora in grado di produrlo questo avvenimento della natura di tale portata. Ed è per questo che Io rivolgerò ancora, …quest’ultimo mezzo, lasciando pur sempre ad ogni singolo, ogni libera decisione, …così da non influire su di esso in modo costrittivo.

Pensate alla vostra fine, se non siete in grado di credere a una fine della Terra, poiché non ci sarà più molto tempo fino all’ora in cui si svolgerà ciò che Io vi annuncio continuamente, perché vi amo! Perché vorrei salvarvi! Perché voglio preservarvi, …da una nuova relegazione nella solida materia! Perché ciascuno di voi può ancora cambiare, …se questa è la sua volontà!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente