B. D. nr. 6786

(18. 03. 1957)

 

Il disordine è decadenza e caos

La distruzione è indispensabile per una riedificazione

Gli uomini succubi di Satana eseguiranno esperimenti arroganti

 

[nel tempo della fine …]

 

Colui che regna nel mondo, ha veramente anche il Potere di riedificare di nuovo, …ciò che dapprima dovrà essere distrutto perché non corrisponde più alla Sua Volontà; infatti, Dio ha le Sue Leggi, le quali devono essere adempiute, e dove si agisce contro le Sue Leggi, non c’è nessun ordine! Dove non c’è l’ordine, là c’è disordine, là c’è decadenza, c’è retrocessione, là c’è un caos che contraddice completamente la Volontà divina. E questo significa anche, una dissoluzione, una distruzione di ciò che si trova al di fuori dell’Ordine divino, siano questi, uomini o altri esseri viventi, oppure anche delle creazioni che non possono più corrispondere al loro scopo perché ne sono impedite attraverso gli uomini.

Delle distruzioni parziali, però, non basterebbero più, poiché anche la dura materia comincia a rivoltarsi, …perché lo spirituale all’interno della stessa vorrebbe liberarsi. Delle distruzioni parziali non potrebbero nemmeno corrispondere all’eterno Piano di salvezza, perché delle intere creazioni terrene hanno adempiuto finora i loro compiti, perché fin dal principio fu dato loro un tempo, …che ora è scaduto, perché un giorno dovrà arrivare il giorno della liberazione dello spirituale legato nella solida materia, il giorno della riformazione del suo involucro esteriore.

E quindi, il potere di Dio si manifesterà dapprima in un’opera di distruzione1 di proporzioni inimmaginabili, e poi la dissennatezza degli uomini continuerà quest’opera di distruzione attraverso arroganti esperimenti, attraverso degli esperimenti davvero satanici che da Dio non saranno ostacolati, perché Egli non impone nessuna limitazione della loro volontà, né al Suo avversario né agli uomini, e perché Egli pensa perfino, pure a quello spirituale che ora, …dovrà re-iniziare il suo percorso di sviluppo nelle nuove creazioni. Poiché Egli, …è un Signore del Cielo e della Terra, e quando Egli stesso distrugge o lascia distruggere ciò che è sorto allo scopo dello sviluppo verso l’alto dello spirituale attraverso la Sua Forza e la Sua Volontà, Egli, in virtù del Suo Potere, costrusce nuovamente una nuova opera di creazione, cui assegnerà nuovamente, …una destinazione nella Sapienza e nell’Amore.

Egli è un Dio della Forza, Egli è un Dio della Giustizia, Egli è un Dio dell’Amore e della Sapienza, e di nuovo ristabilirà davvero l’Ordine che è, e rimane: eterna Legge! Perché un mondo senza Ordine divino è il regno dell’avversario di Dio, in cui costui infuria, …avendo conquistato il dominio su tutto lo spirituale. Un tale mondo, però, non può sussistere, altrimenti per lo spirituale sarebbe anche senza speranza riuscire a sfuggire al suo potere! La Creazione terrestre, infatti, …è stata creata al solo scopo della liberazione dal suo potere, ma se invece non esiste più nessuna possibilità, la distruzione di queste creazioni è solo, ancora, un’Opera di Misericordia di Dio, il Quale fa ora diventare di nuovo attiva anche la Sua Volontà d’Amore, e fa sorgere una nuova creazione corrispondente di nuovo a tutte le esigenze per promuovere il percorso di sviluppo dello spirituale.

Ciò che è distrutto, non è più utile per il Suo piano di salvezza, ma ciò che risorgerà nuovamente, sosterrà di nuovo il divino Piano di salvezza. Tuttavia, qualcosa di nuovo potrà sorgere solamente, …quando il vecchio sarà interamente annientato, dove sotto annientamento, è da intendere solo la distruzione dell’involucro, che per lo spirituale rappresentava ancora solo delle catene, senza però che gli fosse offerta nessuna opportunità di servire secondo il suo scopo.

E verrà il giorno, in cui si mostrerà il Potere di Dio, ma di cui, …solo pochi uomini se ne renderanno conto! Verrà il giorno in cui Satana trasmetterà i suoi piani diabolici, …agli uomini che gli sono degli strumenti volonterosi. Verrà il Giorno, in cui eseguirà la sua ultima opera su questa Terra, …attraverso gli uomini che gli sono succubi. Allora si spezzerà ogni opera di creazione su questa Terra; nulla di ciò che appartiene alla Terra rimarrà non dissolto, ma tutto sarà afferrato e nuovamente riformato dalla Sapienza, Amore e Potenza di Dio, …e rimodellato.

Sorgerà una nuova Terra, …com’è annunciato nella Parola e nella Scrittura, e questa Terra si troverà nell’Ordine divino, e così, potrà di nuovo servire allo spirituale in ogni forma procedente verso l’alto. E si dimostrerà il Potere e la Magnificenza di Dio a quelli che saranno ammessi alla nuova Terra, che furono rapiti prima dell’ultima opera di distruzione, perché perseverarono fino all’ultimo e, …rimasero nell’Ordine divino!    Amen!

 

__________________

1 – ‘un opera di distruzione’ : qui il riferimento potrebbe essere l’indicazione all’avvenimento precedente, quello della caduta dell’asteroide, oppure anche a quanto accennato al n. 4940, quale pre-segnale della fine.

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente