B. D. nr. 6875 a/b

(20. 07. 1957) e (21. 07. 1957)

 

Forze spirituali buone o cattive, sono tutte dipendenti da Me

Quali forze fanno scaturire le catastrofi della natura?

 

Attraverso ogni Dono spirituale voi ricevete la dimostrazione del Mio Amore, poiché non dovete rimanere nell’oscurità, dovendo crescere in luce e forza, in conoscenza e forte volontà, e operare sulla Terra vivendo secondo tale conoscenza. Infatti, ogni attività nella cecità dello spirito e nel modo di pensare errato, è inutile per l’anima, e poiché Io voglio che la vostra anima maturi sulla Terra, anche la vostra attività dovrà essere secondo tale scopo, il che lo può ottenere, sempre, solo la Luce della conoscenza. E così Io vi do continuamente Luce, dove in voi è ancora buio. Io v’istruisco secondo Verità! Io effondo continuamente il Mio Spirito su di voi, non appena Mi porgete il vaso aperto che Io posso riempire, non appena il vostro cuore desidera la Mia espressione diretta.

In voi, molto spesso ci sono ancora dei pensieri errati, specialmente poi, quando non siete in grado di liberarvi di una conoscenza, di una mentalità che non vi è giunta sulla via dello Spirito, che non può essere ‘opera dello spirito’, bensì acquisita intellettualmente e forse mescolata con conseguenze spirituali, per cui non dubitate della sua Verità. Tuttavia non è una pura Verità, e perciò non potete nemmeno giungere prima alla piena chiarezza, fino a quando non vi liberate di tale mentalità, finché non siete disposti a rinunciarvi, perché solo allora sarà in voi quella chiarezza che illuminerà raggiante ogni angolo del vostro cuore.

Questo lo potrà comprendere, solo colui, che mantiene uno stabile e perpetuo collegamento con Me, che perciò riconosce anche immediatamente, …se gli si vuole avvicinare l’errore, giacché questa conoscenza è la conseguenza dell’intimo collegamento con Me. E così, tutti voi potete liberarvi dall’errore tramite quest’intimo vincolo con Me, poiché allora Io non tollererò che vi muoviate nel pensiero sbagliato, e vi guiderò in qualche modo alla Verità!

Che il processo creativo richieda forza, …questo sarà chiaro a voi tutti! Forza, è quella Mia irradiazione d’Amore, quando è accettata senza resistenza! Quindi può attivarsi creativamente, solo quell’essere che si apre liberamente alla ricezione della forza, che ha la volontà rivolta verso di Me, e perciò non Mi oppone nessuna resistenza, …il che renderebbe inefficace qualsiasi irradiazione d’Amore da parte Mia. Da ciò risulta, che la Corrente della Mia forza d’amore, può sempre fluire solo attraverso gli esseri che si sono già aperti a Me, i quali non possono più essere annoverati come seguaci del Mio avversario, poiché questi stessi sono ancora avversi a Me, altrimenti non sarebbero più suoi seguaci.

Tali esseri non possono quindi partecipare, né alla creazione, né alla distruzione di ciò che è creato, perché per questo, …manca loro la forza, appunto perché, con la loro resistenza, rifiutano questa Mia forza. Eppure Io parlo sempre di quegli esseri, …di quelle entità auto consapevoli. Io parlo di quegli spiriti primordiali una volta caduti, i quali hanno intrapreso la loro caduta nell’abisso come esseri singoli, e anche come esseri singoli dovranno nuovamente intraprendere il loro ritorno a Me. Invece gli spiriti primordiali una volta caduti, diventeranno di nuovo esseri autoconsapevoli, …solamente nello stadio come uomo, mentre dapprima, come spirituale disciolto, mancherà loro l’auto consapevolezza. Solo nello stato dell’auto consapevolezza, l’essere può accettare nella libera volontà la Mia Luce, oppure anche, respingerla di nuovo; e solo in questo stato, attivarsi in modo creativo oppure anche distruttivo.

Ma se ora anche da voi, …si osserveranno delle distruzioni che vi daranno motivo per false supposizioni, queste distruzioni o influenze che si svolgeranno attraverso le forze della natura, vi faranno credere che attraverso delle forze elementari si manifestano con esse delle forze dell’oscurità, e allora dovete dapprima essere istruiti su ciò che sta alla base di quelle potenze della natura e, …da quale volontà e potere esse dipendono. Dovete sapere che Io lascio una certa libertà a tutto lo spirituale, non appena nello stato dell’obbligo si è già impegnato un poco verso l’alto, e ora può anche essere temporaneamente slegato, vale a dire, quando ha dovuto abbandonare anticipatamente una forma e non è ancora entrato in una nuova formazione.

Allora, essendoci stato un intervento da parte degli uomini contro il Mio regolare Ordine, lo spirituale divenuto libero s’indigna del percorso di sviluppo interrotto illegittimamente, e si scatena. E questo diritto gli spetta, poiché per lo spirituale, la liberazione prematura non è una vera libertà, bensì piuttosto, una pena, per cui esso si vuole vendicare sull’umanità che gli ha preparato questo tormento. Questo è più evidente, quando in particolare, per avidità o cupidigia, è abbreviata la durata di vita di creazioni vegetali, impedendone la normale crescita, quando dunque, attraverso la volontà umana, sono disturbate quelle creazioni della natura che secondo il Mio piano di creazione e salvezza, servono anche al loro scopo, e perciò ne è impedito illecitamente l’adempimento di tale scopo.

Lo stesso vale anche, quando delle creazioni terrene erette attraverso la mano dell’uomo, utili allo scopo, sono distrutte intenzionalmente, così che lo spirituale legato in quella materia, …ne diventa libero precocemente. E così Io non ostacolo questo spirituale, il quale ora, con ciò, nell’associazione, …si attiva in modo elementare; ma Io gli pongo per questo, anche solo un certo tempo, per poi legarlo di nuovo, …allo scopo del successivo sviluppo. Tuttavia, certe manifestazioni imponenti di forza, come sono riconoscibili in talune catastrofi della natura, …devono di nuovo essere motivate e valutate diversamente.

 

(21. 07. 1957)

Mi è noto il grado di resistenza di tutto lo spirituale, e così, Io so anche quando diminuisce, quando lo spirituale nella solida materia può sopportare un allentamento delle sue catene, quando queste entità spirituali si cimentano nella loro forza, …riunendosi per spezzare le loro catene; e poiché che la resistenza contro la forza d’Amore – che finora le teneva avvolte nella forma della materia – è diventata già più debole, la forza dello spirituale è diventata anche più forte in ugual misura, ed Io non impedisco ora a questo spirituale che si procuri – da se stesso – con forza, …la successiva forma di sviluppo.

Dunque, Io permetto che dello spirituale ancora del tutto immaturo, si liberi più che presto dallo stato avuto finora, il che avviene nella forma di catastrofi della natura in misura più piccola o più grande, in eruzioni o terremoti. Quindi, tali catastrofi della natura hanno questa origine nell’interno della Terra, e di conseguenza sono da considerare come manifestazioni di forza dello spirituale legatovi. Però, questo non è per nulla lo stimolo alla ‘distruzione’, come segno di rafforzata resistenza contro di Me e, con ciò, sia l’agire o l’influenza dello spirito a Me avverso, bensì è solo lo stimolo per un’altra formazione più leggera, di cui certamente anche l’entità ne è inconsapevole, ma che si risveglia naturalmente attraverso il cedimento della resistenza nello spirituale, che perciò Io non impedisco, perché questo spirituale sarà comunque di nuovo legato per l’ulteriore sviluppo, per avvicinarsi di nuovo a Me, passo dopo passo.

Anche se a voi uomini potrà sembrare, …come se agiscano le forze del Mio avversario, lui stesso non può cambiare o distruggere nulla nelle Mie opere di creazione, e tutti gli avvenimenti di tal genere sono da ascrivere alla Mia volontà e al Mio potere, ma tutti, hanno anche contemporaneamente, …uno scopo spirituale, perfino se innumerevoli vite umane ne cadono vittime, poiché anche allo spirituale ancora legato nelle creazioni terrene è data la possibilità di continuare il suo percorso di sviluppo. E anche il terminare della vita terrena di un uomo ha la sua motivazione, e il Mio Amore e la Mia Sapienza non consentono davvero che nulla abbia danno, così che tutto, …sia a vantaggio dell’anima del singolo uomo colpito.

Ciò che quindi, l’uomo considera come disgrazia, …non deve necessariamente esserlo, salvo che per questo, lui non perda la sua fede, e si dia completamente nel potere dello spirito avverso a Me, ancora adesso, come lo era suo seguace già prima nella libera volontà, e può anche cambiare ancora la sua volontà, appunto perché questa è libera.

In ogni massiccio agire della natura che causa devastazioni o distruzione, può essere partecipe solo quello spirituale che è ancora legato nella solidissima forma, da cui cerca di liberarsi, oppure quello che è stato liberato illegittimamente dalla forma già più leggera, …e si sfoga perché il suo percorso di sviluppo è stato interrotto anzitempo. Giammai però, degli esseri spirituali si possono manifestare in tale modo distruttivo, attivandosi su incarico del Mio avversario, perché questi esseri, essendo auto consapevoli, per un tale agire non avrebbero a disposizione nessuna Forza. Le creazioni terrene sono certamente la sfera del Mio avversario, …perché vi è relegato il suo seguito, tuttavia sono governate unicamente dalla Mia volontà, e tutto ciò che è legato, …sta sotto la Mia Legge!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente