B. D. nr. 7093

(15. 04. 1958)

 

“Molti sono chiamati, ma pochi gli eletti”

Solo i risvegliati possono essere chiamati

 

«Molti sono chiamati, …ma pochi gli eletti!». – Voi non dovete afferrare queste parole come se Io concedessi delle grazie speciali solo a pochi, come se Io Mi eleggessi arbitrariamente dei servi e collaboratori su questa Terra. Piuttosto, dipende da voi stessi che vi prepariate, affinché Io vi possa scegliere per un’attività che richiede determinati presupposti, ma che non può esercitare ciascuno, se egli stesso non si è formato adeguatamente nel suo essere. E molti lo potrebbero, …perciò molti sono chiamati! Tuttavia, solo pochi lo fanno; solo pochi prendono sul serio la trasformazione del loro essere, in modo che Io li possa anche eleggere per il servizio per Me, e d’altra parte, anche questa aspettativa deve precedere da parte Mia.

L’uomo non può ‘chiamare’ se stesso, non può nemmeno essere chiamato da un suo prossimo, …per essere un vero servitore di Dio. Per cui, non tutti coloro che sulla Terra si dichiarano di essere tali, sono da considerare come ‘Miei servitori’. Per entrare al Mio servizio, devono dapprima essere soddisfatte delle condizioni che permettano l’operare del Mio Spirito, e il Mio Spirito può diventare efficace, solamente quando l’uomo si forma mediante un fervente lavoro sulla sua anima, affinché questa diventi un recipiente, nel quale, ora Io possa effondere continuamente il Mio Spirito. E questo lavoro sull’anima consiste in una trasformazione del suo essere, …nel cambiamento del suo amor proprio nell’amore disinteressato per il prossimo, perché Io posso agire tramite il Mio Spirito, solo in un uomo che conduce un cammino di vita nell’amore, che quindi possa anche comprendere il linguaggio dell’eterno Amore, che ora, si manifesterà tramite lo Spirito.

Certamente, non può essere negato l’amore a tutti gli uomini che ora si dichiarano come Miei servitori, avendo eseguito tutte le preparazioni terrene per intraprendere un mestiere che ufficialmente viene considerato come “pastore di anime”, ma questi uomini devono dapprima cercare di liberarsi da una conoscenza appresa; devono dapprima stabilire un legame così intimo con Me, che ora questo legame abbia per conseguenza, …anche la Mia elezione al servizio per Me, e devono credere che Io darò la risposta a ogni domanda che porranno, quindi devono anche ascoltare coscientemente la risposta e, così, rendere possibile che Io ora li istruisca direttamente, …in qualunque forma questo avvenga.

 A costoro, i legami con Me, tuttavia, non saranno stabiliti mediante preghiere formali, …né tramite l’esecuzione di azioni cerimoniali, bensì richiederanno una dedizione filiale al Padre, quindi anche una fede infantile che derivi anche dalla loro vita d’amore. Solo allora ci sarà la chiamata da parte Mia, poiché allora saranno guidati e istruiti mediante il Mio Spirito. Solo allora la conoscenza che avranno accolto tramite lo studio, diventerà viva in loro, oppure, se completamente impreparati, saranno introdotti da Me stesso, …dal Mio Spirito, in una conoscenza che corrisponde alla Verità. E solamente allora Mi potranno essere idonei servi sulla Terra, servitori quali testimoni per Me e per il Mio Nome davanti al mondo.

E dal momento che voi tutti potete sviluppare in voi l’amore, perciò, …siete tutti (potenziali) chiamati! E tuttavia, ora Io potrò eleggere solo chi si sarà formato idoneo nella libera volontà, ma nessuno dovrà annoverarsi tra i Miei servitori se gli è estraneo ‘l’operare dello Spirito’, se non crede che Io stesso Mi rivelo agli uomini tramite la Parola, se nega che Io parli direttamente ai Miei figli sulla Terra, che quindi, non comprende nemmeno cosa sono ‘i doni dello Spirito’ e mette in dubbio ogni operare dello Spirito, perché è egli stesso a rendere impossibile che il Mio Spirito si manifesti in lui tramite il suo essere o la sua mentalità.

*

E in genere, questa mancanza si potrà constatare particolarmente presso coloro che si chiamano Miei rappresentanti sulla Terra, i quali negheranno ogni ‘diretto operare di Dio tramite il Suo Spirito’, e ogni “eletto” sarà attaccato e combattuto! E anche questo sarà un segno del tempo della fine: che solo pochi uomini saranno ancora di spirito illuminato, e tuttavia, molti pretenderanno di essere posti da Me per la funzione di amministratori sulla Terra. Ciononostante, questi non potranno mai parlare al loro prossimo in Mia vece, perché non dandoMi la possibilità che Io stesso possa esprimermi tramite loro, piuttosto, essi, discuteranno del proprio, e questo rimarrà senza effetto, oppure avrà solo un effetto dannoso, poiché, laddove Io non potrò esprimerMi, là parlerà il Mio avversario, perfino se apparentemente si servirà di parole divine.

*

Tutti questi servitori sono solo servitori del mondo, i quali hanno cercato e trovato l’onore, la fama, oppure un’esistenza terrena assicurata, ai quali, tuttavia, il Regno di Dio non è ancora giunto vicino, non essendo più vicini al loro Dio e Creatore che innumerevoli fra il loro prossimo, altrimenti tenderebbero con tutte le forze a una illuminazione interiore, e ora stabilirebbero anche il contatto con Me, a cui potrebbe anche seguire la chiamata da parte Mia.

Proprio l’effusione dello Spirito è ancora un concetto incomprensibile per gli uomini, e questo, …sarà il segno che non hanno ancora risvegliato il loro spirito tramite l’amore. Invece, per poter essere per Me un idoneo servo, deve precedere questo risveglio dello spirito, poiché solo allora sarà in grado di ricevere da Me le istruzioni; solo allora potrà e svolgerà il lavoro di cui Io ho bisogno. Solo allora sarà eletto da Me per una missione oltremodo urgente che richiederà perciò anche i giusti collaboratori sulla Terra, …affinché sia eseguito per la benedizione degli uomini che avranno bisogno di aiuto nella miseria spirituale.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente