B. D. nr. 7601 a/b

(16. 05. 1960) e (17. 05. 1960)

 

Ogni Astro accoglie anime confacenti alla sua costituzione

Nelle enormi distanze, nessun rapporto è fattibile tra abitanti di diverse stelle

 

Nello spazio orbitano innumerevoli Astri, e tutti hanno il loro compito: aiutare dello spirituale immaturo alla maturazione. E così ora comprenderete anche le parole: «Nella Casa del Padre Mio ci sono molte dimore» [Giov. 14, 2]. E ogni Astro accoglie delle anime il cui stato di maturità corrisponde alle condizioni su quella stella, oppure anche: le possibilità di maturazione sono diverse su ogni stella e, conformemente a ciò, vi vengono anche trasferite delle anime che devono giungere alla maturazione. Tuttavia, anche le condizioni di vita sono sempre differenti, poiché tutte le stelle deviano nella loro specie e costituzione l’una dall’altra, e agli uomini sulla Terra non potrà essere data nessuna descrizione più precisa, perché a loro sarebbe molto incomprensibile e premetterebbe un sapere spirituale per poter essere compresa.

E ancora, per tutte le anime, per anime di ogni grado di maturità, esistono anche degli Astri adatti alla maturazione, dove le anime possono salire in alto se sono di buona volontà. Infatti, anche là è tenuta in considerazione la libera volontà dell’essere spirituale, anche là è esclusa la costrizione spirituale, benché le rispettive condizioni di vita mettono l’essere in una certa situazione di adattarsi a queste, perché altrimenti non sarebbe possibile un’esistenza su di un tale Astro. E ovunque, …viene prestata agli esseri una Luce sullo scopo della loro esistenza. – Se ora accettano la Luce e la valutano, sono liberi, ma è determinante per la loro ascesa. Tuttavia, sono sempre delle condizioni di vita differenti, poiché tutte le stelle sono differenti l’una dall’altra, e agli uomini sulla Terra non può essere data alcuna ulteriore descrizione, perché a loro sarebbe incomprensibile molto e presupporrebbe una conoscenza spirituale per poter comprendere.

 Nondimeno, tutte queste opere di creazione di Dio sono ‘dimore nella Casa del Padre’, e dunque, tutto lo spirituale un giorno arriverà ugualmente a quel grado di maturità, dove potrà scambiare delle creazioni terreno-materiali, …con creazioni puramente spirituali, – che voi uomini non siete in grado di contemplare con i vostri occhi terreni, poiché tutto ciò che è per voi visibile, sono sempre soltanto delle creazioni che ospitano degli esseri che devono ancora perfezionarsi, perché degli esseri perfetti sono poi anche attivi nel Regno della Luce e non necessitano più di creazioni ‘visibili’ per il loro soggiorno.

Eppure, tutte queste opere della Creazione sono infinitamente distanti l’una dall’altra, …e nemmeno sono raggiungibili reciprocamente. Gli abitanti di tutti questi mondi sono legati solo al loro mondo, …all’Astro che li porta. Essi possono cambiare soggiorno solo dopo il raggiungimento di un certo grado di maturità, ma non arbitrariamente, bensì, …corrispondente alla Legge fondamentale di Dio, a Cui tutte le Sue creazioni devono sottomettersi, come anche tutti gli esseri assegnati a quelle creazioni. Pertanto, è assurdo presumere che degli abitanti di quei mondi si possano allontanare e aspirare verso altre stelle, senza dover temere per il loro stesso annientamento. Infatti, su tutte le costellazioni le condizioni di vita sono differenti, e queste non possono essere escluse arbitrariamente. Invece nel tempo della fine sarà anche manipolato con tali intenzioni.

 

(17. 05. 1960)

L’avversario di Dio saprà trarre vantaggio dalla credulità degli uomini, illudendoli che essi possano avere contatti con gli abitanti di altri mondi e, inoltre, che questi vogliono prendere contatto con gli abitanti della Terra per motivi apparentemente buoni. Infatti l’avversario cerca di ottenere da ciò, una cosa: scalzare la fede in una fine della vecchia Terra e, di conseguenza, …impedire agli uomini di prepararsi a questa fine.

Gli uomini, però, devono essere illuminati su questo: che la Terra, per se stessa è un Astro che non ha alcun collegamento con altri mondi, e che, …ogni legame con altri abitanti può essere stabilito solo spiritualmente! Cosicché, dunque, l’uomo può certamente unirsi con gli abitanti dei mondi superiori del Regno della Luce, mediante buoni pensieri imploranti l’aiuto nell’afflizione spirituale – che certamente gli sarà anche concessa spiritualmente – che però per lui non è consigliabile chiamare degli esseri delle stelle, di cui egli non sa in quale grado di maturità spirituale si trovano e, se loro, possono concedere dell’aiuto spirituale.

Dell’aiuto terreno è escluso in ogni caso, così come l’avversario di Dio vorrebbe far credere agli uomini, che quegli esseri potrebbero far valere la loro influenza sugli abitanti della Terra prima della distruzione finale.

Un aiuto reale lo può fornire solamente Dio, quando sarà giunto il tempo che voi uomini temete, …se ci credete, ma Egli lo concederà anche, …a ciascuno che Glielo chiederà! E Lui ha davvero abbastanza angeli che badano solo alla Sua Volontà, per eseguirLa, e questi, …si occuperanno anche degli uomini quando sarà giunta l’ora. Invece l’avversario di Dio ha trovato un buon terreno, nella facilità di credere degli uomini, in cui può veramente seminare molta semenza cattiva; e che gli uomini accettano tutti questi insegnamenti sbagliati da parte sua, piuttosto che la pura Verità, è anche indicativo per il valore della sua semina.

Di fatto, sempre più volentieri è accettato l’errore, piuttosto che la verità; l’uomo si cerca sempre un vantaggio dall’errore, e respinge la verità che non gli promette questo vantaggio. La fine è vicina, …e arriva irrevocabile, e ogni insegnamento che mette in dubbio una fine, oppure apre agli uomini una via d’uscita, è sbagliato, …non corrisponde alla Volontà di Dio, poiché è Dio stesso a condurre fuori da ogni pericolo qualunque uomo si affidi a Lui, rifugiandosi in Lui; allora costui apparterrà ai Suoi, …i quali non necessiteranno temere una fine.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente