B. D. nr. 7669

(8. 08. 1960)

 

L’anima assume coscientemente l’incarnazione

 

Voi siete entrati nella via terrena assolutamente consapevoli di ciò che vi attendeva, …e ne avete dato liberamente il vostro assenso, tuttavia ancora una volta vi è stata tolta la reminiscenza, altrimenti il cammino terreno vi avrebbe imposto una certa costrizione, che non sarebbe stata favorevole alla maturazione della vostra anima. Perciò nella vita terrena non dovete lamentarvi su questi o quei colpi del destino, perché tutti sono solo dei mezzi che devono aiutare la maturazione dell’anima, e che col giusto atteggiamento vi porteranno al perfezionamento. Quindi la vostra volontà dev’essere orientata correttamente, e in ciò consiste la prova della vita terrena, per il cui scopo voi dimorate sulla Terra.

Quando accettaste l’incarnazione come essere umano, allora tutti gli ostacoli vi sembrarono facilmente superabili e li prendeste volentieri su di voi, perché riconosceste anche che sarebbe stata l’ultima incarnazione nella forma, cosicché, dopo aver percorso il cammino terreno, avreste potuto vivere in tutta la libertà, e vi sarebbe stato possibile diventare liberi dalla forma attraverso questa vita terrena, se aveste richiesto sempre il Sostegno di Dio! Adesso l’anima dimostrerà che vuole adempiere il suo scopo terreno, dimostrerà di riconoscere Dio e chiederà anche di Lui; diversamente, non Lo invocherà per il Suo aiuto. E ora l’anima potrà superare anche i più difficili colpi del destino, non avrà mai più bisogno di portarli da sola, e sperimenterà molto sostegno spirituale, cosicché il suo cammino terreno mostrerà continuamente anche un alleggerimento, rivelandosi essa, sempre più matura ad ogni prova. Ma senza tali prove non potrà salire in alto nel suo sviluppo!

Questa conoscenza le sarà data prima della sua incarnazione come essere umano, e non le si rifiuterà nemmeno di iniziare la via terrena. Ma se le fosse lasciata la reminiscenza, allora il suo volere e il suo agire non sarebbero comunque liberi, essa agirebbe sempre sotto una costrizione, anche per paura di ciò che le starebbe per arrivare, persino se non le fosse dato su questo piena chiarezza e conoscenza. Tuttavia dovete comunque sapere, che come essere umano avete preso su di voi liberamente la vostra sorte terrena, e questa conoscenza deve tranquillizzarvi, per quanto, al riguardo, dovete sempre pensare che vi è possibile la definitiva liberazione dalla forma, così com’è anche determinato il vostro cammino terreno.

Dovete anche sapere, che potete sempre sperimentare del sostegno da parte dello spirituale, che Dio stesso vuole che ritorniate a Lui, ed Egli ha nostalgia di voi, quindi farà anche di tutto per rendere facile il vostro ritorno; perciò non avete nulla da temere, …di ciò che viene su di voi dal destino, poiché con il Suo aiuto sarete in grado di vincere tutto! Con il Suo aiuto riuscirete a vincere il Suo avversario, …che ancora vi tiene legati, poiché costui non avrà più nessun potere su di voi, se desiderate Dio, …che è il Padre di tutti voi, il Quale ha condotto in Gesù Cristo la battaglia contro il Suo e vostro nemico, e lo ha anche vinto.

E dovete sempre chiedere solo a Lui la forza! Egli vi assisterà in ogni momento, vi fornirà anche la forza, …se volete percorrere con successo il cammino terreno, quando si tratterà di superare ogni difficoltà di ciò che è caricato su di voi come destino, affinché diventiate liberi da ogni forma e possiate entrare come esseri liberi nel Regno spirituale. – Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente