B. D. nr. 7677

(19. 08. 1960)

 

Appello agli operatori nella Vigna

Solo i chiamati che conoscono preventivamente il Piano di salvezza, possono predicare

 

Chi si dichiara disponibile al lavoro nella Vigna, sarà anche accettato, perché non potrà essere effettuato abbastanza lavoro per Me e per il Mio Regno, e ci saranno sempre degli uomini messi al loro posto, in grado di assolvere nel modo giusto il compito loro assegnato. Durante il periodo del Mio cammino terreno Io scelsi i Miei stessi discepoli, perché sapevo della loro vita interiore, della serietà del loro amore e del loro desiderio di verità. E incessantemente Io stesso Mi sceglierò i discepoli che nell’ultimo tempo prima della fine dovranno portare il Mio Vangelo nel mondo, ma di questi ce ne sono solo pochi che hanno già vinto il mondo e sono pronti a servire Me, quando si tratta di divulgare la verità!

Si tratta infatti, soprattutto, di quessto: introdurre gli uomini nella verità, ossia offrire loro la conoscenza conforme alla vrità su Me stesso, il Quale visse sulla Terra come Gesù, e compì l’Opera di salvezza! Si tratta soprattutto dell’annuncio del nome di Gesù, della Sua dottrina divina d’Amore e della Sua sofferenza e morte in croce! Se gli uomini non vogliono andare perduti, allora devono ritrovare Gesù Cristo sulla Terra, poiché per loro nel regno dell’aldilà non sarà così facile trovarLo! Ma senza Gesù Cristo, non possono entrare nel Regno della Luce e giungere alla beatitudine!

Quindi, la cosa più importante che i Miei operai nella Vigna hanno da fare, è proclamare Lui sulla Terra e, al prossimo, …segnalare il Salvatore e Redentore! E per essere in grado di annunciare questo, essi stessi, precedentemente, devono essere istruiti nella pura divina Verità! Perciò, ne faranno parte, chi nel Mio Spirito può agire in coloro che devono poi eseguire il lavoro della Vigna per Me, con successo! E il Mio Spirito può agire solamente, quando esistono le necessarie premesse: profondo amore per Me, il quale si esprime in opere di amore misericordiose per il prossimo, fede viva e il desiderio per la Verità, che può affluire solo da Me, quando sono nella volontà di diffondere questa Verità!

Allora Io stesso posso istruirli! Io posso quindi – come Padrone di casa – rendere capaci i Miei servi che portino al prossimo la Verità, che diano loro conoscenza delle Mie disposizioni e azioni, della Mia essenza, che in Sé è Amore, Saggezza e Onnipotenza, e del Mio piano di salvezza dall’eternità, che dischiuda loro anche il senso e lo scopo della loro vita terrena! Essi possono istruire il prossimo sulla Mia volontà che loro devono adempiere per essere beati. E loro annunceranno poi la Mia dottrina d’amore, ed esorteranno il prossimo a diventare essi stessi amore.., perché solo da questo dipenderà il grado della loro beatitudine, quando l’anima, dopo la morte del corpo, entra nel regno dell’aldilà.

I Miei servi possono lavorare per Me, solo quando adempiono bene questo compito: …diffondere verità! Essi stessi devono essere in possesso della verità, perciò ‘questa’, che l’hanno ricevuta da Me, …se vogliono eseguire il giusto lavoro nella Vigna! Allora, certamente, saranno anche scelti da Me stesso per uscire nel mondo come discepoli nel tempo della fine e annunciare agli uomini il Vangelo! Ed è questo il segno di riconoscimento dei giusti rappresentanti sulla Terra: che essi stessi sono stati introdotti da Me nella Verità! Che essi parlino ugualmente al Mio posto di ciò che Io stesso direi all’umanità se camminassi tra loro nella Carne, come al tempo del Mio cammino sulla Terra! Chi, quindi, riceve egli stesso il Mio Vangelo, è anche il Mio giusto discepolo!

E ilMio Vangelo’ e il giusto insegnamento salvifico è: …la conoscenza sullo scopo dell’esistenza! La conoscenza del peccato originale, …e la caduta da Me! La conoscenza del Mio Piano di salvezza dall’eternità e, malgrado il grande peccato originale, ricondurre di nuovo indietro a Me le Mie creature e, …alla beatitudine, cosa che però ne consegue, che prima occorre la conoscenza su Gesù Cristo e sulla Sua Opera di redenzione! Solo allora un uomo può essere per Me un giusto discepolo, quando conosce tutto su ciò che è da intendere come ‘…Piano di salvezza’! Egli deve essere in grado di spiegare le correlazioni! Deve conoscere tutto sulla grande colpa delle creature che sono procedute da Me perfette, …e sono ugualmente diventate imperfette nella libera volontà! Solo quando lo stesso insegnante sa tutto su di questo, potrà anche insegnare con successo; e solo allora potrà essere inviato da Me nel mondo, per annunciare il Vangelo agli uomini!

Un discepolo eletto da Me, deve quindi possedere esso stesso una grande conoscenza, …per poter adempiere il suo compito! E non sono molti quelli che si lasciano istruire in questo modo: che Io, attraverso il Mio Spirito, …possa avviarli nella verità! Non sono molti quelli che possono essere iniziati da Me nel Mio piano di salvezza, sebbene in molti si è risvegliato il desiderio di sentire Me, di percepire la Mia voce in sé! Io però parlerò a tutti quelli che vogliono essere interpellati da Me, e gli darò ciò per cui sono ricettivi!

E sempre, nuovamente, la Mia parola, il mio linguaggio diretto, porterà benedizione, e spesso, …cadrà anche su un suolo dove potrà registrare buoni frutti! E così, a ognuno che è pronto a servirMi, sarà assegnata anche la sua attività, in modo che abbia successo! Ma il campo d’azione dei Miei operai sarà sempre anche diverso, …a seconda della bella semina che Io distribuisco loro, tramite poi, …la conoscenza che in loro stessi è diventata l’azione del Mio Spirito.

E ognuno, con ciò, può allora lavorare come è nelle sue forze, ed egli sarà benedetto da Me, poiché molti sono chiamati, …ma pochi sono eletti!    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente