B. D. nr. 8269

(10. 09. 1962)

 

La necessità dei colpi del destino, catastrofi e sciagure

La Mia parola dall’alto nei miei messaggeri sarà il mezzo più efficace per convertire

 

[nel tempo della fine]

 

Percepirete la Mia voce che vi risuonerà continuamente dall’alto, …perché è necessario che il Padre parli ai Suoi figli. L’umanità Mi commuove perché la fine è vicina, e continua ad avanzare fino al punto che i più non sapranno ciò che l’aspetta, se in precedenza non avranno stabilito il legame con Me!

Attualmente gli uomini sono così distanti da Me, loro Dio e Creatore, che non stabiliscono nessun legame spirituale, badando solo al mondo terreno, …che è il regno del Mio avversario! E non sono nemmeno da istruire, poiché il Mio avversario ha confuso i loro pensieri ed ha anche indurito i loro cuori, in modo che essi amano solo se stessi, mentre per il prossimo che sta nell’indigenza, …non provano nessun amore. E ciascuno mira solo a questo: aumentare i suoi beni terreni, …e procurare un benessere al suo corpo terreno! Per questo, pochissimi pensano alle loro anime, e perciò sulla Terra regna una così grande miseria che M’induce continuamente a parlare alle Mie creature sotto forma di duri colpi del destino, di catastrofi e sciagure d’ogni genere, per i quali voi uomini non siete in grado di mostrare una vera comprensione, essendo concessioni di un Dio amorevole, il Quale vuole solo portare le Sue creature alla ragione, il Quale parla loro in tal modo, perché essi non ascoltano la Sua parola dall’alto!

Ed è per questo che la miseria terrena aumenterà e sugli uomini irromperà il tempo della miseria1, il quale potrà servire affinché gli uomini riflettano e prendano la via verso di Me, ma quanto facilmente potrebbero trovarla, se badassero solo alla Mia parola che risuonerà loro dall’alto, trasmessa loro tramite i Miei messaggeri.

L’afflusso della Mia parola sarà il mezzo più efficace, ma l’accettazione richiederà la loro libera volontà, e Io non li costringerò! Pertanto, voi, Miei servitori, siete molto necessari per questa Mia ultima azione di salvataggio, ed Io, …benedico ogni lavoro che presterete per Me, perché è un terribile destino che attende coloro che, prima della fine, non avranno intrapreso la via del ritorno a Me. Io lo so, e per questo tolgo ancor prima dalla Terra, coloro che non sono ancora del tutto preda del Mio avversario, affinché ancora nel regno dell’aldilà possano arrivare ad una chiara Luce, e poi, tendere verso l’alto. E perciò, sentirete sempre e ripetutamente casi di morte in gran numero, e allora sappiate sempre, che la Mia grande Misericordia ha richiamato questi esseri umani dalla Terra, affinché non siano completamente preda del Mio avversario.

Che poi, possano essere colpiti anche degli uomini buoni, per questi, non è davvero un male, poiché nel regno dell’aldilà contribuiranno a indicare ad altri la via. Il loro amore potrà portare nell’aldilà molta benedizione, ed essi stessi potranno aumentare pure il loro grado di maturità mediante il lavoro di redenzione che è una necessità, in considerazione delle molte anime povere, ammalate e deboli, che troveranno una morte improvvisa, …e saranno senza Luce!

Il tempo volgerà verso la fine, e ogni giorno dovrà essere valutato per la redenzione di anime erranti. E cosa potrete fare di meglio, voi, Miei servitori sulla Terra, che farMi parlare agli uomini tramite voi? Cosa potrete fare di meglio, che diffondere la Mia parola e renderla accessibile a coloro che saranno ancora nel mondo e gli è difficile staccarsene? Il vostro costante legame con Me, Mi darà la possibilità di parlare a molti uomini, e la forza della Mia parola in coloro che non sono ancora completamente preda del Mio avversario, opererà un cambiamento della loro volontà, e questi, poi, …saranno anche salvati dall’abisso al quale oramai andranno incontro.

Che aumenteranno anche le afflizioni, vi è stato continuamente annunciato, ma per questo dovete pur avere la giusta spiegazione: che soltanto l’Amore per le creature ancora a Me infedeli, M’induce a ciò! – Quando dubitate anche di questo, e talvolta non lo riuscite ad afferrare, quando vi giunge la notizia di grandi funesti colpi del destino con i quali sono colpiti degli uomini in tutto il mondo; quando questi contribuiscono, affinché il prossimo ne sia talmente commosso, sicché in loro si manifesti la volontà di aiutare, sicché in loro si accenda l’amore, – allora anche questi colpi del destino sono da benedire, quando riflettete che questi esseri umani eviteranno una nuova relegazione2 che porterebbe loro, di nuovo, …dei tempi infiniti di tormento e di prigionia. Infatti, Io voglio sempre e solo aiutare, cosicché gli uomini siano salvi; ed Io faccio di tutto, affinché portino a conclusione il loro percorso di sviluppo, ancora su questa Terra.    Amen!

 

_______________________

1il tempo della miseria’ : è la fase finale del tempo che va dall’evento apocalittico alla fine vera e propria, indicato in Apocalisse 8,1 come quello seguente l’apertura del settimo sigillo, denominato pure ‘il tempo della fine’, ma anche ‘tempo di Grazia’, che avrà breve durata, e nella sua ultima fase sarà oggetto della lotta di fede più cruenta contro i credenti, i quali dovranno testimoniare la loro fede. [vedi il fascicolo n. 38 – “La lotta di fede”]

2la nuova relegzione : è il Giudizio degli empi insieme all’avversario di Dio, la cui anima, cioè l’elemento spirituale originario negativo degli uomini oppositori di Dio, sarà di nuovo relegata nella materia. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente