B. D. nr. 8624

(23. 09. 1963)

 

L’inizio della distruzione della Terra a causa di esperimenti dell’uomo, indotto dall’avversario

Anche il mondo oscuro è sottomesso al potere del Creatore

 

L’ultima opera di distruzione di questa Terra la scatenerete voi stessi, ed Io non ve lo impedirò, perché Mi ricordo anche dello spirituale che attraverso quest’opera di distruzione sarà liberato dalla materia e potrà ancora continuare il suo percorso di sviluppo in nuove formazioni sulla nuova Terra. Questo vi è già stato detto più volte, tuttavia la vostra fede a riguardo è molto scarsa, poiché per voi, tutto l’avvenimento è semplicemente inimmaginabile. Esso però, forma la conclusione di un periodo di sviluppo, cui seguirà un nuovo periodo, affinché l’opera di rimpatrio si possa svolgere di nuovo nell’ordine della Legge, e registrerà di nuovo un successo, che prima della distruzione della vecchia Terra non era più manifesta.

Il Mio avversario manovrerà la sua ultima opera satanica, istigando gli uomini a fare ciò su cui egli stesso non ha il potere: dissolvere delle opere della creazione, credendo di liberare in tal modo lo spirituale e prenderlo in suo potere! Egli influenzerà gli uomini inducendoli a tentare degli esperimenti d’ogni specie, che però falliranno a causa della loro stessa ignoranza, provocando un effetto devastante, tramite degli esperimenti che essi oseranno fare, …il cui risultato non è stato esplorato! Essi libereranno delle forze senza dominarle, e per questo saranno consacrati alla rovina! E con loro, anche l’opera della creazione, la Terra’, sarà esposta a distruzioni delle più violente.

L’intera superficie della Terra cambierà totalmente! Tutte le opere di creazione sulla Terra cadranno vittime dell’annientamento, finché le conseguenze penetreranno all’interno della Terra, e così si potrà parlare di una distruzione di ampie proporzioni. Certamente la maggior parte degli uomini non potrà più osservare ciò, tranne la piccola schiera di coloro che, prima, Io porterò via dalla Terra in una zona di pace.

Io stesso non permetterei mai una tale distruzione, se non si guadagnassero con ciò, anche nuove possibili opportunità per lo spirituale ancora legato, il quale langue già da tempi infiniti nella materia più dura. Ma anche senza la totale distruzione della superficie della Terra, per tale spirituale sarebbe possibile un continuo sviluppo, se gli uomini non rovesciassero l’ordine della Legge, adempiendo sempre, sulla Terra, …solo il loro compito di servire.

Gli uomini, invece, non vivono più nel Mio Ordine divino, e in tal modo il Mio avversario ha una grande influenza su di essi, e li spinge a un inizio da cui egli spera di realizzare un profitto, auspicando nel ritorno a sé, dello spirituale legato. Ed Io non Mi oppongo, perché dipende sempre, ancora dalla libera volontà degli stessi uomini, …se eseguono ciò a cui il Mio avversario li vuole indurre. Nondimeno, ciò che gli uomini fanno, l’effetto dei loro traffici, Io saprò sempre valutarlo nel modo giusto, poiché anche il mondo più oscuro dipende da Me e dal Mio Potere, e deve servirMi e, contemporaneamente, partecipare alla Mia opera di rimpatrio, anche se inconsciamente. Io, infatti, so dall’eternità, della direzione della volontà degli uomini, …e secondo questa volontà, ho potuto anche edificare il Mio piano di salvezza.

Io so, quando è arrivato il momento in cui, …non c’è più da aspettarsi un progresso spirituale sulla Terra. Io so anche, quando per lo spirituale legato è giunto il tempo della sua liberazione, e pertanto non impedirò l’agire degli uomini, se mediante la loro volontà orientata al contrario, essi, rivolgendosi al Mio avversario, condurranno al via una colossale opera di distruzione, e l’uomo sarà uno strumento volenteroso verso di lui. Infatti, egli stesso non può distruggere un’opera di creazione; egli non può sciogliere la materia, e ogni spirituale è sottratto al suo potere. Perciò egli cerca di riconquistarlo, e gli uomini succubi di lui lo aiuteranno in questo, …finché essi stessi contribuiranno al dissolvimento della materia, prima attraverso innumerevoli esperimenti minori, ma poi questi assumeranno delle proporzioni, …cui la materia non resisterà più.

Ciò nonostante, Io permetterò che lo spirituale legatovi dentro, diventi libero, anche se a spese dell’intero genere umano, avendo raggiunto l’umanità stessa, ora, un tale basso stato spirituale, …da rendere necessaria una nuova relegazione nella materia. E qualunque cosa intraprenda ora il Mio avversario, con gli uomini a lui succubi, …alla fine servirà ancora nuovamente allo sviluppo verso l’alto dello spirituale, che un giorno dovrà pur giungere alla perfezione. E perciò il Mio piano di salvezza giungerà anche all’esecuzione, …come vi è stato annunciato nella parola e nella Scrittura.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente