B. D. nr. 8656

(26. 10. 1963)

 

Dio eseguirà il Suo piano di salvezza che deve essere annunciato all’umanità

La terra quale stazione di scuola per lo spirituale

 

[nel tempo della fine …]

 

Voi non potrete mai ostacolarMi nell’esecuzione del Mio piano di salvezza dall’eternità! Io ho certamente detto che voi potete evitare molto tramite la fervida preghiera, ma il Mio piano di salvezza è costruito sulla volontà degli uomini che Io ho riconosciuto dall’eternità, ed ho quindi potuto stabilire i tempi secondo questo, in cui si svolgeranno grandi trasformazioni, e manterrò anche questi tempi. Io posso certamente distogliere degli avvenimenti da ogni singolo, grazie alla sue fervide preghiere; posso guidare ogni singolo in modo che egli non sia colpito dagli avvenimenti che lascio venire sugli uomini, se voglio raggiungere il Mio scopo, cioè, …di continuare l’opera di rimpatrio giunta a un arresto! Tuttavia, Io vi ho sempre predetto degli avvenimenti insoliti, e queste previsioni si adempiranno, perché devono compiersi, se l’Ordine divino dovrà essere di nuovo ristabilito.

Io, in verità, so dall’eternità, come e quando l’Ordine divino non sarà più osservato, e perciò ho sempre potuto indicare anche questo tempo e menzionare il grande sconvolgimento che avverrà irrevocabilmente secondo i Miei annunci. Gli uomini però non crederanno mai senza dubbi a questi annunci, perché va oltre ogni concetto umano ciò che è stato loro profetizzato, …come imminente! Essi potranno certamente riconoscere nel decorso degli avvenimenti mondiali che deve subentrare un cambiamento, perché gli uomini hanno raggiunto un basso livello, il quale viene indicato chiaramente da avidità di piaceri e da ultragrande brama del ben vivere terreno, di beni terreni e fama, …e potere!

Essi potranno riconoscere nei segni del tempo che tali annunci hanno una certa giustificazione, che sono da prendere sul serio e, rispettivamente, condurre il loro proprio modo di vivere, però l’assenza di fede è già così grande, affinché sia dato ascolto a tali indicazioni da parte degli uomini. Essi, una semplice vita terrena la vivono solo sfrenati, e indicano lontano tutti i pensieri di un cambiamento radicale, e quindi l’umanità sarà sorpresa da un catastrofico avvenimento naturale, che sarà di una tale portata come la Terra non ha mai provato, che porterà per molti uomini la fine della loro vita e condurrà ad un caos di immensa portata, e significherà ultragrande miseria per gli uomini! Questo è un ultimo segno di ammonimento, …e perciò dovrà pure essere continuamente annunciato agli uomini! I Miei messaggeri dovranno farlo notare agli uomini, affinché essi riconoscano la verità, quando questo avvenimento arriverà, ed approfittino ancor bene dell’ultimo tempo fino alla successiva fine, per la maturità della loro anima.

Sebbene troveranno certamente, poca o nessuna fede, nondimeno Io incarico i Miei messaggeri di parlare ovunque ripetutamente, dove c’è un opportunità. Gli uomini non vorranno essere disturbati nel godimento della loro vita, però saranno improvvisamente spaventati, e per ogni singolo essere umano l’avvenimento futuro potrà essere la sua fine, ed egli di qua non potrà prendere con sé nulla di tutti i suoi beni terreni, e dovrà sempre ricordarlo, poiché, se oltre a ciò non è neanche volenterosamente disposto alla fede, così, tuttavia, egli sa ugualmente che non può prolungare di un giorno la sua vita fisica, perché l’ora della sua morte è stabilita, e sa che anche per lui giungerà una fine, e questo può essere ogni giorno, poiché, infatti, deve lasciare indietro tutto ciò che forma il suo tenore di vita, e perciò non dovrebbe valutare troppo i beni terreni, …bensì procurarsi dei beni per l’eternità! Ed egli agirebbe solo sensato, mentre una vita terrena solo sulla Terra non è un segno di saggezza, …ma testimonia un pensare caotico!

Eppure il Mio piano dall’eternità sarà effettuato e adempiuto il giorno che Io ho stabilito, perché la razza umana non adempie più il suo compito terreno, e pertanto saranno inghiottiti dalla Terra, con eccezione di quelli che Mi avranno riconosciuto, che avran creduto in Me e, …rimarranno fedeli a Me fino alla fine! Infatti, la Terra deve pur continuare ad adempiere il suo scopo come stazione di scuola per lo spirituale, …che si trova sulla via del suo ritorno verso di Me.

E pertanto, anche la grande Opera di trasformazione non può non aver luogo, e tutto deve avvenire così come Io ho continuamente predetto; perché Io non lascerò gli uomini nell’ignoranza, e a ciascuno offrirò ancora sufficienti occasioni di trovare Me, e a cercare con Me il collegamento nella fede e nell’amore; e in Verità, …questi saranno salvati ancor prima della fine! Già prima Io li preleverò1, affinché non corrano il rischio di sprofondare completamente, …bensì possano ancora maturare nell’aldilà! Oppure, alla fine li rimuoverò dalla Terra in un luogo di pace1, poiché devono di nuovo dar vita alla nuova Terra2, …come stirpe della nuova razza umana!

O uomini, credete a ciò che Io ripetutamente vi annuncio, poiché non c’è più molto tempo, e ognuno che è di buona volontà può essere ancora salvato, …affinché non lo colpisca l’orrendo destino della nuova relegazione!3    Amen!

 

______________

1 – ‘li preleverò’ – ‘in un luogo di pace’ : è l’atto finale di salvataggio dei fedeli a Dio prima del giudizio finale, attraverso cui, in un modo contrario alle leggi della natura, i credenti saranno sollevati dal suolo terrestre per volontà di Dio e portati in un luogo, tra il materiale e lo spirituale, fino a quando non sarà completato il rinnovamento della Terra. [vedi il fascicolo n. 42 – “La rimozione”] – [vedi pure “Il futuro regno” - la 2° parte del “Legame del Cielo”]

2 – ‘alla nuova Terra’ : è la realizzazione della promessa per i salvati che saranno premiati con una nuova vita sulla nuova Terra riformata dopo il Giudizio. [vedi il fascicolo n. 45 – “La nuova Terra”]

3 -  ‘nuova relegazione’ : è l’atto finale di giudizio per l’umanità non credente, prima della trasformazione della Terra. [vedi il fascicolo n. 44 – “La nuova relegazione”]

 

*  *  *  *  *

 

Pagina precedente