B. D. nr. 8858

(23. 09. 1964)

 

La correzione di un insegnamento corrotto in altre rivelazioni

Io non ho difetti: sono puro Amore!

(Una risposta dopo aver letto: “La caduta di Lucifero”, di Lorber - Lutz)

 

In Principio, …da Me procedette solo la perfezione! Quindi, voi potete biasimarli, quando Io sono presentato a voi, …come un Creatore che avrebbe creato degli spiriti ‘sleali’! Io stesso sono il Creatore di tutti gli esseri; infatti, all’infuori di Me non esiste alcuna Forza che avrebbe potuto creare degli esseri, e lo spirito di luce così creato primo da Me, fu irradiato dalla Mia Forza, e non poté che risultare, solo che perfetto, dalla Volontà di entrambi: Amore e Forza!

Ed è questo, ciò che voi dovete comprendere: che Io non posso fare nulla contro il Mio Ordine dall’eternità, e che non avrei potuto nemmeno emanare alcun essere imperfetto da Me! Che loro stessi decisero di distaccarsi da Me, unicamente nella libera volontà, dopo un tempo infinitamente lungo, e che però non furono influenzati in alcun modo da Me a trasgredire all’Ordine divino, bensì il loro agire accadde nella totale libera volontà! Solo così, voi comprenderete il Mio Piano dall’eternità, che Io Mi sono posto come meta per la loro divinizzazione, e comprenderete anche il perché Lucifero – il portatore di Luce – è diventato, …il Mio polo opposto!

Quando vi è data così, una rappresentazione del creare gli esseri – tale da essere assolutamente impossibile – perché voi dubitiate della Mia perfezione, e dubitiate anche del Mio Amore per tutto il Creato, il quale sarebbe stato progettato sin dall’inizio secondo la Mia Volontà, imperfetto, allora voi non potete neanche comprendere il processo che si verificò nel rifiuto della Mia Forza d’Amore, ed Io devo far giungere a tutti voi, su ciò, la Verità, poiché un errore …tira l’altro dietro di sé! Che però un tal errore abbia potuto insinuarsi nelle Rivelazioni divine, è sempre la conseguenza del pensare intellettuale usato dal Mio avversario, il quale cerca di creare confusione; e questa è un’occasione che nuovamente Mi obbliga a rivelarvi ancora la Verità, così da potervi avviare ad essa, in tutta la sua purezza!

La caduta da Me è avvenuta in un modo tale, che inizialmente passarono delle eternità, prima che questa avesse effettivamente luogo, …e dunque, il Mio Amore poté continuamente irradiare gli esseri, ed essi furono continuamente, oltre ogni misura, beati. Ed anche l’essere che Io Mi creai, come primo vaso per irradiare in questo il Mio Amore, fu per delle eternità ricevitore di tale Corrente di Forza d’Amore, finché poi si staccò da Me nella libera volontà, che egli possedeva come creatura divina. Ma se Io avessi creato un essere che fosse stato ‘impuro’, allora avrebbe colpito Me stesso il biasimo d’aver dato a un tale essere la vita, cosa che non potrebbe verificarsi in eterno, poiché Io sono la perfezione stessa! Io non ho difetti! Io sono, puro Amore! E Costui, non dispone a nulla d’impuro ma Egli fa di tutto per ricondurre ciò che è diventato impuro, di nuovo, …alla purificazione!

Tuttavia, così, … l’Atto della Creazione vi è presentato erroneamente, e questo, …quali conseguenze produce! Perciò, continuamente Io vi porto la pura Verità: perché senza questa voi non potete riconoscere abbastanza Me stesso, vi fate un’Immagine di Me la cui perfezione è messa in discussione, e non potete inoltre, nemmeno amare questo Essere di Cui mettete in dubbio la perfezione! Poiché, anche voi siete usciti da Me in tutta la perfezione, sebbene siate passati nella via attraverso l’abisso, per diventare di nuovo ciò che eravate in principio!

Che Io non possa spiegarvi tutte le motivazioni spirituali, lo comprenderete dallo scarso grado di conoscenza che voi ora possedete, come conseguenza del peccato di ribellione contro di Me, tuttavia, tutto ciò che vi sarà riferito su questo, dovrà coincidere, e quando esisterà una più stridente contraddizione, allora potrete senz’altro rifiutarla e darvi per questo la spiegazione che è l’intelletto dell’uomo che ha partecipato a ciò, il quale può essere stato influenzato dall’avversario!

Il Piano della divinizzazione degli esseri, creati unicamente da Me, Mi ha determinato a non opporMi alla loro caduta, ma questa si svolse nella libera volontà, dal più alto stato della perfezione, …giù nel più profondo abisso! E solo la certezza che tutti questi esseri Io li riconquisterò, non Mi ha lasciato intervenire a impedirlo; però, nella contestazione, non si pone che essi siano stati creati nella massima perfezione, e così anche il loro signore il quale, come portatore di Luce, per primo eseguì la caduta, non avendolo Io formato in modo tale che egli dovesse farlo, bensì fu la libera volontà, la causa della caduta, come anche la libera volontà dovrà di nuovo tendere all’Alto, …per tornare ad essere ciò che era in principio!

 (prosegue al n. 8859)

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente