B. D. nr. 8875

(26. 10. 1964)

 

Ciò che è da intendere con il Giudizio, è sempre la relegazione in nuove creazioni

 

(il Signore):

La luce dall’alto risplende su di voi, …e splenderà fino alla fine, poiché, finché il principe delle tenebre infuria e procede contro ogni luce dall’alto, fino allora Io aiuterò coloro che vogliono sfuggire alle tenebre. Per questo, …che si rivolgano a Me per l’apporto della luce! Infatti, ci saranno sempre degli uomini che nel fondo del loro cuore desiderano la verità e sono contenti solo quando vengono istruiti direttamente da Me; ma questi sono solo pochi, perché la maggior parte si accontenta a causa dell’errore che li tiene incatenati, e perciò non conoscono il senso e lo scopo dell’esistenza terrena, né hanno il bisogno di ricevere su questo, un chiarimento secondo la verità.

Finché il Mio avversario ha dietro di sé questa massa, difficilmente la luce irromperà, perché è il tempo della fine in cui lui regna, finché non gli sarà tolto dalle mani il potere, finché non sarà giunta la sua ora, in cui verrà messo in catene insieme a tutto il suo seguito. In questo tempo precedente alla fine, ci sarà ancora molto lavoro da compiere da parte dei Miei operai della vigna, perché si tratta di portare ancora molte anime sulla retta via, e questo sarà particolarmente difficile perché predominerà l’amore per il mondo, che deve dapprima essere superato, altrimenti la luce che splende solo debolmente, non potrà essere notata, fino a che non diventerà sempre più chiara, e infine farà breccia nell’oscurità.

E così dovranno essere scoperti molti errori, prima che possa emergere la pura verità, ma poi nell’interiore dell’uomo splenderà una chiara luce, che non si spegnerà mai più, poiché, chi una volta giunge alla conoscenza, sa che gli è stato restituito qualcosa che una volta possedeva e a cui ha rinunciato volontariamente. E il numero di costoro deve aumentare prima della fine, poiché la Mia amorevole preoccupazione è per tutti coloro che sono ancora completamente nel potere del Mio avversario, la Mia amorevole preoccupazione è per coloro che sono volonterosi, ma ancora troppo deboli, per liberarsi da lui.

Se voi potrete avvicinarli affinché comprendano che il divin Redentore Gesù Cristo non nega a nessuno il Suo aiuto, e se cercherete di indurli a credere e ad accettare l’Opera di redenzione, allora sosterrò ogni vostro tentativo con la Mia forza. Voglio operare su questi e donare loro dei momenti chiari in cui possano riflettere su ciò, e lottare in sé per prendere una decisione. Infatti, non appena porterete loro la Mia Parola, questa irradierà anche la sua forza, purché non siano indecisi, perché Io non posso costringere la volontà di chi rifiuta completamente la Mia Parola.

Chi la rifiuta, cadrà inevitabilmente nella nuova relegazione quando sarà giunta la fine. Così comprenderete anche ‘l’ultimo Giudizio’, il quale consiste nel fatto che tutto lo spirituale sarà giudicato di nuovo, che gli sarà assegnata di nuovo una forma a cui tendere, che sarà ‘giudicato’ secondo il suo grado di maturità. Questo è dunque ‘l’ultimo Giudizio’ del quale vi siete fatti un’idea sbagliata, poiché Io vedo il grado di maturità di ogni essere e posso preparargli sempre e solo il destino che lui stesso si è creato nella libera volontà.

Questo processo si ripeterà ancora per delle eternità, dovrete ripetutamente passare attraverso la Terra e le sue creazioni, se non vi siete procurati nemmeno un piccolo grado di luce che vi garantisca uno sviluppo verso l’alto nel regno dell’aldilà. E all’inizio vi splenderà sempre la luce, in ogni periodo di redenzione possederete inizialmente questa luce in tutta la pienezza, sentirete la pura verità direttamente dagli esseri di luce, e questo per lungo tempo, finché poi il Mio avversario farà valere di nuovo la sua influenza, stendendo di nuovo l’oscurità sugli uomini che non sono abbastanza forti, e che perciò, cadranno.

E alla fine di un periodo terreno si allungheranno di nuovo le tenebre su tutta l’umanità, mentre colui che ‘desidera la verità’, avrà sempre la garanzia di riceverla direttamente da Me, dimostrando così, di non voler cadere nelle tenebre, …e secondo la sua volontà sarà esaudito! – Amen!

 

*  *  *  *  *

< Pagina precedente