B. D. nr. 8876

(29. 10. 1964)

 

Rinnovata indicazione sulla vicina fine prevista dall’eternità, come al tempo del Diluvio

“Io devo parlare a voi con Voce più forte!”

 

[nel tempo della fine…]

 

Quanto spesso vi è stato accennato sulla vicina fine? Quante volte siete già stati ammoniti a non essere indifferenti durante la vostra vita terrena, e a compiere con zelo il lavoro sull’anima? Tuttavia, …voi non fate niente per sfuggire all’orribile sorte di una nuova relegazione! Voi non credete a questi richiami, finché poi, essa irromperà con violenza su di voi, tanto che non sarete più in grado di cambiare il vostro pensare e volere, poiché il tempo che Io ho stabilito per questo, sarà mantenuto, …e l’ultimo giorno verrà come un ladro nella notte! [Mt. 24,42]

*

Prima, però, …sarete ancora scossi seriamente dal sonno, poiché, …ogni grande avvenimento getta la sua ombra in avanti, e anche questo vi sembrerà incomprensibile, poiché gli elementi della natura si manifesteranno in un modo così poderoso, che molti saranno annientati, …e inizierà un grande lamento! E ciò nonostante, quest’evento della natura avrà solo per conseguenza che in esso, gli uomini vi riconosceranno ancor meno l’agire di un Potere superiore, cosicché essi aumenteranno i loro dubbi in un tale Potere, attraverso cui non può essere riconosciuto un Dio d’Amore, …dove innumerevoli uomini devono sacrificarsi! Nondimeno, come dovrei darvi un segno della Mia Potenza e Forza, a voi, voi che non siete in grado di credere in questa Potenza, alla quale tutti sarete esposti?

Se Io vi parlo sommessamente, allora non Mi sentite, poiché chiudete i vostri orecchi e occhi, …e non siete in grado di vedere la soave Luce che vi splende, e siccome non badate alla Mia espressione sommessa, …devo parlare con voi in modo più forte, così forte che nessuno potrà più negare questa Voce! Tuttavia escogiterete tutte le scuse per non dover ammettere che Dio vi parla per il vostro stesso bene! Quelli però, che riconosceranno questa esortazione, che riconosceranno Me stesso nell’infuriare degli elementi della natura e si rifugeranno in Me, pure questi saranno salvati, poiché, se anche perderanno la loro vita fisica, passeranno dall’altra parte, nell’eternità, con la conoscenza di un Dio, e là potranno continuare la loro risalita, ma, …non molto dopo quest’intervento, …verrà la fine, …per quanto vi sembrerà inverosimile!

Questa fine è prevista fin dall’eternità, e nulla potrà smuoverMi a deviare, poiché Io, in ciò, non penso soltanto all’uomo che fallisce nella sua ultima prova di volontà, bensì Mi stanno a Cuore tutte le creazioni, perfino quelle che nel loro sviluppo stanno ancora sotto gli uomini, i quali però, sono pure i Miei esseri1, cui Io dono la Mia Misericordia e che voglio guidare verso l’alto! E per questo scopo dovrò rinnovare la Terra; la superficie terrestre dovrà subire una totale trasformazione, e per questa, il giorno è definitivamente stabilito!

*

E a voi uomini deve essere detto, …che dovete fare attenzione ai segni del tempo, come Io dissi: «…sarà come al tempo del diluvio …». Gli uomini godranno pienamente, non usciranno più dai loro peccati, poiché ameranno solo se stessi, …e quest’amore invertito permetterà loro, tutto! E subentrerà un modo di pensare confuso, perché nessuno baderà più alla Parola divina, la quale mostrerà loro chiaramente la Mia volontà! E poi vi attenderà ancora un breve tempo con la lotta di fede2, e questa sarà l’ultima fase prima del naufragio, sarà il tempo in cui i Miei dovranno affermarsi, in cui dovranno confessare Me come loro Signore e Dio, …come loro Redentore, …per poi entrare come salvati nel paradiso della nuova Terra!

L’ora del Giudizio è molto vicina, e ciò nonostante gli uomini non ne vogliono sentire parlare, e vivono la loro vita terrena nell’indifferenza e senza scrupoli; e per quanto molti ne facciano menzione, a loro manca la fede in questa, …e senza fede, essi non cambiano il loro cammino di vita! Però, verrà il giorno – come un ladro nella notte – e felici potranno chiamarsi quelli che crederanno nelle Mie parole, e vivranno così che quel giorno non possa spaventarli, i quali perciò, …resisteranno anche fino alla fine!    Amen!

 

________________

1i Miei esseri’ : tutta la creazione materiale, così pure la Terra, non è altro che spirito condensato, relegato nella materia, che aspetta di evolversi per poter vivere come uomo libero e poter ascendere in Alto nel regno dello spirito. [vedi il fascicolo n. 87 ‘L’evoluzione dello spirituale’]

2 – ‘la lotta di fede : si riferisce al comportamento degli uomini nel tempo della fine, detto anche ‘tempo della miseria’, cioè quello seguente l’evento apocalittico che sarà oggetto della lotta di fede più cruenta affinché i fedeli si difendano dai non credenti e testimonino loro la fede. [vedi il fascicolo n. 38 – “La lotta di fede”]

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente