B. D. Nr. 9030 a/b

(17. 08. 1965) e (23. 08. 1965)

 

Avvertimento a non cambiare la Parola originale di Dio

 

Che voi vi urtate pure continuamente, …per la forma di come vi giunge la Mia parola dall’alto, questo è ben semplice da spiegare: che Io Mi servo della facoltà di comprensione di una persona! – Tuttavia, ciò non deve essere confuso con un’istruzione generale, poiché solo raramente Io trovo una persona che riesca ad accogliere la Mia parola nel Dettato, perché per fare ciò, occorre l’attitudine ad afferrare fulmineamente dei pensieri che la toccano, …e metterli per iscritto dittatorialmente; il che però, non è da confondere con dei pensieri propri, …nati nell’intelletto. Questo potrebbe portare all’errata supposizione, che sia un proprio bene mentale, quello che la persona cerchi di rappresentare come ricevuto spiritualmente. Inoltre, l’intelletto umano non lavora, bensì esso, interiormente, … ascolta ciò che gli dice lo Spirito di Dio.

Ciò che ricevete come Mia parola, …non vi sarà mai incomprensibile quando la leggete con la necessaria apertura che presuppone una comprensione, e a tale riguardo una modifica non è opportuna, perché voi uomini cambiate continuamente nella vostra forma espressiva, così la Mia parola deve essere lasciata così come è stata ricevuta. Infatti, il contenuto testimonia l’Origine divina, e a seconda della sua ricettività, il ricevente sentirà ora la Mia parola, anche se essa è irradiata sulla Terra attraverso uno spirito di luce, poiché questo non può far altro, …che trasmettere la Mia parola.

Più l’uomo stabilisce un intimo collegamento con Me, più chiaramente si forma il Dettato, ma non sarà mai difettoso, perché dove s’insinua un errore mediante disturbi, là al ricevente viene presto, pure, fatto notare, così che lui stesso possa correggere.

 

23. 08. 1965

Infatti, proprio in ciò sta il pericolo che la Mia parola sia troppo facilmente esposta a tali cambiamenti, giacché gli uomini vogliono darle una forma secondo il loro ‘grado di istruzione’, che invece è assolutamente inopportuna. Poiché, so Io come ho da rivolgerMi ad ogni persona per essere da essa compreso. E il senso del Mia espressione è sempre comprensibile se solo è stato raggiunto un certo grado di maturità mediante l’amore, che però non è da sostituire con una formulazione, per quanto comprensibile.

E dovete sempre ricordarvi una cosa: che in vista della vicina fine, in verità, la Mia parola sarà offerta a voi uomini in un modo, da poterla accettare senza dubbio come verità, perché per voi uomini, Io so che solo esclusivamente la verità significa salvezza, e che Io faccio di tutto per ricondurvi la Verità, ma vi avvertirò anche sempre davanti a cambiamenti intrapresi, …anche se questo avviene con la migliore volontà.    Amen!

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente