B. D. nr. 1889

(16. 04. 1941)

 

L’umanità sta visibilmente in un declino spirituale

Senza un intervento divino la retrocessione non si fermerà

 

Il declino spirituale è così chiaramente visibile, che basta solo un po’ d’attenzione per riconoscere la necessità di un’assistenza da Parte di Dio. L’indifferenza, o anche l’appiattimento spirituale dell’umanità, non soltanto equivale a un arresto spirituale, ma è più un opporsi a ogni influenza di forze spirituali che vogliono aiutare gli esseri umani alla maturità dell’anima. E’ un fortissimo rifiuto delle forze divine, un fuggire dal campo delle correnti spirituali buone, e quindi una retrocessione assai indicativa sotto l’aspetto spirituale, per cui l’umanità è nel più grande pericolo animico.

Dio, però, non lascia gli uomini al loro destino, scelto da loro stessi, bensì impiega tutti i mezzi affinché prendano coscienza della loro situazione pericolosa e si smuovano, per entrare in contatto con le forze spirituali buone, in modo da poter accettare l’aiuto da parte di queste. E ora, è questo il compito più importante degli esseri di luce: assicurarsi l’accesso ai cuori degli uomini, poiché solo così, potrà essere raggiunto un livello spirituale più alto nell’umanità, a condizione che gli esseri di luce possano farsi valere, e quindi le forze educatrici possano agire continuamente sugli uomini terreni affidati alla loro custodia.

E’ solo una questione di tempo, …come il mondo spirituale realizzerà lo sviluppo spirituale verso l’alto! Invece, senza l’intervento dell’eterna Divinità, poiché l’uomo crede di essere molto avanzato nella conoscenza di cose che si trovano al di fuori della vita terrena, potrebbero passare delle eternità, prima che il suo modo di pensare cambi. Ma per riconoscere l’eterna Divinità non è necessaria un’attività perspicace particolarmente ben più che colta, bensì solo un cuore buono, amorevole. Invece quest’ultimo è presente solo occasionalmente, …e di conseguenza gli uomini sono a un punto morto, cercano di sviluppare sempre di più l’intelletto, e ciò conduce all’opposto di ciò che dev’essere raggiunto.

L’essere umano è incline a gettare a mare tutto ciò che ha a che fare con il solo agire spirituale! Egli si rallegra del suo modo di pensare intellettuale; eppure, con questo, se contemporaneamente non apre il suo cuore, cioè, se non riesce a considerare meno il suo pensiero intellettuale e a pensare e ad agire di più secondo il suo sentimento, non riuscirà a raggiungere il minimo. Solo allora, in lui crescerebbe la forza, e allora egli riconoscerebbe anche la caducità di ciò che prima gli era stato sottoposto come verità. Solo allora, il basso stato spirituale dell’umanità potrebbe essere rimosso.

*

Attraverso l’intervento di Dio1 il modo di pensare degli uomini cambierà, poiché ciò che il cuore avrà già riconosciuto, sarà ora anche affermato dall’intelletto, e sarà più facile per gli esseri dell’aldilà guidare gli uomini nei giusti pensieri; infatti, essi eseguono l’attività d’insegnamento, …agendo con il consenso divino, e dipenderà solamente dalla volontà dell’uomo, …che il suo basso stato spirituale sia rimosso.

[segue al n. 1890]

 

______________

1 – ‘l’intervento di Dio’ : trattasi dell’avvenimento catastrofico profetizzato, che coinvolgerà tutta la Terra attraverso la caduta di un grosso asteroide, sia direttamente sui paesi colpiti, sia indirettamente per gli sconvolgimenti nell’atmosfera conseguenti l’impatto, [vedi il fascicolo n. 109 – “L’avvenimento”], e avvierà l’ultimo breve, ma terribile, tempo della fine.

 

*  *  *  *  *

Pagina precedente